2.1. Hardware supportato

Debian non ha nessun requisito aggiuntivo all'hardware oltre a quelli necessari al funzionamento del kernel Linux o kFreeBSD e dei programmi GNU. Perciò è possibile usare Debian su qualsiasi architettura o piattaforma verso cui è stato fatto il port del kernel Linux o kFreeBSD, della libc e del gcc e per la quale esiste il port di Debian. Consultare le pagine dei port su http://www.debian.org/ports/powerpc/ per conoscere quali sistemi con architettura PowerPC sono stati testati con Debian GNU/Linux.

Piuttosto che cercare di descrivere tutte le diverse configurazioni hardware che sono supportate da PowerPC, questa sezione contiene delle informazioni generali e dei riferimenti a documenti dov'è possibile trovare delle informazioni aggiuntive.

2.1.1. Architetture supportate

Debian GNU/Linux 8 supporta otto architetture principali e diverse varianti di ogni architettura, che vanno sotto il nome di «flavor».

Architettura Indicazione Debian Sottoarchitettura Variante (flavor)
Intel x86-based i386    
AMD64 & Intel 64 amd64    
ARM armel Marvell Kirkwood kirkwood
Marvell Orion orion5x
Marvell MV78xx0 mv78xx0
Versatile versatile
ARM con FPU hardware armhf multipiattaforma armmp
multipiattaforma per sistemi con LPAE armmp-lpae
Intel IA-64 ia64    
MIPS (big endian) mips SGI IP22 (Indy/Indigo 2) r4k-ip22
SGI IP32 (O2) r5k-ip32
MIPS Malta (32 bit) 4kc-malta
MIPS Malta (64 bit) 5kc-malta
MIPS (little endian) mipsel MIPS Malta (32 bit) 4kc-malta
MIPS Malta (64 bit) 5kc-malta
IBM/Motorola PowerPC powerpc PowerMac pmac
PReP prep
64bit IBM S/390 s390x IPL da VM-reader e DASD generico

Debian GNU/kFreeBSD 8 supporta due architetture.

Architettura Indicazione Debian
Intel x86-based kfreebsd-i386
AMD64 & Intel 64 kfreebsd-amd64

Questo documento tratta l'installazione sull'architettura PowerPC con il kernel Linux. Se si cercano delle informazioni su un'altra delle architetture supportate da Debian si consultati la pagina dei port Debian.

2.1.2. CPU, schede madri e video supportate

In Debian GNU/Linux 8 sono supportate solo le sottoarchitetture PMac (Power-Macintosh o PowerMac) e PreP.

2.1.2.1. Varianti del kernel

In Debian esistono due varianti del kernel per powerpc a seconda del tipo di processore:

powerpc

Questa variante del kernel supporta i processori PowerPC 601, 603, 604, 740, 750 e 7400. Tutte le macchine Apple dal PowerMac in poi, comprese quelle commercializzate come G4, usano uno di questi processori.

powerpc-smp

Tutte le macchine Apple PowerMac G4 SMP.

power64

La versione del kernel power64 supporta i seguenti processori:

Il processore POWER3 è usato nei sistemi server IBM a 64 bit più vecchi; dei modelli che usano questi processori sono l'IntelliStation POWER Model 265, i pSeries 610 e 640 e gli RS/6000 7044-170, 7043-260 e 7044-270.

Il processore POWER4 è usato nei sistemi server IBM a 64 bit più recenti; dei modelli che usano questi processori sono i pSeries 615, 630, 650, 655, 670 e 690.

Anche i sistemi che usano il processore PPC970 (Apple G5, YDL PowerStation, IBM Intellistation POWER 185) sono basati sull'architettura POWER4 e utilizzano questa variante del kernel.

I sistemi IBM più recenti usano processori POWER5, POWER6 e POWER7.

2.1.2.2. Sottoarchitettura Power Macintosh (pmac)

Apple (e pochi altri costruttori, per esempio Power Computing) ha realizzato una serie di computer Macintosh basata sul processore PowerPC. Dal punto di vista delle architetture supportate queste macchine si dividono in NuBus (non supportata da Debian), OldWorld e NewWorld.

I sistemi OldWorld sono la maggior parte dei Power Macintosh con un lettore per dischetti e bus PCI. I Power Macintosh basati su 603, 603e, 604 e 604e sono macchine OldWolrd. Gli Apple precedenti all'iMac PowerPC che hanno come nome del modello un numero di 4 cifre, eccetto i sistemi G3 di colore beige, sono degli OldWorld.

