Capitolo 2. Cosa c'è di nuovo in Debian 9

Indice

2.1. Architetture supportate
2.2. Cosa c'è di nuovo nella distribuzione?
2.2.1. CD, DVD e BD
2.2.2. Sicurezza
2.2.3. A new archive for debug symbols

Il Wiki contiene ulteriori informazioni su questo argomento.

2.1. Architetture supportate

Il supporto per PC a 32 bit non copre più i586 semplice

Il supporto per i PC a 32 bit (conosciuto come architettura Debian i386) ora non copre più i semplici processori i586. La nuova linea base è i686, anche se alcuni processori i586 (es. «AMD Geode») rimarranno supportati.

Per maggiori informazioni fare riferimento a Sezione 5.1.6, «I requisiti minimi per Intel a 32 bit sono ora i686 (con una piccola eccezione)».

Le seguenti architetture sono ufficialmente supportate da Debian 9:

  • PC a 32 bit (i386) e PC a 64 bit (amd64)

  • ARM a 64 bit (arm64)

  • ARM EABI (armel)

  • ARMv7 (EABI hard-float ABI, armhf)

  • MIPS (mips (big-endian) e mipsel (little-endian))

  • MIPS little-endian a 64 bit (mips64el)

  • PowerPC little-endian a 64 bit (ppc64el)

  • IBM System z (s390x)

Maggiori informazioni sullo stato dei port e informazioni specifiche sul port per la propria architettura sono disponibili nelle pagine web relative ai port di Debian.

2.2. Cosa c'è di nuovo nella distribuzione?

 TODO: Make sure you update the numbers in the .ent file 
     using the changes-release.pl script found under ../

Ancora una volta la nuova versione di Debian contiene molto più software rispetto alla precedente, jessie; la distribuzione include più di 15346 nuovi pacchetti, per un totale di oltre 51687 pacchetti. La maggior parte del software nella distribuzione è stata aggiornata: più di 29859 pacchetti software (corrispondenti al 57% di tutti i pacchetti in jessie). Inoltre, un notevole numero di pacchetti (oltre 6739, il 13% dei pacchetti in jessie) è stato rimosso dalla distribuzione per diversi motivi. Non ci saranno aggiornamenti per questi pacchetti ed essi saranno marcati come «obsoleti» nelle interfacce dei programmi di gestione dei pacchetti; vedere Sezione 4.8, «Pacchetti obsoleti».

Debian viene ancora una volta fornita con molti ambienti e applicazioni desktop. Fra l'altro include ora gli ambienti desktop GNOME 3.22, KDE 5.8, Xfce 4.12, MATE 1.16 e LXDE.

Anche le applicazioni per la produttività sono state aggiornate, incluse le suite per l'ufficio:

  • LibreOffice viene aggiornato alla versione 5.2;

  • Calligra viene aggiornato a 2.9;

Tra gli aggiornamenti di altre applicazioni per il desktop è incluso l'aggiornamento di Evolution a 3.22.

Fra i molti altri, questa versione include anche i seguenti aggiornamenti software:

PacchettoVersione in 8 (jessie)Versione in 9 (stretch)
BIND Server DNS9.99.10
Emacs2425
Exim, server predefinito per la posta elettronica4.844.88
Firefox45.5 (alias Iceweasel)50.0
GNU Compiler Collection come compilatore predefinito4.96.2
Gnupg2.02.1
Inkscape0.480.91
la libreria C GNU2.192.24
Immagine del kernel Linuxserie 3.16serie 4.8
MySQL5.55.6
Nginx1.61.10
OpenJDK78
OpenSSH6.3p16.7p1
Perl5.205.24
PHP5.67.0
MTA Postfix2.113.1
PostgreSQL9.49.6
Python 33.43.5
Samba4.14.5
Vim78
 TODO: (JFS) List other server software? RADIUS? Streaming ?

Debian supporta il Linux Standard Base (LSB), versione 4.1, con una deroga esplicita specifica di Debian alla specifica 4.1 di LSB: non è incluso Qt3.

2.2.1. CD, DVD e BD

La distribuzione ufficiale Debian richiede un numero variabile fra 9 e 10 DVD di binari o fra 75 e 85 CD di binari (secondo l'architettura) e 10 DVD o 59 CD di sorgenti. Inoltre vi è un DVD multi architettura, con un sottoinsieme del rilascio per le architetture amd64 e i386 e il codice sorgente. Debian è anche rilasciato come immagini Blu-ray (BD), 2 per le architetture amd64 e i386 e 2 per il codice sorgente. Alcuni pacchetti molto grandi, a causa della loro dimensione, non possono essere inseriti nei CD; tali pacchetti rientrano meglio nei DVD e BD perciò sono comunque inclusi lì.

2.2.2. Sicurezza

For the stretch release, the Debian version of the GNU GCC 6 compiler now defaults to compiling "position independent executables" (PIE). Accordingly the vast majority of all executables will now have address space layout randomization" (ASLR), which is a mitigation for a number of exploits that are now probabilistic rather than deterministic.

2.2.3. A new archive for debug symbols

[Nota]Nota

This section is mostly interesting for developers or if you wish to attach a full stack trace to a crash report.

Previously, the main debian archive would include packages containg debug symbols for selected libraries or programs. With stretch, most of these have been moved to a separate archive called the "debian-debug" archive. This archive contains the debug symbol packages for the vast majority of all packages provided by Debian.

If you want to fetch such debug packages, please include the following in your apt sources:

deb http://debug.mirrors.debian.org/debian-debug/ stretch-debug main

Alternatively, you can also fetch from snapshot.debian.org.

Once enabled, you can now fetch debug symbols for the package in question by installing pkg-dbgsym. Please note that individual packages may still provide a pkg-dbg package in the main archive instead of the new dbgsym.