Debian Project News - 3 Novembre 2008

Benvenuti al quattordicesimo numero di quest'anno di DPN, il notiziario per la comunità Debian.
Gli argomenti trattati in questo numero comprendono:

Aggiornato Debian GNU/Linux 4.0

Il progetto Debian è lieto di annunciare il quinto aggiornamento della propria distribuzione stable Debian GNU/Linux 4.0 (nome in codice Etch). Questo aggiornamento corregge problemi con la sicurezza nel rilascio stable, oltre a qualche aggiustamento a problemi seri. Coloro che installano frequentemente aggiornamenti da security.debian.org non dovranno aggiornare molti pacchetti e la maggior parte di aggiornamenti da security.debian.org sono compresi entro questo aggiornamento. Sono disponibili presso le fonti convenzionali immagini di CD e DVD che contengono i pacchetti aggiornati.

L'aggiornamento a questa revisione online viene di solito eseguito facendo puntare il gestore di pacchetti aptitude (o apt-get) (vedere la pagina man di sources.list(5)) ad uno dei tanti mirror FTP o HTTP di Debian. L'elenco completo dei mirror è disponibile all'indirizzo.

Ulteriori informazioni sono disponibili entro il rilascio stampa.

Appartenenza a Debian

Dopo averne parlato con molti dei gruppi coinvolti, Jöerg Jaspert ha proposto delle modifiche nel modo con cui viene gestita l'appartenenza a Debian. La finalità di queste modifiche è di rendere possibile a coloro che contribuiscono a Debian anche senza occuparsi dei pacchetti (quali i traduttori od i redattori della documentazione) di diventare membri del progetto. Ha poi scritto alcuni ulteriori commenti alla propria proposta. Comunque, vista la portata delle modifiche previste molti sviluppatori hanno proposto di fermare queste modifiche sino a quando essi abbiano preso una decisione in proposito a mezzo di una general resolution, mentre Peter Palfrader ha chiesto che gli venga consentito di continuare a provare a risolvere questo rpoblema.

A Lars Wirzenius ed altri piacerebbe vedere un complessivo ripensamento del sistema di appartenenza, non soltanto del processo da cui l'appartenenza viene garantita. Lars ha proposto che l'appartenenza debba venire periodicamente rinnovata, la gente può venire accettata in seno a Debian quando vi sia un'approvazione ragionevolmente condivisa sul fatto che si condividano gli obiettivi del progetto, si sia disponibili a lavorare per questi obiettivi e si sia ritenuti affidabili.

Martin Krafft ha ribattuto che invece di introdurre differenti classi di appartenenza a Debian si possano definire diversi privilegi e criteri su come ottenerli. Poiché questi privilegi esistono già sarebbe più semplice definire i criteri invece di collegare i privilegi a delle classi.

Il primo Lenny Bug Sprint si è concluso con successo

Per aiutare a ripulire le segnalazioni di bug critici per il rilascio, specialmente per qualcuno che dura da troppo tempo, Josselin Mouette ha convocato il primo Bug Sprint. In questa gara gli sviluppatori Debian ed altra gente interessata si sono proposti per tentare di risolvere i bug critici per il rilascio a loro assegnati entro un lasso di cinque giorni. I vincitori di questa gara riceveranno biscotti.

Josselin ha poi comunicato che 27 partecipanti si sono iscritti al bug sprint e reso noti i risultati. (Ha già inviato una più dettagliata bozza aggiornata). Complessivamente è rimasto molto soddisfatto dai risultati. Stefano Zacchiroli ha proposto di replicare questo tipo di evento.

Firmware entro Lenny e come comportarsi con i pacchetti che violano le DFSG

Ben Finney si è interrogato su diversi bug critici per il rilascio che hanno ottenuto il tag lenny-ignore, che specifica che questi bug non vengono considerati critici per il prossimo rilascio di Debian GNU/Linux 5.0 Lenny. Il gestore del rilascio Marc Brockschmidt ha spiegato che In tutti i bug che ho marcato recentemente, la violazione delle DFSG è di solito un problema formale, al punto che le altre distribuzioni e gli sviluppatori non li considerano affatto un problema. Mentre risolvere questi problemi è e potrebbe essere un obiettivo di Debian, difficilmente qualcosa potrebbe essere fatto nelle poche settimane prima del rilascio. Le conseguenze del ritardare il rilascio indefinitamente a causa di questi bug sarebbero peggiori che il rilasciare nonostante queste violazioni minime delle DFSG.

Nella conseguente discussione Robert Millan ha proposto una general resolution su come comportarsi con i pacchetti che violano le Debian Free Software Guidelines. Nella propria proposta i pacchetti che hanno un bug report aperto riguardo alla propria conformità con le Debian Free Software Guidelines per un certo lasso di tempo dovranno essere spostati dalla sezione main alla non-free. Nella propria risposta a quella iniziale di Robert, il Release Wizard Steve Langasek ha obiettato che Debian ha seguito la strada del progressivo miglioramento. Nota che tutti i bug riportati riguardano firmware non-free che è stato accettato per rilasci precedenti.

