Guida all'installazione di Debian GNU/Linux

Questo manuale è software libero; può essere redistribuito e/o modificato nei termini della GNU General Public Licence. Si faccia riferimento alla licenza in Appendice F, GNU General Public License.

Estratto

Questo documento contiene le istruzioni per l'installazione del sistema Debian GNU/Linux 4.0 (nome in codice “etch”), per l'architettura AMD64 (“amd64”). Contiene anche riferimenti a informazioni più approfondite e informazioni su come ottenere il meglio dal proprio sistema Debian.

Nota

Sebbene questa guida all'installazione per amd64 è per lo più aggiornata abbiamo pianificato alcuni cambiamenti e abbiamo riorganizzato le parti del manuale dopo il rilascio ufficiale di etch. Una versione più recente può essere trovata su Internet nella pagina del debian-installer. Nella stessa pagina ci potrebbero essere anche altre traduzioni.

Commenti, critiche e suggerimenti sulla traduzione possono essere inviati alla lista di messaggi dei traduttori Debian italiani .


Sommario

Installazione di Debian GNU/Linux 4.0 su amd64
1. Benvenuti in Debian
1.1. Cosa è Debian?
1.2. Cosa è GNU/Linux?
1.3. Cosa è Debian GNU/Linux?
1.4. Procurarsi Debian
1.5. Versione più recente di questa guida
1.6. Organizzazione della guida
1.7. Copyright e licenze software
2. Requisiti di sistema
2.1. Hardware supportato
2.1.1. Architetture supportate
2.1.2. CPU, schede madri e video supportate
2.1.3. Schede video supportate
2.1.4. Portatili
2.1.5. Sistemi multiprocessore
2.2. Supporti per l'installazione
2.2.1. CD-ROM/DVD-ROM
2.2.2. Dischi fissi
2.2.3. Penne USB
2.2.4. Rete
2.2.5. Un*x o sistemi GNU
2.2.6. Sistemi d'archiviazione supportati
2.3. Periferiche e altro hardware
2.4. Acquistare hardware specifico per GNU/Linux
2.4.1. Evitare hardware chiuso o proprietario
2.4.2. Hardware specifico per Windows
2.5. Requisiti di memoria e spazio su disco
2.6. Schede di rete
2.6.1. Driver che richiedono un firmware
2.6.2. Schede per reti wireless
3. Preparazione dell'installazione di Debian GNU/Linux
3.1. Panoramica del processo d'installazione
3.2. Backup dei dati
3.3. Informazioni necessarie
3.3.1. Documentazione
3.3.2. Ricerca d'informazioni sull'hardware
3.3.3. Compatibilità hardware
3.3.4. Impostazioni della rete
3.4. Requisiti hardware minimi
3.5. Prepartizionamento per sistemi ad avvio multiplo
3.5.1. Partizionare da DOS o Windows
3.6. Configurazione di hardware e sistema operativo prima dell'installazione
3.6.1. Invocare il menu di configurazione del BIOS
3.6.2. Selezione del dispositivo di boot
3.6.3. Opzioni varie del BIOS
3.6.4. Problemi hardware a cui prestare attenzione
4. Recupero dei supporti per l'installazione
4.1. Set ufficiale di CD-ROM Debian GNU/Linux
4.2. Recupero dei file dai mirror Debian
4.2.1. Dove trovare le immagini per l'installazione
4.3. Preparazione dei file per l'avvio da chiavetta USB
4.3.1. Copia dei file — il modo semplice
4.3.2. Copia dei file — il modo flessibile
4.3.3. Aggiungere un'immagine ISO
4.3.4. Avvio da chiavetta USB
4.4. Preparazione dei file per l'avvio da disco fisso
4.4.1. Avvio dell'installatore da disco fisso con LILO o GRUB
4.5. Preparazione dei file per l'avvio TFTP da rete
4.5.1. Attivazione di un server BOOTP
4.5.2. Attivazione di un server DHCP
4.5.3. Attivazione di un server TFTP
4.5.4. Posizionamento delle immagini TFTP
4.6. Installazione automatizzata
4.6.1. Installazione automatizzata usando l'Installatore Debian
5. Avvio del sistema d'installazione
5.1. Avvio dell'installatore su AMD64
5.1.1. Avvio da CD-ROM
5.1.2. Avvio di Linux usando LILO o GRUB
5.1.3. Avvio da chiavetta USB
5.1.4. Avvio con TFTP
5.1.5. Il prompt boot
5.2. Parametri di avvio
5.2.1. Parametri dell'Installatore
5.3. Risoluzione dei problemi del processo d'installazione
5.3.1. Affidabilità dei CD-ROM
5.3.2. Configurazione dell'avvio
5.3.3. Problemi comuni di installazione su AMD64
5.3.4. Interpretazione dei messaggi di avvio del kernel
5.3.5. Segnalazione di problemi con l'installazione
5.3.6. Invio dei rapporti di installazione