I così detti PowerMac NewWorld sono tutti i PowerMac con il case in plastica colorata translucida e i modelli successivi. Questi includono tutti gli iMac, gli iBooks, i sistemi G4, i sistemi G3 di colore blu e la maggior parte dei PowerBook costruiti dal 1999. I PowerMac NewWorld fabbricati a partire dalla metà del 1998 sono conosciuti per l'uso del sistema «ROM in RAM» per MacOS.

Le specifiche hardware della Apple sono disponibili su AppleSpec, e, per l'hardware più vecchio, su AppleSpec Legacy.

Nome/Numero del modello Generazione
Apple iMac Bondi Blue, 5 Flavors, Slot Loading NewWorld
iMac Summer 2000, Early 2001 NewWorld
iMac G5 NewWorld
iBook, iBook SE, iBook Dual USB NewWorld
iBook2 NewWorld
iBook G4 NewWorld
Power Macintosh Blue and White (B&W) G3 NewWorld
Power Macintosh G4 PCI, AGP, Cube NewWorld
Power Macintosh G4 Gigabit Ethernet NewWorld
Power Macintosh G4 Digital Audio, Quicksilver NewWorld
Power Macintosh G5 NewWorld
PowerBook G3 FireWire Pismo (2000) NewWorld
PowerBook G3 Lombard (1999) NewWorld
PowerBook G4 Titanium NewWorld
PowerBook G4 Aluminum NewWorld
Xserve G5 NewWorld
Performa 4400, 54xx, 5500 OldWorld
Performa 6360, 6400, 6500 OldWorld
Power Macintosh 4400, 5400 OldWorld
Power Macintosh 7200, 7300, 7500, 7600 OldWorld
Power Macintosh 8200, 8500, 8600 OldWorld
Power Macintosh 9500, 9600 OldWorld
Power Macintosh (Beige) G3 Minitower OldWorld
Power Macintosh (Beige) Desktop, All-in-One OldWorld
PowerBook 2400, 3400, 3500 OldWorld
PowerBook G3 Wallstreet (1998) OldWorld
Twentieth Anniversary Macintosh OldWorld
Workgroup Server 7250, 7350, 8550, 9650, G3 OldWorld
Power Computing PowerBase, PowerTower / Pro, PowerWave OldWorld
PowerCenter / Pro, PowerCurve OldWorld
UMAX C500, C600, J700, S900 OldWorld
APS APS Tech M*Power 604e/2000 OldWorld
Motorola Starmax 3000, 4000, 5000, 5500 OldWorld

2.1.2.3. Sottoarchitettura PReP

Nome/Numero del modello
Motorola Firepower, PowerStack Series E, PowerStack II
MPC 7xx, 8xx
MTX, MTX+
MVME2300(SC)/24xx/26xx/27xx/36xx/46xx
MCP(N)750
IBM RS/6000 40P, 43P
Power 830/850/860 (6070, 6050)
6030, 7025, 7043
p640

2.1.2.4. Sottoarchitettura CHRP

Nome/Numero del modello
IBM RS/6000 B50, 43P-150, 44P
Genesi Pegasos I, Pegasos II
Fixstars YDL PowerStation

2.1.2.5. Sottoarchitettura APUS (non supportata)

Nome/Numero del modello
Amiga Power-UP Systems (APUS) A1200, A3000, A4000

2.1.2.6. Sottoarchitettura PowerMac Nubus (non supportata)

I sistemi NuBus non sono attualmente supportati da Debian/powerpc. Il kernel monolitico Linux/PPC non supporta queste macchine; al suo posto si può usare il microkernel MkLinux Mach che però non è supportato da Debian. Questo tipo di macchine comprende:

  • Power Macintosh 6100, 7100, 8100

  • Performa 5200, 6200, 6300

  • Powerbook 1400, 2300 e 5300

  • Workgroup Server 6150, 8150, 9150

Un kernel Linux e delle informazioni minime per queste macchine sono disponibili su http://nubus-pmac.sourceforge.net/.

