Debian Project News - 18 Agosto 2008

Benvenuti al nono numero di quest'anno di DPN, il notiziario per la comunità Debian.
Alcuni degli argomenti trattati in questo numero:

Debian compie 15 anni

Il 16 agosto 1993 Ian Murdock ha dato l'annuncio di una nuova distribuzione di Linux chiamata Debian. 15 anni dopo il progetto da lui avviato è diventato la più importante distribuzione Linux al mondo, che offre più di 20.000 pacchetti di software mantenuti da più di mille volontari, che supporta più architetture hardware di ogni altra distribuzione Linux e fornisce la base per più di venti distribuzioni derivate in piene attività, come Knoppix, Skolelinux od Ubuntu.

Utenti, giornalisti, e sviluppatori Debian hanno espresso le proprie congratulazioni, talvolta soltanto felici, talvolta compartecipi, e celebrato il compleanno del progetto Debian worldwide con festeggiamenti e conferenze di un solo giorno (talvolta filmando gli eventi). Una specie di festa virtuale di compleanno si é tenuta in Second Life (un mondo virtuale basato su Debian) ove i musicisti Blue4u Nowicka e Jaggpro McCann hanno dato concerti come introduzione alla festa virtuale. In Argentina Steve McIntyre, attuale responsabile del progetto Debian, ha aperto l'ottava Debian Conference con un talk che descriveva l'attuale stato del progetto Debian e la lunga strada che ha percorso sino ad oggi. Il suo talk é già disponibile sotto forma di un video scaricabile.

Al progetto Debian farebbe piacere ringraziare tutti i propri utenti e sviluppatori per la fiducia riposta in questa distribuzione negli ultimi quindici anni e sta preparandosi per il prossimo rilascio di Debian GNU/Linux 5.0 Lenny e per molti ritorni felici.

Freespire 5 sarà basato su Debian

Da poco acquisita dalla Xandros Corporation, la prossima versione di Freespire sarà basata sul rilascio di Debian GNU/Linux Lenny. L'attuale versione di Freespire (2.0.8) é ancora basata su Ubuntu 7.10 (Gutsy Gibbon). Uno sforzo combinato per lo sviluppo tra Xandros e Linspire riporterà Freespire alle proprie radici in Debian GNU/Linux e porterà quest'ultimo contemporaneamente con Xandros Desktop Pro, ha detto Andreas Typaldos, CEO di Xandros. Il rilascio di Freespire 5 dovrebbe avvenire nell'ultimo trimestre del 2008.

Si é conclusa l'ottava conferenza annuale Debian

L'ottava Debian Conference annuale, che permette ad utenti e sviluppatori di stare insieme, apprendere nuove tecniche e discutere dei futuri sviluppi é terminata ieri, 17 agosto 2008. Alcuni risultati della discussione che si é tenuta durante il suo svolgimento vengono riportati in questo numero. I video delle sedute sono disponibili (o lo saranno presto) nel meetings archive. Il gruppo video gradirebbe commenti. E' possibile anche dare risposte agli oratori e sugli argomenti. Poiché molti dei partecipanti sono ancora sulla strada di casa, il prossimo numero di DPN coprirà in modo più completo sia la Debian Conference che il contemporaneo Debian Day a Buenos Aires.

Debian nell'OpenMoko FreeRunner

Joachim Breitner annuncia l'avvio di un port ufficiale di Debian su OpenMoko FreeRunner, uno smartphone progettato e sviluppato in modo libero ed aperto. Ciò consente agli utenti Debian di usare la distribuzione che hanno scelto nel proprio telefonino. Le istruzioni per l'installazione si possono trovare sul Debian wiki.

