Debian Project News - 14 Novembre 2014

Benvenuti nel quindicesimo numero di quest'anno della DPN, la newsletter della comunità Debian. In questa edizione troviamo:

La comunità Debian combatte il riscaldamento globale con un freeze

Il Release Team è orgoglioso di annunciare che Debian 8.0 "Jessie" è in stato di freeze. Ulteriori aggiornamenti su questa versione saranno limitati solo alle correzioni di bug.

Conseguentemente al freeze che è avvenuto, come previsto, il 5 novembre, Lucas Nussbaum ha scritto sul suo blog: Questo è un vero successo del progetto nel suo complesso ed in particolare del Release Team. In primo luogo il freeze è avvenuto esattamente alla data annunciata più di un anno fa, e sembra essere stato ben rispettato da tutti i manutentori. Poi, con 310 bug RC al momento del freeze, probabilmente batteremo un record per tutte le recenti versioni di Debian. Potremmo avere il freeze di Debian più breve della storia? Dato che FOSDEM è a 12 settimane di distanza, potremmo addirittura effettuare il rilascio prima dell'inizio di FOSDEM e avere lì una grande festa per celebrarlo?.

Richard Hartmann ha pubblicato la relazione sui bug critici per il rilascio della settimana 45 che evidenzia il lavoro che deve essere fatto per permettere il rilascio di Jessie. Ci sono 1.154 bug di cui 295 interessano direttamente Jessie, che debbono scendere a zero. Di questi, 229 sono i bug che interessano sia Jessie che unstable e 66 che riguardano solo Jessie. Ha pubblicato inoltre una tabella di dati che mette a confronto lo stato attuale con il ciclo di rilascio di Squeeze. Da non perdere, negli ottimi dati e nel grafico, è la richiesta di esaminare, se possibile, i pacchetti chiave che hanno più bisogno di aiuto.

Gruppo di studio Debian della zona di Tokyo

Il gruppo di studio Debian della zona di Tokyo ha aperto la sua 119ª riunione iniziando con un quiz di buon senso su Debian, passando a una discussione sul pacchetto LibreOffice in Debian e auspicando di ottenervi un maggiore coinvolgimento sia a monte che a valle. Hanno anche partecipato ad un laboratorio pratico sul debian-installer beta2 per Debian 8 "Jessie".

Rilasciata la prima Debian Edu basata su Jessie

Petter Reinholdtsen ha annunciato il rilascio della prima Debian Edu basata su Jessie. Debian Edu, nota anche come Skolelinux, è un sistema operativo completo per le scuole, con il supporto per server, workstation e portatili che lavorano insieme su una rete scolastica. La creazione di un ambiente di studio multi-macchina multi-utente può essere completata in un paio d'ore con centinaia di applicazioni pre-installate. Ulteriori dettagli sul rilascio includono informazioni sulla sua attuale distribuzione, la documentazione e lo stato.

Relazioni su LTS del mese di ottobre 2014

Raphaël Hertzog ha riferito sulle 10 ore di lavoro pagato su LTS con il triage CVE di 23 commit al tracker di sicurezza, l'invio di diverse segnalazioni di bug, un upload sponsorizzato e alcuni aggiornamenti di sicurezza per mysql-5.1 e apache2. Questo mese ha condiviso alcune riflessioni sul flusso di lavoro e sulla base di utenti del progetto. Il progetto ha ancora bisogno di aiuto da parte dei suoi utenti, ai quali viene chiesto di iscriversi alla mailing list, di testare alcuni dei pacchetti proposti e aiutare attraverso organizzazioni che aderiscono al progetto fornendo aiuto direttamente o sponsorizzando altri per fare il lavoro.

Thorsten Alteholz riferisce che gli è stato assegnato un carico di lavoro di 13,75 ore per il LTS di Squeeze, che gli ha permesso di caricare tra l'altro delle nuove versioni di rsyslog, torque e libxml2. È stato anche in grado di preparare un nuovo upload di wget e invia espressioni di congratulazione al team di sicurezza che si occupa del supporto su base giornaliera.

Altre relazioni

Thorsten Alteholz ha anche scritto sul suo blog riguardo le altre attività in Debian di ottobre che sono iniziate con il lavoro nel ruolo di assistente di FTP, che ha visto un picco di upload poiché gli sviluppatori cercano di inserire i propri pacchetti prima del freeze.