2.1.2.7. Mac non-PowerPC

I computer Macintosh che usano uno dei processori della serie 680x0 non appartengono alla famiglia dei PowerPC ma sono delle macchine m68k. Questi modelli iniziano con la serie «Mac II», continuano con la famiglia «LC», proseguono con la serie Centris e culminano con i Quadra e i Performa. Di solito questi modelli hanno come nome del modello un numero romano oppure un numero di 3 cifre; per esempio Mac IIcx, LCIII o Quadra 950.

Questa gamma di modelli inizia con Mac II (Mac II, IIx, IIcx, IIci, IIsi, IIvi, IIvx, IIfx), prosegue con LC (LC, LCII, III, III+, 475, 520, 550, 575, 580, 630), Mac TV, Centris (610, 650, 660AV), Quadra (605, 610, 630, 650, 660AV, 700, 800, 840AV, 900, 950) e finisce con Performa 200-640CD.

Per i portatili inizia con Mac Portable, prosegue con PowerBook 100-190cs e PowerBook Duo 210-550c (a esclusione del PowerBook 500 che è un Nubus, si veda la sezione precedente).

2.1.3. Sistemi multiprocessore

Il supporto multiprocessore — detto anche «symmetric multiprocessing» o SMP — è disponibile per questa architettura ed è supportato dai kernel precompilati di Debian. In base al supporto utilizzato per l'installazione il kernel con il supporto SMP può essere installato o meno. Questo non causa problemi durante l'installazione, perché il kernel standard non-SMP funziona anche sui sistemi SMP; il kernel userà semplicemente il primo processore.

Per sfruttare tutti i vantaggi dei sistemi multiprocessore si deve controllare se il kernel installato supporta SMP, in caso contrario scegliere un pacchetto con un kernel appropriato.

Inoltre è possibile compilare un kernel personalizzato con supporto per l'SMP. Si può trovare una discussione su come farlo in Sezione 8.6, «Compilazione di un nuovo kernel». Attualmente (versione del kernel 3.16), il modo per abilitare l'SMP è selezionare la voce «Symmetric multi-processing support» nella sezione «Platform support» della configurazione del kernel.

2.1.4. Schede video supportate

I dettagli sulle schede video supportate e i dispositivi di puntamento possono essere trovati in http://xorg.freedesktop.org/. Debian 8 include la versione 7.7 di X.Org.

2.1.5. Schede di rete

Quasi tutte le schede di rete (NIC) supportate dal kernel Linux standard dovrebbero essere supportate anche dal sistema d'installazione; normalmente i driver sono caricati automaticamente.

2.1.5.1. Schede per reti wireless

Le reti wireless sono generalmente ben supportate e un numero crescente di adattatori wireless è supportato dal kernel Linux ufficiale, anche se molti hanno bisogno di caricare il firmware.

È l'installatore che chiede di caricare il firmware, quando è necessario. Vedere Sezione 6.4, «Caricare i firmware mancanti» per informazioni dettagliate su come caricare il firmware durante l'installazione.

Le schede di rete wireless non supportate dal kernel Linux ufficiale possono ugualmente funzionare con Debian GNU/Linux, ma non sono supportate durante l'installazione.

Se durante l'installazione si verificasse un problema con la scheda di rete wireless e non fossero disponibili altre schede di rete sarà comunque possibile portare a termine l'installazione di Debian GNU/Linux usando le immagini complete di CD-ROM o DVD. Scegliere di non configurare la rete e proseguire l'installazione con i soli pacchetti disponibili dal CD/DVD. Sarà possibile installare driver e firmware di cui si ha bisogno una volta completata l'installazione (dopo il riavvio) e infine si potrà configurare la rete manualmente.

In certi casi il driver di cui si ha bisogno non è disponibile come un pacchetto Debian. In questo caso si devono cercare i sorgenti del driver su Internet e compilare il driver da soli, come fare questa operazione non rientra nello scopo di questo manuale.

2.1.6. Display braille

Il supporto per i display braille è demandato al supporto fornito da brltty. La maggior parte dei display connessi tramite porta seriale, USB o Bluetooth funzionano con brltty. I dettagli su quali dispositivi braille sono supportati possono essere trovati sul sito web di brltty. Debian GNU/Linux 8 dispone della versione 5.0 di brltty.

2.1.7. Periferiche e altro hardware

Linux supporta una grande varietà di dispositivi hardware come per esempio mouse, stampanti, dispositivi PCMCIA/CardBus/ExpressCard e USB. Tuttavia molte di queste periferiche non sono necessarie durante l'installazione del sistema.