Notizie da X Strike Force

Julien Cristau informa circa i più recenti sviluppi di X Strike Force. Lo X Strike Force é lieto di annunciare che la configurazione del server Xorg é stato notevolmente semplificata ed ora si può configurare l'uscita video a runtime. Inoltre i nuovi driver sono stati pacchettizzati, con il nome nouveau driver, uno sforzo di reverse-engineering per le schede nVidia ed openchrome, che supporterà i chipset via al posto del non più mantenuto driver via. Il nouveau driver non ha ancora caratteristiche da rilascio, ma X Strike Force desidera sia testato nella versione sperimentale. xorg-server 1.5 e mesa 7.1 sono anch'essi attualmente entro experimental e si é programmato di spostarle entro sid prima del rilascio di Lenny. Più o meno nello stesso periodo il gruppo pensa di rendere funzionante l'hotplug dei dispositivi di input e la loro configurazione tramite hal. X Strike Force conclude la propria relazione con un invito ai manutentori (DDs e non-DDs). Chi intendesse unirsi al gruppo può contattarlo tramite #debian-x su irc.debian.org, oppure su debian-x@lists.debian.org.

C'é bisogno di un'adozione: Il progetto Debian Jr.

Ben Armstrong sta cercando qualcuno che assuma la responsabilità del progetto Debian Jr., perché lui attualmente é troppo preso da altri progetti interni di Debian e non può più dedicarvi il tempo necessario. Suggerisce diverse soluzioni per portare avanti il progetto e spera di trovare un nuovo responsabile che le attui, insieme ad altri passaggi, e porti il suo lavoro a diventare una distribuzione Debian personalizzata e gradevole per i bambini.

Prossima modifica delle architetture supportate

Uno dei problemi discussi durante la Debian Conference di quest'anno é stato ftp-master.debian.org, l'host principale dell'archivio Debian, che gira secondo precise limitazioni. Joerg Jaspert ha fornito i risultati: Le architetture hardware che non sono riuscite ad essere incluse per due volte entro rilasci ufficiali verranno spostate su di un altro host (ad esempio su debian-ports.org). La finalità principale é quella di liberare spazio per architetture che siano in miglior stato di forma o che comunque abbiano maggiori possibilità di entrare in un rilascio.

Le attuali candidate per la rimozione sono m68k, hurd-i386 ed arm (che verrà comunque sostituita da armel), mentre kfreebsd-i386 e kfreebsd-amd64 come anche altre architetture possono adesso venire inserite nelle macchine ufficiali dell'archivio Debian. Ovviamente le architetture rimosse potranno rientrare nell'archivio principale quando torneranno ad essere buone per il rilascio.

Eliminare la possibilità di creare pacchetti in contrib partendo da quelli in main

Joerg Jaspert si é chiesto se sia necessario che i sorgenti di una componente specifica (main, contrib o non-free) possano creare pacchetti entro un'altra componente. Alcuni pacchetti entro la main di Debian sfruttano questa caratteristica per creare pacchetti binari entro contrib. Eliminando questa caratteristica diverrebbe più semplice una riconfigurazione al database centrale del progetto. Alla domanda su quali sarebbero i vantaggi derivanti dall'eliminazione di questa caratteristica Stefano Zacchiroli ha spiegato che il database deve riflettere la struttura del progetto, specialmente in quanto soltanto la componente main é parte ufficiale di Debian. Ignorare questa differenza potrebbe confondere i nostri utenti ed è assolutamente alieno.

Bits dai porters diGNU/kFreeBSD

Aurelien Jarno ha fornito una relazione circa lo stato del port di kFreeBSD. Soprattutto esso gode di ottima salute. Vengono attualmente supportate le architetture basate su i386 e AMD64. Possiede una toolchian completa (java compreso) e più dell'85% dei pacchetti esistenti viene generato. Chiede aiuto affinché venga qualificato architettura rilasciabile anche se manca per ora un port del debian-installer.

Laboratorio dello sviluppatore FAI presso il Linuxhotel di Essen, in Germania

Nel weekend tra l'8 ed il 10 agosto, il gruppo di sviluppo del FAI (Fully Automatic Installation — sistema per l'installazione e l'aggiornamento automatico di Debian ed altre distribuzioni) si é riunito nel Linuxhotel di Essen, Germania, per rendere pronto FAI al rilascio di Lenny. Durante un incontro produttivo e divertente sette persone hanno fatto molto, ma, principalmente, hanno svolto un mucchio di verifiche circa la funzionalità nell'ambito Lenny.

