Note di rilascio per Debian 11 (bullseye), System z

Debian Documentation Project

Questo documento è software libero; è permesso ridistribuirlo e/o modificarlo nei termini della GNU General Public License versione 2, come pubblicato dalla Free Software Foundation.

Questo programma è distribuito nella speranza di essere utile, ma SENZA ALCUNA GARANZIA; senza nemmeno garanzia implicita di COMMERCIABILITÀ o di IDONEITÀ PER UN PARTICOLARE SCOPO. Per maggiori dettagli consultare la GNU General Public License.

Una copia della GNU General Public License dovrebbe essere stata ricevuta insieme al programma; in caso contrario, scrivere alla Free Software Foundation, Inc., 51 Franklin Street, Fifth Floor, Boston, MA 02110-1301 (USA).

Il testo della licenza può essere consultato anche presso https://www.gnu.org/licenses/gpl-2.0.html e /usr/share/common-licenses/GPL-2 in sistemi Debian.


Indice

1. Introduzione
1.1. Segnalare errori in questo documento
1.2. Fornire resoconti di aggiornamento
1.3. Sorgenti di questo documento
2. Cosa c'è di nuovo in Debian 11
2.1. Architetture supportate
2.2. Cosa c'è di nuovo nella distribuzione?
2.2.1. Desktop e pacchetti noti
2.2.2. Scansione e stampa senza driver
2.2.3. Nuovo comando open generico
2.2.4. Control groups v2
2.2.5. Registro ("Journal") di systemd persistente
2.2.6. Nuovo metodo di input Fcitx 5
2.2.7. Novità dal Blend Debian Med
2.2.8. Supporto del kernel per exFAT
3. Sistema d'installazione
3.1. Cosa c'è di nuovo nel sistema di installazione?
3.1.1. Installazione automatizzata
3.2. Installazioni cloud
3.3. Immagini per contenitori e macchine virtuali
4. Aggiornamenti da Debian 10 (buster)
4.1. Preparazione all'aggiornamento
4.1.1. Salvare i dati e le informazioni di configurazione
4.1.2. Informare gli utenti in anticipo
4.1.3. Preparazione all'indisponibilità dei servizi
4.1.4. Preparazione per il ripristino
4.1.5. Preparazione di un ambiente sicuro per l'aggiornamento
4.2. Partire da una Debian «pura»
4.2.1. Aggiornamento a Debian 10 (buster)
4.2.2. Rimozione dei pacchetti non Debian
4.2.3. Aggiornare all'ultimo rilascio minore
4.2.4. Preparare il database dei pacchetti
4.2.5. Rimuovere pacchetti obsoleti
4.2.6. Ripulire i file di configurazione rimasti indietro
4.2.7. La sezione "security" di sicurezza
4.2.8. La sezione «proposed-updates» (aggiornamenti proposti)
4.2.9. Fonti non ufficiali
4.2.10. Disattivare il pinning di APT
4.2.11. Verifica dello stato dei pacchetti
4.3. Preparazione dei file source-list per APT
4.3.1. Aggiunta di fonti internet per APT
4.3.2. Aggiunta di fonti per APT da mirror locale
4.3.3. Aggiunta di fonti per APT da supporti ottici
4.4. Aggiornare i pacchetti
4.4.1. Registrazione della sessione
4.4.2. Aggiornamento della lista dei pacchetti
4.4.3. Accertarsi di avere spazio disponibile a sufficienza per l'aggiornamento
4.4.4. Aggiornamento minimo del sistema
4.4.5. Aggiornamento del sistema
4.5. Possibili problemi durante l'aggiornamento
4.5.1. Dist-upgrade fallisce con l'errore «Impossibile eseguire immediatamente la configurazione»
4.5.2. Rimozioni attese
4.5.3. Conflitti e pre-dipendenze cicliche
4.5.4. Conflitti tra file
4.5.5. Modifiche alla configurazione
4.5.6. Cambiare la sessione sulla console
4.6. Aggiornare il kernel e i pacchetti collegati
4.6.1. Installazione di un metapacchetto del kernel
4.7. Preparazione per il prossimo rilascio
4.7.1. Eliminare completamente i pacchetti rimossi
4.8. Pacchetti obsoleti
4.8.1. Pacchetti fittizi di transizione
5. Problemi di cui essere al corrente per bullseye
5.1. Aspetti specifici dell'aggiornamento a bullseye
5.1.1. Nuovo driver VA-API predefinito per GPU Intel
5.1.2. Il file system XFS non supporta più l'opzione barrier/nobarrier
5.1.3. Struttura dell'archivio di sicurezza modificata
5.1.4. Gli hash delle password usano yescrypt in modo predefinito
5.1.5. Il supporto per NSS NIS e NIS+ richiede nuovi pacchetti
5.1.6. Gestione di frammenti di file di configurazione in unbound
5.1.7. Parametri di rsync resi deprecati
5.1.8. Gestione degli addon di Vim
5.1.9. OpenStack e cgroups v1
5.1.10. File di politica dell'API OpenStack
5.1.11. sendmail non attivo durante l'aggiornamento
5.1.12. FUSE 3
5.1.13. File delle opzioni di GnuPG
5.1.14. Linux abilita gli spazi dei nomi utente in modo predefinito
5.1.15. redmine mancante in bullseye
5.1.16. Exim 4.94
5.1.17. Il rilevamento di device SCSI non è deterministico
5.1.18. Cose da fare dopo l'aggiornamento prima di riavviare
5.2. Cosa non limitate al processo di aggiornamento
5.2.1. Limitazione nel supporto per la sicurezza
5.2.2. Accesso all'applicazione delle Impostazioni di GNOME senza mouse
5.2.3. L'opzione di avvio rescue è inutilizzabile senza la password di root
5.3. Obsolescenze e deprecazioni
5.3.1. Pacchetti obsoleti degni di nota
5.3.2. Componenti deprecati per bullseye
6. Maggiori informazioni su Debian
6.1. Ulteriori letture
6.2. Ottenere aiuto
6.2.1. Liste di messaggi
6.2.2. Internet Relay Chat
6.3. Segnalare i bug
6.4. Contribuire a Debian
A. Gestire il proprio sistema buster prima dell'avanzamento
A.1. Aggiornare il proprio sistema buster
A.2. Controllare i propri file source-list per APT
A.3. Rimuovere file di configurazione obsoleti
B. Contributori delle note di rilascio
Indice analitico
Glossario