Il Contratto Sociale Debian

La versione 1.1 approvata il 26 aprile 2004 che sostituisce la versione 1.0 approvata il 5 luglio 1997.

Debian, i produttori del sistema Debian, ha creato il Contratto Sociale Debian (Debian Social Contract). Le Linee Guida Debian per il Software Libero (Debian Free Software Guidelines - DFSG) che sono parte del contratto, inizialmente pensate come un insieme di punti che noi tutti sottoscriviamo, sono state adottate dalla comunità del software libero come base per l'Open Source Definition.


Contratto Sociale con la Comunità Free Software

  1. Debian rimarrà libera al 100%

    Forniamo le linee guida che usiamo per determinare se un'opera sia libera nel documento intitolato The Debian Free Software Guidelines. Promettiamo che il sistema Debian e tutte le sue componenti rimarranno liberi in accordo con le citate linee guida. Supporteremo le persone che creino o usino in Debian opere sia libere che non libere. Non renderemo mai il sistema dipendente da un componente non libero.

  2. Renderemo alla Comunità Free Software

    Quando scriviamo nuovi componenti del sistema Debian, li rilasceremo con una licenza che rispetti le Debian Free Software Guidelines. Realizzeremo il sistema migliore che potremo, cosicché le opere libere siano usate e distribuite il più possibile. Comunicheremo cose come bug fix, migliorie e richieste degli utenti agli autori upstream delle opere incluse nel nostro sistema.

  3. Non nasconderemo i problemi

    Manterremo sempre il nostro intero bug report database aperto alla pubblica lettura. I rapporti che le persone invieranno online saranno prontamente resi visibili a tutti.

  4. Le nostre priorità sono gli utenti ed il software libero

    Ci faremo guidare dai bisogni dei nostri utenti e della comunità del software libero. Metteremo al primo posto i loro interessi. Supporteremo le necessità dei nostri utenti di operare in molti diversi tipi di ambienti di calcolo. Non ci opporremo alle opere non libere che siano state pensate per l'uso in sistemi Debian e non richiederemo compensi a chi crea o usa queste opere. Permetteremo ad altri di creare distribuzioni contenenti sia il sistema Debian che altre opere, senza richiedere compensi. Per raggiungere questi scopi, forniremo un sistema integrato di materiali di alta qualità senza alcuna restrizione legale che limiti qualsiasi uso del sistema.

  5. Opere che non rispettano i nostri standard free software

    Ci rendiamo conto che alcuni dei nostri utenti richiedono di usare opere non conformi alle Debian Free Software Guidelines. Abbiamo creato le aree contrib e non-free nel nostro archivio per queste opere. I pacchetti in queste aree non fanno parte del sistema Debian, sebbene siano stati configurati per l'uso con Debian. Invitiamo i realizzatori di CD a leggere le licenze dei pacchetti in queste aree per determinare se possono distribuire i pacchetti sui loro CD. Inoltre, anche se le opere non libere non fanno parte di Debian, supporteremo il loro uso e forniremo infrastrutture per i pacchetti non liberi (come il nostro bug tracking system e le mailing list).


Le Linee Guida Debian per il Software Libero (Debian Free Software Guidelines - DFSG)

  1. Libera ridistribuzione

    La licenza di un componente Debian non può porre restrizioni a nessuno per la vendita o la cessione del software come componente di una distribuzione software aggregata di programmi proveniente da fonti diverse. La licenza non può richiedere royalty o altri pagamenti per la vendita.

  2. Codice sorgente

    Il programma deve includere il codice sorgente e deve permettere la distribuzione sia come codice sorgente che in forma compilata.

  3. Lavori derivati

    La licenza deve permettere modifiche e lavori derivati e deve permettere la loro distribuzione con i medesimi termini della licenza del software originale.

  4. Integrità del codice sorgente dell'autore

    La licenza può porre restrizioni sulla distribuzione di codice sorgente modificato solo se permette la distribuzione di file patch insieme al codice sorgente con lo scopo di modificare il programma durante la compilazione. La licenza deve esplicitamente permettere la distribuzione di software compilato con codice sorgente modificato. La licenza può richiedere che i lavori derivati abbiano un nome o un numero di versione diversi da quelli del software originali. (Questo è un compromesso. Il gruppo Debian invita tutti gli autori a non impedire che file, sorgenti o binari possano essere modificati.)

  5. Nessuna discriminazione di persone o gruppi

    La licenza non può discriminare nessuna persona o gruppo di persone.

  6. Nessuna discriminazione nei campi di impiego

    La licenza non può porre restrizioni all'utilizzo del programma in uno specifico campo di impiego. Per esempio, non può porre restrizioni all'uso commerciale o nella ricerca genetica.

  7. Distribuzione della licenza

    I diritti applicati al programma devono essere applicabili a chiunque riceva il programma senza il bisogno di utilizzare licenze addizionali di terze parti.

  8. La licenza non può essere specifica per Debian

    I diritti applicati al programma non possono dipendere dal fatto che esso sia parte di un sistema Debian. Se il programma è estratto da Debian e usato o distribuito senza Debian ma ottemperando ai termini della licenza, tutte le parti alle quali il programma è ridistribuito dovrebbero avere gli stessi diritti di coloro che lo ricevono con il sistema Debian.

  9. La licenza non deve contaminare altro software

    La licenza non può porre restrizioni ad altro software che sia distribuito insieme al software concesso in licenza. Per esempio, la licenza non può richiedere che tutti gli altri programmi distribuiti con lo stesso supporto debbano essere software libero.

  10. Esempi di licenze

    Le licenze GPL, BSD e Artistic sono esempi di licenze che consideriamo libere.

I concetti enunciati nel nostro contratto sociale con la comunità del software libero furono proposti da Ean Schuessler. Questo documento fu abbozzato da Bruce Perens, rifinito da altri sviluppatori Debian durante una conferenza via posta elettronica durata un mese (Giugno 1997) ed infine approvata come pubblica linea di condotta del Progetto Debian.

Bruce Perens in seguito ha rimosso i riferimenti specifici a Debian dalle Linee Guida Debian per il Free Software per creare The Open Source Definition.

Altre organizzazioni possono derivare da questo documento. Per favore, se lo si fa, se ne dia credito al progetto Debian.