Sito web Debian in altre lingue

Content Navigation

Un gruppo di traduttori lavora sul sito Debian per ampliarlo con un numero crescente di lingue. Ma come funziona il cambio di lingua del browser web? Uno standard chiamato negoziazione dei contenuti permette agli utenti di impostare la/e lingua/a preferita/e per i contenuti web. La versione che loro vedono è negoziata tra il browser web e il server web: il browser invia le sue preferenze al server, il quale decide che versione restituire (in base alle preferenze e alle versioni disponibili).

Non tutti conoscono la negoziazione dei contenuti, per questo i collegamenti in fondo ad ogni pagina di Debian puntano alle altre versioni della stessa pagina. Notare che selezionando una lingua diversa da questa lista la si imposta solo per la pagina attuale. Non cambia la lingua predefinita del browser web. Se poi si segue un collegamento verso una nuova pagina web, quella verrà caricata nella lingua predefinita.

Per cambiare la lingua predefinita ci sono due possibilità:

Andare direttamente alle istruzioni di configurazione per questi browser web:

[Chrome/Chromium] [ELinks] [Epiphany] [Firefox] [IBrowse] [iCab] [IceCat (Iceweasel)] [Internet Explorer] [Konqueror] [Lynx] [Microsoft Edge] [Opera] [Safari] [W3M] [Vivaldi]

Configurare il browser web

Prima di mostrare come configurare l'impostazione della lingua con vari browser, ecco alcune note generali. Primo, è una buona idea aggiungere tutte le lingue che si conoscono nella lista delle lingue predefinite. Per esempio, ne si è madrelingua italiano si può scegliere it come prima lingua, seguito da inglese con il codice lingua en.

Secondo, in alcuni browser si può inserire il codice della lingua anziché selezionarlo da un elenco. Se questo è il proprio caso, tenere presente che inserire una lista come it, en non definirà la preferenza. Invece darà una elenco di lingue con la stessa priorità e il server web di ignorare l'ordine e scegliere sempre una qualsiasi delle due. Se si vuole indicare una vera preferenza si deve lavorare con il cosiddetto valore della qualità, cioè un numero reale tra 0 e 1. A numero più alti corrisponde una priorità maggiore. Se torniamo all'esempio precedente con le lingue italiano e inglese, si può modificare l'esempio soprastante in questo modo:

it; q=1.0, en; q=0.5

Fare attenzione con i codici delle nazioni

Un server web che riceva una richiesta di un documento con ligua preferita en-GB, it non restituisce sempre la versione inglese prima della italiana. Lo farà solo se una pagina con estensione en-gb esista. Ma in realtà funziona al contrario: un server può restituire una pagina en-gb se nell'elenco delle lingue preferite è indicato en.

Per questo è sconsigliato inserire il codice di due lettere della nazione come in en-GB o en-US, a meno che non ci sia una buona ragione per farlo. Se lo si aggiunge, accertarsi di aggiungere anche quello senza la nazione: en-GB, en, it

Istruzioni per alcuni browser web

Abbiamo compilato un elenco di browser web popolari con le istruzioni su come cambiare la lingua predefinita per il contenuto web all'interno delle impostazioni:

  • Chrome/Chromium
    In alto a destra, aprire il menu e fare click su Impostazioni -> Avanzate -> Lingue. Aprire il menu Lingue per vedere l'elenco delle lingue. Fare click sui tre puntini vicino ad un elemento per cambiare la posizione. Si possono anche aggiungere lingue, se necessario.
  • ELinks
    Impostare la lingua predefinita (dell'interfaccia utente) tramite Impostazioni -> Lingua cambia anche la lingua richiesta ai siti web. Si può cambiare questo comportamento e regolare meglio l'intestazione Accept-Language tramite Impostazioni -> Gestore opzioni -> Protocolli -> HTTP
  • Epiphany
    Aprire Preferenze dal menu principale e passare alla maschera Lingue. Qui si possono aggiungere, togliere e riordinare le lingue.
  • Firefox
    Nella barra dei menu in alto, aprire Preferenze. Scorrere in basso fino a Lingua e aspetto -> Lingua nel pannello Generale. Fare click sul bottone Scelta per impostare la lingua predefinita per visualizzare i siti web. Nello stesso dialogo è anche possibile aggiungere, togliere e riordinare le lingue.
  • IBrowse
    Andare in Preferenze -> Impostazioni -> Rete. Lingua accettata probabilmente mostra un * che è la lingua predefinita. Se si fa click sul bottone Locale, si dovrebbe essere in grado di aggiungere la propria lingua preferita. Altrimenti la si può aggiungere manualmente.
  • iCab
    Modifica -> Preferenze -> Browser -> Caratteri, lingue
  • IceCat (Iceweasel)
    Modifica -> Preferenze -> Contenuto -> Lingue -> Scelta
  • Internet Explorer
    Fare click sull'icona Strumenti, selezionare Opzioni Internet, passare al pannello Generale e fare click sul pulsante Lingue. Fare click su Impostare le preferenze sulla lingua e, nel dialogo che appare, si potrà inserire, cancellare e riordinare l'elenco delle lingue.
  • Konqueror
    Modificare il file ~/.kde/share/config/kio_httprc e includere la linea seguente:
    Languages=it;q=1.0, en;q=0.5
  • Lynx
    Modificare il file ~/.lynxrc e includere la linea seguente:
    preferred_language=it; q=1.0, en; q=0.5
    In alternativa di possono aprire le impostazioni del browser premento [O]. Scendere giù fino a Lingua preferita e aggiungere quanto sopra.
  • Microsoft Edge
    Impostazioni e altro -> Impostazioni -> Lingua -> Aggiungi lingue
    Fare click sul bottone con tre puntini vicino ad una lingua per altre opzioni e per cambiare l'ordinamento.
  • Opera
    Impostazioni -> Browser -> Lingua -> Lingue preferite
  • Safari
    Safari usa le impostazioni del sistema su macOS e iOS, quindi per impostare la lingua preferita aprire Preferenze di sistema (macOS) o Impostazioni (iOS).
  • W3M
    Premere [O] per aprire il pannello delle opzioni, scendere giù fino a Impostazioni di rete -> intestazione Accept-Language. Premere [Invio] per cambiare le impostazioni (per esempre it; q=1.0, en; q=0.5) e confermare con [Invio]. Scendere fino in basso su [OK] per salvare le impostazioni.
  • Vivaldi
    Andare su Impostazioni -> Generale -> Lingua -> Lingue accettate, fare click su Aggiungi lingua e selezionarne una dal menu. Usare i tasti freccia per cambiare l'orinamento.

Come superare le impostazioni

Se, per qualsiasi motivo, non fosse possibile definire la lingua preferita nelle impostazioni del browser o del dispositivo, si può procedere, come ultima spiaggia, all'utilizzo di un cookie. Fare click su uno dei bottoni qui sotto per mettere una singola lingua in cima all'elenco.

Notare che questo imposterà un cookie. Il proprio browser lo cancellerà automaticamente se non si visita il sito per un mese. Naturalmente lo si può sempre cancellare manualmente nel proprio browser o premento il pulsante Browser default.

Risolvere problemi

Può succedere che il sito Debian appaia nella lingua sbagliata nonostante tutti gli sforzi per impostare la lingua preferita. Il nostro suggerimento è di pulire la cache locale (sia su disco che in memoria) del browser prima di provare a ricaricare la pagina. Se si è assolutamente certi di aver configurato il browser correttamente, allora una cache mal configurata o in errore può essere la causa del problema. Questo sta divenendo un problema molto serio, man mano che gli ISP vedono la cache come un metodo per ridurre il loro traffico di rete. Leggere la sezione sui server proxy anche se non se ne sta usando nessuno.

Ovviamente è sempre possibile che ci sia un problema con www.debian.org. Anche se solo una minima parte delle segnalazioni di problemi, a proposito della lingua, arrivate negli ultimi anni si è rivelata un problema nostro, è comunque possibile. Per questo suggeriamo che dopo aver controllato le proprie impostazioni e la configurazione della cache, ci si contatti. Se https://www.debian.org/ funziona, ma uno dei mirror no, allora comunicare anche questo in modo da risolvere la cosa con chi gestisce il mirror.

Problemi potenziali con i server proxy

I server proxy sono sostanzialmente dei server web che non hanno dei contenuti proprii. Si trovano a metà tra utenti e server web, ricevono le richieste di pagine web e scaricano le pagine. Poi inoltrano la pagina al browser web dell'utente, ma ne tengono anche una copia locale che viene usata per richieste successive. Questo può effettivamente tradursi in una forte riduzione del traffico di rete quando molti utenti chiedono la stessa pagina.

Nonostante questa possa essere una buona idea nella maggior parte dei casi, è anche la causa di problemi quando la cache non funziona. In particolare, alcuni vecchi proxy non capiscono la negoziazione dei contenuti. Questo fa sì che mettano in cache la pagina in una sola lingua e la restituiscano anche quando viene successivamente richiesta una lingua diversa. L'unica soluzione è aggiornare o sostituire il software di cache.

Storicamente i server proxy erano usati solamente quando le persone configuravano il loro browser per usarli. Purtroppo non è più così. Gli ISP posso dirigere tutte le richieste HTTP attraverso un proxy trasparente. Se il proxy non gestisce correttamente la negoziazione dei contenuti, gli utenti possono ricevere la pagina nella lingua sbagliata. L'unico modo per risolvere questo problema è di protestare con il proprio ISP al fine di fare aggiornare o sostituire il loro software.