Thomas Goirand ha descritto dettagliatamente la sua attività per la pacchettizzazione di OpenStack in ottobre. Il suo lavoro ha compreso l'invio di patch, l'upload di diverse candidate al rilascio attraverso varie fasi e la scrittura di un nuovo sistema in openstack-pkg-tools. Ha anche effettuato il backport di python-libvirt, python-setuptools e di alcuni pacchetti JavaScript necessari. I pacchetti OpenStack Juno sono stati tutti caricati ed erano pronti per il giorno del rilascio upstream.

Raphaël Hertzog ha aggiornato le sua attività per il software libero nel mese di ottobre con il lavoro di pacchettizzazione prima del prossimo freeze di Jessie, correzioni di bug per Publican, il primo rilascio minore di Django 1.7.1 su unstable e la sponsorizzazione dei pacchetti. Il lavoro su Distro Tracker è continuato, insieme con la richiesta ad altri di contribuire al progetto con molti bug di facile risoluzione. Tutte le istanze di Distro Tracker che egli gestisce eseguono ora Django, che ha scelto di rendere obbligatorio.

Open Source Conference 2014 Tokyo/autunno

Hideki Yamane ha scritto sul suo blog della Conferenza Open Source 2014 Tokyo/autunno. Oltre 1.500 persone hanno partecipato per oltre 2 giorni alla manifestazione che si è concentrata sul FOSS. Il gruppo di studio Debian della zona di Tokyo ha gestito un banchetto, distribuito volantini, DVD e informazioni. Nella sessione dedicata alla comunità Debian, Nobuhiro Iwamatsu ha parlato di Debian 8 "Jessie".

Revisione di "Chi utilizza Debian"

La pagina web Chi utilizza Debian elenca le organizzazioni educative, commerciali, governative e non-profit che utilizzano Debian. Nel corso del tempo la pagina ha conservato alcune voci obsolete che dovranno essere rimosse o aggiornate, al fine di mantenere l'elenco rilevante e attuale. A questo scopo, la pagina e le voci saranno sottoposte a una revisione. Commenti, suggerimenti, e parti interessate sono i benvenuti.

Jessie: rimozioni/aggiornamenti

Matthias Klumpp ha condiviso tramite blog lo stato di AppStream/GNOME-Software in Debian Jessie. Quando GNOME è stato aggiornato alla 3.14, la funzionalità normale per le notifiche di aggiornamento è stata spostata da gnome-settings-daemon a GNOME-Software. Dato che GNOME-Software richiede un lavoro di integrazione supplementare da parte dei distributori, i sistemi GNOME sono attualmente senza notifiche di aggiornamento perché i metadati per AppStream non sono ancora disponibili in Debian e la sua piena integrazione in Jessie è stata rinviata, anche se con la possibilità di includere alcuni metadati per l'uso da parte di GNOME e KDE attraverso normali pacchetti .deb. Non tutto è perduto perché GNOME-Software è per ora in unstable, ma poiché utilizza degli aggiornamenti non in linea per impostazione predefinita, che non funzionano ancora molto bene in Debian, ha attualmente un bug RC, che impedisce il suo ingresso in testing. "Serve una via da seguire per riportare indietro update-notifications, e ci sono attualmente lavori in corso per farlo. Per tutti gli utenti Debian: portate pazienza mentre noi risolviamo la situazione. Per tutti gli sviluppatori: se voleste aiutare, siete pregati di contattare me o Laurent Bigonville; ci sono alcuni compiti per cui servirebbe una mano". Sul fronte Xfce, presto Debian avrà un nuovo pacchetto pk-update-icon, che è attualmente in NEW. Ciò risolverà la situazione. Questa situazione non riguarda KDE, che usa Apper, dato che questo copre tutte le esigenze di notifica degli aggiornamenti.

