Capitolo 3. Sistema d'installazione

Sommario

3.1. Cosa c'è di nuovo nel sistema di installazione?
3.1.1. Cambiamenti principali
3.1.2. Installazione automatizzata

L'installatore Debian è il sistema d'installazione ufficiale per Debian. Esso offre molti metodi d'installazione, la cui disponibilità dipende dall'architettura del proprio sistema.

Le immagini dell'installatore per lenny possono essere trovate, insieme alla guida all'installazione, nel sito web di Debian.

La guida all'installazione è inclusa anche nel primo CD/DVD dei set ufficiali di Debian, in:

doc/install/manual/lingua/index.html

Si possono anche verificare le errata corrige dell'installatore Debian per un elenco di problematiche note.

3.1. Cosa c'è di nuovo nel sistema di installazione?

C'è stato molto sviluppo sull'installatore Debian dal suo primo rilascio ufficiale con Debian GNU/Linux 3.1 («sarge»), i cui risultati sono un migliorato supporto all’hardware e alcune nuove e interessanti funzionalità.

In queste note di rilascio sono elencati solo i principali cambiamenti dell'installatore. Per una panoramica dei dettagli delle modifiche da etch, consultare gli annunci dei rilasci beta e RC di lenny, disponibili nella cronologia dell'installatore Debian.

3.1.1. Cambiamenti principali

Supporto per il caricamento di firmware durante l'installazione

È ora possibile caricare file binari contenenti firmware da periferiche rimovibili quando questi vengono forniti esternamente ai supporti d'installazione di Debian.

Supporto per l'installazione da Microsoft Windows

I supporti d'installazione vengono ora forniti con un'applicazione che consente di preparare il sistema all'installazione di Debian da ambienti Microsoft Windows.

Supporto a RAID SATA

Aggiornamento anticipato di pacchetti con correzioni di sicurezza

Quando viene utilizzato con un accesso alla rete funzionante, l'installatore aggiornerà tutti i pacchetti che sono stati aggiornati dal rilascio iniziale di lenny. Questo aggiornamento viene eseguito durante la procedura di installazione, prima che il sistema installato venga avviato.

Di conseguenza, il sistema d'installazione è meno soggetto a vulnerabilità dovute a problematiche di sicurezza che sono state scoperte e corrette fra il momento del rilascio di lenny e il momento dell'installazione.

Supporto per volatile

L'installatore può ora facoltativamente impostare il sistema in modo da usare pacchetti aggiornati da volatile.debian.org. Questo archivio ospita pacchetti che necessitano di un aggiornamento costante, come ad esempio definizioni di fuso orario, file di firma di antivirus, ecc.

Nuovi port

Ora è supportata anche l'architettura armel. Vengono inoltre fornite immagini per guest Xen i386.

Supporto per periferiche di sintesi vocale

L'installatore supporta ora molte periferiche che forniscono sintesi vocale, il che migliora l'accessibilità per gli ipovedenti.

Supporto per opzioni di montaggio relatime

L'installatore può ora impostare partizioni con l'opzione di montaggio relatime, permettendo di aggiornare l'orario di ultimo accesso a file e directory solo nel caso in cui il precedente orario di accesso sia anteriore alla data di ultima modifica.

Sincronizzazione dell'orologio con NTP al momento dell'installazione

L'orologio del computer viene ora sincronizzato con i server NTP tramite la rete durante l'installazione, per cui il sistema installato ha già da subito un orologio preciso.

Nuove lingue

Grazie agli enormi sforzi dei traduttori, Debian può ora essere installato in 63 lingue (50 con uso dell'interfaccia basata sul testo e 13 supportate solo con l'interfaccia grafica). Questo corrisponde a cinque lingue in più rispetto a etch. Le lingue aggiunte in questa versione includono l'amarico, il marati, l'irlandese, il sami settentrionale e il serbo. A causa della mancanza di aggiornamenti delle traduzioni, l'estone è stato eliminato in questa versione. Un'altra lingua che era stata disabilitata in etch, il gallese, è stata riattivata.

Le lingue che possono essere selezionate solo usando l'installatore grafico, in quanto i loro set di caratteri non possono essere presentati in modalità non-grafica, sono: l'amarico, il bengalese, il dzongkha, il gujarati, l'hindi, il georgiano, il khmer, il Malayam, il marathi, il nepalese, il punjabi, il tamil e il tailandese.

Scelta semplificata della nazione

L'elenco delle nazioni è ora raggruppato per continente, per cui, nel caso in cui l'utente non desideri una fra quelle suggerite automaticamente in base alla lingua, sarà più facile selezionare quella desiderata.

3.1.2. Installazione automatizzata

Alcuni cambiamenti menzionati nella sezione precedente implicano anche modifiche al supporto nell'installatore per installazioni automatizzate con l'uso di file di preconfigurazione. Ciò significa che se si possiedono file preconfigurati che funzionavano con l'installatore di etch non ci si può attendere che questi funzionino anche con la nuova versione senza modifiche.

La Guida all'installazione include un'appendice separata aggiornata con una documentazione estesa sull'uso di preconfigurazioni.