Stato della coda NEW

Aurelien Jarno si è chiesto se la coda NEW (dove i pacchetti sorgenti aggiunti per creare nuovi pacchetti binari vengono tenuti in attesa di verifica ed approvazione di un ftp-master) risulti ancora gestita. Jöerg Jaspert ha risposto che la coda NEW è stata tralasciata più volte recentemente. Ha spiegato inoltre che le modifiche nel software usato per gestire la coda danno la precedenza ai pacchetti che aggiungono solo nuove componenti binarie, in modo diverso dai pacchetti che inseriscono codice totalmente nuovo all'archivio.

Modifiche a archive.debian.org

Jöerg Jaspert ha annunciato alcune modifiche per archive.debian.org, diventato più importante da quando Debian GNU/Linux 3.1 Sarge è stato spostato dai consueti mirror ad archive.debian.org. A vantaggio della nostra rete di mirror, la cancellazione sta avvenendo poco alla volta, per evitare che il mirror crei problemi rifiutando di cancellare troppi file in una sola volta. Ha poi evidenziato che il port non ufficiale di Debian GNU/Linux 3.1 Sarge all'architettura AMD64 è stato anch'esso spostato lì.

Altre modifiche sono la disponibilità di pacchetti binari per Debian GNU/Linux 1.2 Rex, 1.1 Buzz e 0.93R6. Un archivio per i pacchetti da volatile.debian.org, security.debian.org e www.backports.org è adesso disponibile presso archive.debian.org.

Lavorando su ciò sono stati ritrovati dei vecchi archivi di posta dal 1985, che erano andati smarriti, come pure dei vecchi bug reports, che vanno dal bug #350 al #1750. Verranno presto aggiunti ai normali archivi.

BTS-link ha bisogno di un nuovo responsabile

Pierre Habouzit ha fatto sapere di non riuscire più a gestire e far funzionare il servizio BTS-link. Questo servizio viene usato per tracciare l'attività nel sistema di tracciamento dei bug ed aggiornare i relativi bug reports entro al Debian BTS in un modo semiautimetico. Attualmente questo servizio ha bisogno di essere avviato a mano. Don Armstrong, uno dei responsabili del BTS di Debian, ha evidenziato l'importanza del servizio bts-link, ma non è in grado di gestirlo lui stesso. Christoph Berg ha suggerito una gestione sotto l'egida del gruppo Debian's Quality Assurance se qualcuno si offrisse volontariamente per agire da primo responsabile.

Nuovi sviluppatori

A partire dal precedente numero di Debian Project News, 2 apprendisti sono stati accettati come responsabili Debian.

Diamo il benvenuto a Mehdi Dogguy e Olly Betts nel nostro progetto!

Importanti annunci per la sicurezza di Debian

Il gruppo sicurezza di Debian ha recentemente emesso degli annunci per questi pacchetti (oltre ad altri): linux-2.6.24, cupsys, qemu, dbus, clamav e openoffice.org. Leggeteli con attenzione e prendete gli adeguati provvedimenti.

Notare che questa è una selezione dei più importanti annunci per la sicurezza delle ultime due settimane. Se volete essere tenuti aggiornati sugli annunci per la sicurezza rilasciati dal Debian Security Team, sottoscrivete la mailing list per gli avvisi di sicurezza.

Pacchetti nuovi o notevoli.

I pacchetti seguenti sono stati aggiunti all'archivio unstable Debian recentemente. (oltre ad altri):

Sono stati segnalati da Debian Package of the Day: synfig (alternativa free software per l'animazione in 2D) e rdiff-backup (backups incrementali semplici da linea di comando).

Pacchetti bisognosi di assistenza

Attualmente 498 pacchetti sono orfani e 118 pacchetti stanno per essere adottati. Date un'occhiata ai recenti bollettini per scoprire se ci siano dei pacchetti cui siate interessati o scorrere l'intero archivio dei pacchetti bisognosi di aiuto.

Volete continuare a leggere DPN? Aiutateci a creare questo bollettino. Ci servono ancora più scrittori volontari che osservino la comunità Debian ed informino su cosa sta accadendo. Date un'occhiata alla nostra pagina HOWTO contribute per scoprire come essere d'aiuto. Attendiamo di ricevere vostre comunicazioni presso debian-publicity@lists.debian.org.


Per ricevere ogni due settimane nella propria casella di posta elettronica il notiziario, iscriversi alla lista di messaggi debian-news.

Sono disponibili edizioni precedenti di queste raccolte settimanali.

Redattori di questo numero di Debian Project News sono Jöerg Jaspert, Ben Finney, Justin B. Rye e Alexander Reichle-Schmehl.
Traduzione di Daniele Venzano e Giuliano Bordonaro.