Lisandro Damián Nicanor Pérez Meyer del team Debian QT/KDE, ha dato un preavviso della rimozione di Qt4 da Debian Stretch (Jessie+1). Qt4 è stato deprecato dopo il rilascio di Qt5 il 19 dicembre 2012, quasi 2 anni fa. Sebbene il team supportava rilasci per la sola correzione dei bug, gli sviluppatori hanno annunciato che il supporto per Qt4 terminerà nel 2015, il che significa che da allora in poi le risoluzioni di bug per Jessie richiederanno un impegno speciale. Da quando Qt5 è disponibile è stata presa la decisione di non sostenere più Qt4. Poiché c'è ancora molto software basato sull'utilizzo di Qt4, e per facilitare la transizione, c'è un backport per Wheezy di Qt5.

Mini-DebConf 2014 a Cambridge presso ARM

Andrew Cater ha introdotto la Mini-DebConf 2014 negli uffici di ARM a Cambridge, UK, pensata per permettere alle persone di parlare di persona piuttosto che tramite email, circondati da sviluppatori Debian che hanno assunto il ruolo di help desk per la risoluzione dei problemi con i computer portatili rotti, e lo sprint di rilascio con il Release Team.

Nuovi contributori Debian

Dall'ultimo rilascio di Debian Project News, 13 persone hanno iniziato a manutenere pacchetti. Un grande benvenuto a Richard Sellam, James Marsh, Pierre Mavro, Benda Xu, Nicolas Schier, Wolfgang Fuetterer, Balasankar C, Josh Triplett, Reiner Herrmann, Kurashiki Satoru, Daniel Gröber, Jakub Warmuz e Dmitry Borisyuk nel nostro progetto!

Statistiche sui bug critici per il rilascio nella prossima versione di Debian

Secondo l'interfaccia di ricerca dei bug di Ultimate Debian Database, la prossima release, Debian Jessie, è al momento affetta da 427 bug critici per il rilascio. Se si ignorano i bug facilmente risolvibili o in via di risoluzione, rimangono approssimativamente 268 bug critici da risolvere affinché sia possibile il rilascio.

È anche disponibile una statistica più dettagliata, così come alcuni suggerimenti su come interpretare questi numeri.

Bollettini di sicurezza importanti

Di recente, il team per la sicurezza di Debian ha diffuso degli avvisi di sicurezza riguardanti, tra gli altri, questi pacchetti: libtasn1-3, libxml2, torque, dokuwiki, linux, icedove, wget, quassel, php5, libxml-security-java, qemu, qemu-kvm, konversation, curl, kfreebsd-9 e nss. Si consiglia di leggerli attentamente e prendere le misure adeguate.

Il team responsabile del supporto a lungo termine (LTS) per Debian Squeeze, ha diffuso avvisi di sicurezza per i seguenti pacchetti: libtasn1-3, torque, dokuwiki, libxml2, openssl, wget, curl e libxml-security-java. Si prega di leggere attentamente e prendere le misure adeguate.

Si noti, inoltre, che questa è solo una selezione dei bollettini di sicurezza più importanti delle ultime settimane. Per essere costantemente aggiornati circa gli avvisi di sicurezza rilasciati dal team per la sicurezza, è necessario iscriversi alla mailing list degli annunci di sicurezza (e, separatamente, alla mailing list backport, alla mailing list degli aggiornamenti della distribuzione stabile e alla mailing list degli aggiornamenti di sicurezza per il supporto a lungo termine).

Pacchetti nuovi e degni di nota

196 pacchetti sono stati aggiunti recentemente all'archivio di Debian unstable. Tra gli altri:

Pacchetti che necessitano di lavoro

Al momento 613 pacchetti sono orfani e 140 possono essere adottati: è possibile consultare la lista completa dei pacchetti che hanno bisogno di aiuto.

Vuoi continuare a leggere la DPN?

Aiutaci a creare questa newsletter: abbiamo bisogno di altri scrittori volontari che osservino la comunità Debian e ci facciano sapere cosa sta succedendo. Visita la pagina del progetto per sapere come contribuire. Non vediamo l'ora di ricevere una tua email alla mailing list debian-publicity@lists.debian.org.


Per ricevere ogni due settimane nella propria casella di posta elettronica il notiziario, iscriversi alla lista di messaggi debian-news.

Sono disponibili edizioni precedenti di queste raccolte settimanali.

Redattori di questo numero di Debian Project News sono Cédric Boutillier, Jean-Pierre Giraud, Donald Norwood, Justin B Rye e Thomas Vincent.
Traduzione di Giuliano Bordonaro.