Appendice B. Installazione automatica tramite preconfigurazione

Sommario

B.1. Introduzione
B.1.1. Metodi di preconfigurazione
B.1.2. Limitazioni
B.2. Uso della preconfigurazione
B.2.1. Caricamento del file di preconfigurazione
B.2.2. Uso dei parametri di avvio per la preconfigurazione
B.2.3. Modalità “auto
B.2.4. Alias utilizzati nella preconfigurazione
B.2.5. Uso di un server DHCP per specificare un file di preconfigurazione
B.3. Creazione di un file di preconfigurazione
B.4. Contenuto del file di preconfigurazione
B.4.1. Localizzazione
B.4.2. Configurazione della rete
B.4.3. Impostazioni del mirror
B.4.4. Partizionamento
B.4.5. Partizionamento con RAID
B.4.6. Impostazione dell'orologio e del fuso orario
B.4.7. Impostazione di APT
B.4.8. Impostazione dell'account
B.4.9. Installazione del sistema di base
B.4.10. Installazione del boot loader
B.4.11. Selezione dei pacchetti
B.4.12. Termine della prima fase dell'installazione
B.4.13. Configurazione di X
B.4.14. Preconfigurazione di altri pacchetti
B.5. Opzioni avanzate
B.5.1. Uso di comandi personalizzati durante l'installazione
B.5.2. Uso della preconfigurazione per modificare i valori predefiniti
B.5.3. Caricamento in cascata di più file di preconfigurazione

Questa appendice spiega come preconfigurare le risposte alle domande poste dal debian-installer per automatizzare la propria installazione.

I vari frammenti utilizzati in questa appendice sono disponibili anche nel file di preconfigurazione di esempio http://www.debian.org/releases/etch/example-preseed.txt.