Sono stati trovati e risolti bug importanti e si é discusso dello sviluppo futuro, ad esempio prove di integrazione per classi o regressioni del software, come comportarsi con i problemi di copyright e come citare i contributori entro i file di copyright in Debian. Altri problemi sono stati risolti nel corso dell'incontro, da come più sviluppatori possano venire attratti ad inserire il proprio codice entro FAI, come renderlo disponibile per le verifiche da parte degli utenti, e come ottenere delle patches dall'esterno che siano compatibili con la linea principale di FAI — poiché attualmente vengono scritte soltanto dallo sviluppatore principale. Una prima documentazione sull'incontro si può trovare su faiwiki. L'incontro é stato sponsorizzato da Linuxhotel Essen, da Linux Information Systems AG e da LT-ec.

Debian Lenny per la gestione di sistemi Low-Power NAS

Martin Michlmayr ha aggiornato i kernel per MIPS ed ARM alla versione 2.6.26. Questi aggiornamenti del kernel consentono importanti migliorie per il supporto dell'architettura ARM, che aiuta a far girare Debian su dispositivi NAS a basso consumo come QNAP TS-409. Con il kernel 2.6.26 pronto per lenny, lenny diviene pronto a girare su questi dispositivi.

Futuro di snapshot.debian.net

Poiché snapshot.debian.net — un servizio che immagazzina tutte le versioni di tutti i pacchetti Debian inseriti entro l'archivio, compresi utili collegamenti, ad esempio per navigare determinati giorni — ha problemi di impiego dello spazio sul disco, Eddy Petrisor si chiedeva, se potesse essere una buona idea una struttura distribuita, supportata dagli utenti per immagazzinare questo enorme volume di dati. Andrew Pollock ha risposto che Debian potrebbe spendere un po' dei propri soldi per questo servizio. Cyril Brulebois ha aggiunto che é stato annunciato che snapshot.debian.net potrebbe diventare un servizio ufficiale fornito da Debian, rendendo più semplice investire su di esso.

Artwork e temi per il desktop per Debian Lenny

Valessio Brito ha annunciato che la preparazione di artwork e temi per il prossimo rilascio stable di Debian GNU/Linux 5.0, Lenny, é incominciato durante il DebCamp, la sessione di hacking prima della Debian Conference annuale. Inizialmente é stata inserita una versione aggiornata del pacchetto desktop-base comprendente un nuovo tema di default ed un altro tema alternativo.

Download di immagini per CD/DVD — Pro memoria / rsync on ftp.debian.org

Josip Rodin ha notato che sembra che stia avvenendo un impedimento alla corsa per le immagini di CD/DVD. In particolare sembra che molti non soltanto scarichino la prima immagine, ma anche quelle aggiuntive (i CD dal 2 al 20). Il gruppo di immagini completo viene pubblicato a vantaggio di coloro che non dispongono di regolare accesso ad una connessione internet affidabile. Comunque, per coloro che possiedono connessioni efficienti, sarebbe meglio prelevare i pacchetti direttamente dai repositories.

Nelle informazioni relative Josip Rodin ha notato che il servizio rsync su ftp.debian.org é stato sconsigliato dal 2001 ed ora completamente disabilitato. Chi avesse impiegato questo mirror per sincronizzarne uno proprio dovrà passare ad un altro mirror. Un elenco completo dei mirror Debian é disponibile presso https://www.debian.org/mirror/list.

Bits da chi scrive DPN

Chi scrive DPN ha fornito una prima relazione circa lo status riguardante il periodo di avvio di DPN. Dopo una partenza lenta si é stabilito un flusso di lavoro che per lo più funziona, ma ha ancora qualche problemino, compreso il tempo sovente perso dai collaboratori di lingua madre per correggere le bozze ed dai traduttori per preparare le versioni di project news nella propria lingua, affinché questa possa uscire in sincrono con le news originali. Ma sarebbe più importante che più persone collaborassero al progetto Debian News scrivendo piccoli testi su avvenimenti degni di menzione raccolti nella pagina di sviluppo di ogni numero.

