Notizie settimanali Debian - 21 Dicembre 2004

Benvenuti al cinquantesimo numero di quest'anno di DWN, il bollettino d'informazioni settimanale per la comunità di Debian. Il centro computer della Oxford University completerà il proprio spostamento a PostgreSQL su Debian come database di back-end entro il prossimo anno. Il prossimo aggiornamento stabile è in corso di preparazione e viene atteso per l'inizio del nuovo anno. Per coloro di voi che celebrano il Natale auguriamo un buon Natale.

Aggiornamento della procedura di rilascio di sarge. Andreas Barth ha inviato un aggiornamento circa gli avanzamenti per il rilascio di Debian 3.1. Informa che GNOME 2.8 è stato aggiunto a sarge e che un aggiornamento del kernel è inavvertitamente incompatibile con i file binari del suo predecessore. I manutentori di KDE hanno presentato un piano per inserire KDE 3.3 nella testing in modo da ottemperare alle richieste del team di rilascio.

Debian GNU/Hurd ha il supporto per le grandi partizioni. L'ultimo aggiornamento del pacchetto hurd contiene una patch di Ognyan Kulev che fornisce il supporto per le partizioni ext2 più estese di 2 GB su sistemi a 32 bit. Un articolo di Kerneltrap fornisce più particolari sulla storia e l'implementazione della patch. Sino all'anno scorso, questa limitazione costituiva un noioso difetto del sistema GNU/Hurd, così questa modifica rappresenta un'importante pietra miliare per il port di GNU/Hurd Debian in relazione alle attese degli utenti.

Pacchettizzazione della Katie Suite. Andreas Barth ha reso noto di avere installato DAK (il Kit Debian Archive) su volatile.debian.net. L'installazione di pacchetti preparati da Jörg Jaspert è avvenuta in modo pressochè indolore. E' stata integrata appropriatamente una gestione NUOVA e qualche zona di prova per una revisione prima dell'inclusione.

Debian su AMD64. Ladislav Bodnar ha rivisto il port non ufficiale di Debian sull'architettura AMD64, notando che quasi tutto il software free che egli utilizza si trova già entro l'archivio, con la notevole eccezione di Openoffice.org. Ha discusso l'impiego di un chroot i386 per far girare l'eredità del software a 32-bit e descritto l'installer come "assai morbido (nel senso buono del termine)".

Attrezzo unificato per il CDD? Sergio Talens-Oliag ha definito la proposta per un tool da adoperarsi da parte degli sviluppatori delle distribuzioni personalizzate di Debian (CDD). Tenta di standardizzare il modo con cui gli sviluppatori impostano le proprie CDD e fornire tool per distribuire, installare, aggiornare e gestire il sistema personalizzato. Si possono inviare i commenti alla lista debian-custom.

Fare installazioni di Debian non supervisionate. Carla Schroder ha spiegato passo per passo come installare un file batch per ottenere una Installazione Completamente Automatica (FAI) di macchine Debian. L'installazione e la configurazione FAI consiste di due parti: la configurazione del server di installazione, e la personalizzazione degli script client di installazione.

Il Debian Project a FOSDEM? Wouter Verhelst ha chiesto un supporto per la presenza di Debian al FOSDEM (Free and Open Source Developers European Meeting) del prossimo anno. Lo spazio degli sviluppatori è già a posto con già cinque talk confermati, ma per lo stand ci vuole molta gente.

Stato di avanzamento del port di Debian su AMD64. A cuasa di una comunicazione ormai superata, ripresa in considerazione per errore, Martin Michlmayr ha stabilito che tutte le osservazioni tecniche venissero inoltrate e che il port giungesse dopo che i problemi del mirror fossero stati analizzati, cosa che avverrà comunque dopo il rilascio di sarge.

Preparare pacchetti OSSP per Debian. Raphael Bossek ha proposto uno schema comune per l'assegnazione dei nomi dei pacchetti software derivanti da software OSSP. Poichè Debian contiene pacchetti e file con nomi uguali i conflitti esistoni già. Fondalmentalmente ha proposto di usare un prefisso comune, cosa già implementato da Piotr Roszatycki.

Analisi dei bug entro Debian o nello sviluppo precedente? Ian Wienand si è chiesto che scopo abbia cercare un bug entro un pacchetto di GNOME quando il progetto GNOME stesso possiede un altrettanto efficiente sistema di analisi dei bug. Paul Hampson ha replicato e proposto di operare sui bug in fase di sviluppo e successivamente farne un riferimento in Debian. Thomas Bushnell, comunque, ha puntualizzato che il metodo corretto potrebbe essere quello di lavorare su di un bug entro Debian e consentire al manutentore del pacchetto di inoltrarlo agli autori del software.

Licenza tedesca per il Free Software. Martin Michlmayr ha informato di essere stato contattato nel mese di settembre da un istituto di ricerca tedesco in merito ad una nuova licenza di software. Gli autori erano interessati ad avere la certezza che la licenza fosse conforme sia con la Open Source Definition che con le Debian Free Software Guidelines e si aspettano commenti adesso che la licenza è stata resa pubblica.

Aggiornamenti per la sicurezza. Conoscete il ritornello. Accertatevi di avere aggiornato il vostro sistema se avete qualcuno di questi pacchetti installato.

Pacchetti nuovi o notevoli. I seguenti pacchetti sono stati aggiunti all'archivio Debian unstable recentemente o contengono importanti aggiornamenti.

Pacchetti rimasti orfani. Un solo pacchetto è rimasto orfano questa settimana ed ha bisogno di un nuovo manutentore. Ciò comporta un totale di duecentoventisei pacchetti orfani. Molti ringraziamenti ai manutentori precedenti che hanno dato un contribuito alla comunità del Free Software. Guardate le pagine WNPP per l'elenco completo, aggiungete una nota al report dei bug e reintitolatelo ad ITA: se pensate di adottare un pacchetto.

Volete continuare a leggere DWN? Aiutateci a creare questo notiziario. Ora abbiamo bisogno di un maggior numero di scrittori volontari che osservino il mondo Debian e diano notizia di quanto sta accadendo. Date un'occhiata alla pagina delle contribuzioni per scoprire come poter essere d'aiuto. Attendiamo di ricevere notizie da voi presso dwn@debian.org.


Per ricevere le notizie settimanali al tuo indirizzo di posta elettronica, iscriversi alla lista di messaggi debian-news.

Sono disponibili edizioni precedenti di queste raccolte settimanali.

Redattori di questo numero di Debian Weekly News sono Michael Banck, Andre Lehovich and Martin 'Joey' Schulze.
Traduzione di Daniele Venzano and Giuliano Bordonaro.