6.2. Introduzione ai componenti

Ecco una lista dei componenti dell'installatore con una breve descrizione della funzione di ciascun componente. Dettagli che potrebbe essere necessario conoscere usando un particolare componente si trovano in Sezione 6.3, “Uso dei singoli componenti”.

main-menu

Mostra all'utente la lista dei componenti durante il funzionamento dell'installatore e avvia un componente quando è selezionato. Le domande di main-menu sono impostate a priorità media, pertanto se la priorità è impostata ad alta o critica (alta è quella preimpostata), il menu non sarà visibile. D'altra parte, se si verifica un errore che richieda intervento, la priorità della domanda può essere temporaneamente degradata in modo da consentire di risolvere il problema, e in tal caso il menu potrebbe apparire.

È possibile tornare al menu principale selezionando ripetutamente il bottone “Indietro” fino a uscire a ritroso dal componente attualmente in esecuzione.

localechooser

Consente all'utente di selezionare opzioni di localizzazione per l'installazione e per il sistema installato: lingua, nazione e locale. L'installatore visualizzerà i messaggi nella lingua selezionata, a meno che la traduzione per quella lingua non sia completa, nel qual caso alcuni messaggi potrebbero essere visualizzati in inglese.

kbd-chooser

Visualizza una lista di tastiere dalla quale l'utente sceglie il modello che corrisponde alla propria.

hw-detect

Rileva automaticamente la maggior parte dell'hardware, incluse schede di rete, lettori di dischi e PCMCIA.

cdrom-detect

Cerca e monta un CD di installazione di Debian.

netcfg

Configura le connessioni di rete del computer in modo che esso possa comunicare su internet.

iso-scan

Cerca file system di tipo ISO, che possono trovarsi su un CD-ROM o su un disco rigido.

choose-mirror

Presenta una lista di archivi mirror di Debian. L'utente può scegliere la sorgente dei suoi pacchetti di installazione.

cdrom-checker

Verifica l'integrità di un CD-ROM. In questo modo l'utente può assicurarsi che il CD-ROM di installazione non sia corrotto.

lowmem

Lowmem cerca di rilevare sistemi con poca memoria e, in tal caso, applica diversi accorgimenti per rimuovere dalla memoria parti non necessarie di debian-installer (alle spese di alcune funzionalità).

anna

Anna's Not Nearly APT. Installa i pacchetti che sono stati scaricati dal mirror prescelto o dal CD.

partman

Consente all'utente di partizionare i dischi collegati al sistema, di creare i file system sulle partizioni selezionate e di collegarli a punti di mount. Sono inoltre incluse interessanti funzionalità come una modalità completamente automatica o il supporto LVM. Questo è lo strumento di partizionamento preferito in Debian.

autopartkit

Partiziona automaticamente un intero disco secondo le preferenze preimpostate dall'utente.

partitioner

Consente all'utente di partizionare dischi collegati al sistema. È scelto un programma di partizionamento appropriato all'architettura del computer.

partconf

Visualizza una lista di partizioni e crea i file system sulle partizioni selezionate secondo le istruzioni dell'utente.

lvmcfg

Aiuta l'utente nella configurazione di LVM (Logical Volume Manager).

mdcfg

Consente all'utente di configurare RAID (Redundant Array of Inexpensive Disks) Software. Questo RAID Software è generalmente superiore agli economici controllori RAID IDE (pseudo hardware) che si trovano nelle schede madri più recenti.

tzsetup

Seleziona il fuso orario in base alla località scelta in precedenza.

clock-setup

Determina se l'orologio di sistema è impostato su UTC oppure no.

user-setup

Imposta la password di root e aggiunge un utente normale.

base-installer

Installa l'insieme più basilare di pacchetti che possano consentire al computer di funzionare sotto Linux, quando riavviato.

apt-setup

Configura apt, quasi automaticamente, in base al supporto usato dal programma d'installazione.

pkgsel

Usa tasksel per scelzionare e installare altri programmi.

os-prober

Rileva i sistemi operativi attualmente installati nel computer e passa queste informazioni a bootloader-installer, che può offrire la possibilità di aggiungere i sistemi operativi rilevati al menu del programma di avvio. In questo modo l'utente può scegliere facilmente, all'avvio, quale sistema operativo attivare.

bootloader-installer

Diversi programmi d'installazione dei boot loader ognuno dei quali installa un programma di avvio sul disco rigido, necessario al computer per avviarsi con Linux senza usare un floppy o un CD-ROM. Molti programmi di avvio consentono all'utente di scegliere un sistema operativo alternativo ogni volta che il computer si avvia.

shell

Consente all'utente di eseguire una shell da menu o nella seconda console.

save-logs

Fornisce all'utente un modo per registrare informazioni su un dischetto, in rete, su un disco rigido o altri supporti quando si verificano problemi, in modo da riportare accuratamente, in un secondo momento, problemi software dell'installatore agli sviluppatori Debian.