Altre notizie

Lucas Nussbaum si é chiesto se la soluzione tecnica di congelare la diffusione dei pacchetti dal ramo di sviluppo unstable a quello di test to-be-released-soon sia adeguato. Benché il requisito di modifiche non distruttive sia più di un problema associativo, esso non dovrebbe essere risolto con misure tecniche restrittive ed approvazione caso per caso delle eccezioni.

Joey Schulze ha annunciato il Meeting 2008 del Linux Porter M68K, che si terrà dal 29 al 31 agosto presso l'università di Kiel, in Germania.

Lucas Nussbaum ha chiesto la verifica finale per Debian Enhancement Proposal 1, che tenta di migliorare il modo in cui vengono gestiti i non maintainer uploads (NMUs).

Sandro Tosi ha informato che il canale #debian-devel@OFTC viene spesso impiegato per dare messaggi di stato nel caso di pericolose od eccezionali situazioni (outages, downtimes, etc). Per rimanere informati anche se non connessi con oftc viene raccomandato di sottoscrivere la la pagina Wiki Debian che riporta questo argomento del canale.

Neil Williams ha riassunto il modo per utilizzare PO for anything per il sostegno alle traduzioni di vari documenti, comprese le pagina man.

Nicolas Francois ha annunciato che i servizi ospitati su i18n.debian.net (ad esempio il front end web a Debian Package Description Translation Project) é ora disponibile anche via SSL.

Stefano Zacchiroli ha informato circa diversi miglioramenti da lui apportati al package tracking system. Ha corretto diversi bug ed aggiunto caratteristiche desiderate quali una maggiore integrazione con lintian, uno strumento per provare i pacchetti Debian nel confronto di errori comuni, e mentors.debian.net, un servizio usato dai manutentori dei pacchetti che cerchino sviluppatori Debian per sostenere i propri upload all'archivio Debian.

Lucas Nussbaum ha narrato sul blog di un caso di impiego importante dell'Ultimate Debian Database, un progetto del Google Summer of Code che integra diverse fonti di informazione riguardo Debian: recentemente rimozioni di pacchetti importanti dalla distribuzione testing hanno causato qualche discussione. Seguire questi importanti pacchetti sarà più facile attraverso questo database.

Il progetto Debian alla FrOSCon 2008

Da sabato 23 a domenica 24 agosto 2008, il progetto Debian parteciperà con uno stand alla Free and Open Source Software Conference 2008, a St. Augustin, Germania. Date un'occhiata alla rispettiva pagina degli eventi per ulteriori dettagli.

Importanti annunci per la sicurezza di Debian

Il gruppo sicurezza di Debian non ha emesso annunci importanti dall'ultimo numero.

Se volete essere tenuti aggiornati sugli annunci per la sicurezza rilasciati dal Debian Security Team, sottoscrivete la mailing list degli annunci per la sicurezza.

Pacchetti nuovi o notevoli.

I pacchetti seguenti sono stati aggiunti all'archivio unstable Debian recentemente. (oltre altri):

Pacchetti bisognosi di assistenza

Attualmente 468 pacchetti sono orfani e 120 pacchetti stanno per essere adottati. Date un'occhiata ai recenti bollettini per scoprire se ci siano dei pacchetti cui siate interessati o scorrere l'intero archivio dei pacchetti bisognosi di aiuto.

Volete continuare a leggere DPN? Aiutateci a creare questo bollettino. Ci servono ancora più scrittori volontari che osservino la comunità Debian ed informino su cosa sta accadendo. Date un'occhiata alla nostra pagina HOWTO contribute per scoprire come essere d'aiuto. Attendiamo di ricevere vostre comunicazioni presso debian-publicity@lists.debian.org.


Per ricevere ogni due settimane nella propria casella di posta elettronica il notiziario, iscriversi alla lista di messaggi debian-news.

Sono disponibili edizioni precedenti di queste raccolte settimanali.

Redattori di questo numero di Debian Project News sono Martin Michlmayr, Joachim Breitner, Rainer Dorsch, Henning Sprang, Jeff Richards, Alexander Reichle-Schmehl e Meike Reichle.
Traduzione di Daniele Venzano e Giuliano Bordonaro.