6. Uso l'Installatore Debian
6.1. Come funziona l'Installatore
6.2. Introduzione ai componenti
6.3. Uso dei singoli componenti
6.3.1. Impostazione dell'Installatore Debian e configurazione dell'hardware
6.3.2. Partizionamento e selezione del punto di mount
6.3.3. Configurazione del sistema
6.3.4. Installazione del sistema base
6.3.5. Installazione di altri programmi
6.3.6. Rendere avviabile il sistema
6.3.7. Completamento dell'installazione
6.3.8. Varie
7. Avvio del nuovo sistema Debian
7.1. Il momento della verità
7.2. Montare volumi cifrati
7.2.1. dm-crypt
7.2.2. loop-AES
7.2.3. Risoluzione dei problemi
7.3. Accesso
8. Passi successivi e cosa fare adesso
8.1. Arresto del sistema
8.2. Se non si conosce Unix
8.3. Orientarsi in Debian
8.3.1. Sistema di gestione dei pacchetti Debian
8.3.2. Gestione delle versioni alternative di una applicazione
8.3.3. Gestione dei job di cron
8.4. Ulteriori letture e informazioni
8.5. Configurazione del sistema per la posta elettronica
8.5.1. Configurazione predefinita della posta elettronica
8.5.2. Invio di email all'esterno del sistema
8.5.3. Configurazione del MTA (Mail Transport Agent) Exim4
8.6. Compilazione di un nuovo kernel
8.6.1. Gestione dell'immagine del kernel
8.7. Recupero di un sistema danneggiato
A. Installation Howto
A.1. Preliminari
A.2. Avvio del programma d'installazione
A.2.1. CDROM
A.2.2. Penne USB
A.2.3. Avvio da rete
A.2.4. Avvio da disco fisso
A.3. Installazione
A.4. Invio di un resoconto d'installazione
A.5. E per finire…
B. Installazione automatica tramite preconfigurazione
B.1. Introduzione
B.1.1. Metodi di preconfigurazione
B.1.2. Limitazioni
B.2. Uso della preconfigurazione
B.2.1. Caricamento del file di preconfigurazione
B.2.2. Uso dei parametri di avvio per la preconfigurazione
B.2.3. Modalità “auto
B.2.4. Alias utilizzati nella preconfigurazione
B.2.5. Uso di un server DHCP per specificare un file di preconfigurazione
B.3. Creazione di un file di preconfigurazione
B.4. Contenuto del file di preconfigurazione
B.4.1. Localizzazione
B.4.2. Configurazione della rete
B.4.3. Impostazioni del mirror
B.4.4. Partizionamento
B.4.5. Partizionamento con RAID
B.4.6. Impostazione dell'orologio e del fuso orario
B.4.7. Impostazione di APT
B.4.8. Impostazione dell'account
B.4.9. Installazione del sistema di base
B.4.10. Installazione del boot loader
B.4.11. Selezione dei pacchetti
B.4.12. Termine della prima fase dell'installazione
B.4.13. Configurazione di X
B.4.14. Preconfigurazione di altri pacchetti
B.5. Opzioni avanzate
B.5.1. Uso di comandi personalizzati durante l'installazione
B.5.2. Uso della preconfigurazione per modificare i valori predefiniti
B.5.3. Caricamento in cascata di più file di preconfigurazione
C. Partizionare per Debian
C.1. Decidere il numero e la dimensione delle partizioni per Debian
C.2. L'albero delle directory
C.3. Schema di partizionamento raccomandato
C.4. Nomi dei dispositivi in Linux
C.5. Programmi Debian per il partizionamento
C.5.1. Partizionare per AMD64
D. Miscellanea
D.1. I device linux
D.1.1. Configurazione del mouse
D.2. Spazio su disco necessario per i task
D.3. Installazione di Debian GNU/Linux da un sistema Unix/Linux esistente
D.3.1. Primi passi
D.3.2. Installazione di debootstrap
D.3.3. Esecuzione di debootstrap
D.3.4. Configurazione del sistema di base
D.3.5. Installazione di un kernel
D.3.6. Configurazione del boot loader
D.3.7. Ritocchi finali
D.4. Installazione di Debian GNU/Linux via Parallel Line IP (PLIP)
D.4.1. Requisiti
D.4.2. Configurazione del sorgente
D.4.3. Installazione sul target
D.5. Installazione di Debian GNU/Linux utilizzando “PPP over Ethernet” (PPPoE)
D.6. Installatore grafico
D.6.1. Uso dell'installatore grafico
D.6.2. Problemi noti
E. Administrivia
E.1. Informazioni su questo documento
E.2. Come contribuire
E.3. Contributi principali
E.4. Marchi registrati
F. GNU General Public License
F.1. GNU General Public License
F.2. Licenza Pubblica Generica GNU

Lista delle Tabelle

3.1. Informazioni sull'hardware necessarie per l'installazione
3.2. Requisiti minimi del sistema raccomandati