Capitolo 5. Problemi di cui essere al corrente per stretch

Indice

5.1. Limitazione nel supporto per la sicurezza
5.1.1. Stato della sicurezza dei browser web
5.1.2. Mancanza di supporto di sicurezza per l'ecosistema di libv8 e Node.js
5.2. Protocollo SSH1 e cifrari più vecchi disabilitati in OpenSSH in modo predefinito

A volte i cambiamenti introdotti da un nuovo rilascio comportano effetti collaterali che non si possono ragionevolmente evitare o che espongono a errori da altre parti. In questa sezione sono documentati i problemi noti. Si leggano anche le errata corrige, la documentazione dei pacchetti interessati, le segnalazioni di errori e altre informazioni riportate in Sezione 6.1, «Ulteriori letture».

5.1. Limitazione nel supporto per la sicurezza

Ci sono alcuni pacchetti per i quali Debian non può garantire di fornire i backport minimi per ragioni di sicurezza. Questi verranno trattati nelle sottosezioni che seguono.

Notare che il pacchetto debian-security-support aiuta a tenere traccia dello stato del supporto di sicurezza per i pacchetti installati.

5.1.1. Stato della sicurezza dei browser web

Debian 9 contiene diversi motori per browser che sono affetti da varie vulnerabilità di sicurezza. L'alto tasso di vulnerabilità e la parziale mancanza di supporto a lungo termine da parte degli autori originali complica l'attività di supporto di questi browser tramite l'applicazione delle correzioni di sicurezza alle versioni precedenti. Inoltre la dipendenza reciproca delle librerie rende impossibile aggiornare a una nuova versione. Perciò, in stretch sono presenti browser basati sui motori webkit, qtwebkit e khtml, ma non sono coperti dal supporto di sicurezza. Non si dovrebbe usare questi browser con siti web non fidati.

Per un browser web di uso generico si raccomanda Iceweasel oppure Chromium.

Chromium, pur essendo costruito sul codice Webkit, è un pacchetto foglia che verrà mantenuto aggiornato ricompilando i rilasci correnti di Chromium per stable. Iceweasel e Icedove verranno anch'essi mantenuti aggiornati ricompilando i rilasci ESR correnti per stable.

5.1.2. Mancanza di supporto di sicurezza per l'ecosistema di libv8 e Node.js

La piattaforma Node.js è costruita sulla base di libv8-3.14 che ha un grande volume di problemi di sicurezza ma al momento non ci sono volontari all'interno del progetto o nel Team di sicurezza sufficientemente interessati e con la volontà di investire la grande quantità di tempo richiesto per limitare questi problemi in arrivo.

Sfortunatamente ciò significa che libv8-3.14, nodejs e l'ecosistema di pacchetti node-* associati attualmente non dovrebbe essere usato con contenuti non fidati, come dati non ripuliti presi da Internet.

In aggiunta questi pacchetti non riceveranno aggiornamenti durante la vita del rilascio Jessie.

5.2. Protocollo SSH1 e cifrari più vecchi disabilitati in OpenSSH in modo predefinito

Il rilascio di OpenSSH 7 ha disabilitato in modo predefinito alcuni vecchi cifrari e il protocollo SSH1. Fare attenzione quando si aggiornano macchine a cui si ha accesso solo via SSH.

Fare riferimento alla documentazione di OpenSSH per maggiori informazioni.