A.2. Avvio del programma d'installazione

Il team debian-cd si occupa della creazione delle immagini dei CD del debian-installer e le distribuisce sulla pagina Debian CD. Per ulteriori informazioni su dove procurarsi i CD si consulti Sezione 4.1, «Set ufficiale di CD/DVD-ROM Debian GNU/Linux».

Alcuni metodi d'installazione richiedono altre immagini oltre a quelle dei CD. In Sezione 4.2.1, «Dove trovare le immagini per l'installazione» è spiegato come trovare le immagini sui mirror Debian.

Nei prossimi paragrafi ci sono informazioni dettagliate su quali immagini usare per ogni supporto d'installazione possibile.

A.2.1. CDROM

L'immagine di CD per l'installazione da rete (netinst) può essere usata per installare wheezy con il debian-installer. Questa immagine è stata creata per fare l'avvio da CD per poi installare i pacchetti aggiuntivi dalla rete, da qui il nome «installazione da rete». L'immagine contiene le componenti software necessarie per eseguire l'installatore e i pacchetti di base per creare un sistema wheezy minimale. Se si preferisce è possibile procurarsi l'immagine di un CD completo che non necessita della rete per effettuare l'installazione, serve solo il primo CD della serie.

Scaricare il tipo che si preferisce e masterizzare l'immagine su un CD. Per fare l'avvio da CD con un PowerMac premere il tasto c durante l'avvio, in Sezione 5.1.1, «Avvio da CD-ROM» sono descritti altri metodi per fare l'avvio da CD.

A.2.2. Dischetti

Nel caso non sia possibile fare l'avvio da CD si possono scaricare le immagini dei dischetti per installare Debian. Sono necessarie le immagini floppy/boot.img, floppy/root.img e uno o più dischetti con i driver.

Il dischetto per l'avvio è quello su cui è stata scritta l'immagine boot.img. Quando si fa l'avvio del sistema con questo dischetto viene richiesto l'inserimento di un secondo dischetto, si deve usare quello su cui è stato scritta l'immagine root.img.

Se si sta programmando un'installazione via rete, è necessario floppy/net-drivers-1.img. Inoltre per avere anche la connettività tramite PCMCIA o USB può essere necessario un secondo dischetto con i driver, floppy/net-drivers-2.img.

Se si dispone di un CD ma non si può usarlo per l'avvio si consiglia di fare l'avvio con i dischetti e di usare floppy/cd-drivers.img come disco con i driver per poi completare l'installazione con il CD.

I dischetti sono uno dei supporti meno affidabili, quindi ci si devono aspettare molti difetti (si veda Sezione 5.4.2, «Affidabilità dei dischetti»). Ciascun file .img deve essere scritto su un solo dischetto usando il comando dd per scriverlo su /dev/fd0 o su qualche altro supporto (si consulti Sezione 4.3, «Creazione dei dischetti partendo dalle immagini» per i dettagli). Poiché si devono creare più di un dischetto è una buona idea etichettarli.

A.2.3. Avvio da rete

È anche possibile avviare debian-installer usando solamente la rete. I metodi per l'avvio da rete dipendono dall'architettura e dalla configurazione. I file in netboot/ possono essere usati per l'avvio dalla rete del debian-installer.

A.2.4. Avvio da disco fisso

È possibile far partire l'installatore senza usare un supporto rimovibile, ma solo un disco fisso esistente che può anche ospitare un SO diverso. Scaricare hd-media/initrd.gz, hd-media/vmlinuz e una immagine dei CD Debian nella directory principale del disco fisso, assicurarsi che il nome del file con l'immagine abbia estensione .iso. Adesso si deve solamente avviare Linux con initrd.