Debian Project News - 20 Febbraio 2012

Benvenuti nel quarto numero di quest'anno della DPN, la newsletter della comunità Debian. In questa edizione troviamo:

Addio Lenny!

Un anno dopo il rilascio di Debian 6.0, alias Squeeze, e quasi tre anni dopo il rilascio di Debian GNU/Linux 5.0, alias Lenny, è finito il supporto per la sicurezza della vecchia distribuzione. Il progetto Debian è orgoglioso di essere riuscito a sostenere per un così lungo periodo di tempo la propria vecchia distribuzione, continuando addirittura per un anno intero dopo che era stata rilasciata la nuova versione.

Debian GNU/Hurd sta arrivando

Samuel Thibault ha spedito alcune pillole dai responsabili del port di GNU/Hurd che riferiscono circa i progressi recenti da parte del gruppo. Oltre ad altre interessanti notizie, Samuel ha confermato che Debian GNU/Hurd sarà probabilmente disponibile sotto forma di anteprima tecnologica per il rilascio di Wheezy: la percentuale dei pacchetti compilati per esso ha superato il 70% e l'installatore è disponibile con un'interfaccia grafica.

Samuel desidera ringraziare Richard Braun, che ha fornito una nuova e più veloce macchina per il port Debian, immediatamente accessibile agli sviluppatori Debian. Per maggiori informazioni su Debian GNU/Hurd, potete visitare il Debian wiki.

DPL e lavoro legale

Stefano Zacchiroli ha spedito alcune pillole dal DPL dove, come al solito, vengono riportate le sue attività del mese. Durante l'ultimo mese, Stefano ha soprattutto lavorato sui brevetti ed i relativi problemi legali, come aiutare David Prévot e agli altri webmaster nel loro impegno per ridefinire le licenze del sito Debian, scrivere una bozza di una politica per un marchio Debian (con l'aiuto di Benjamin Mako Hill e dei legali SPI) ed una politica di brevetto per l'archivio Debian che è stata appena pubblicata .

dpkg pronto per multiarch

Cyril Brulebois ha riportato sul suo blog che grazie al duro lavoro degli sviluppatori di dpkg e di molte (generazioni di) sviluppatori, dpkg con multiarch è stato inserito in experimental. Invita tutti a provare a installare i pacchetti con un'architettura straniera.

GPL in Debian: uno studio

Sam Varghese ha scritto un articolo analizzando uno studio di John Sullivan su come viene usata la licenza GNU General Public Licence (GPL) nel progetto Debian. John, direttore esecutivo presso la Free Software Foundation, nel corso del suo intervento intitolato Il copyleft è stato incastrato? al FOSDEM 2012 ha detto che il 93 per cento dei pacchetti in Debian Squeeze sono rilasciati con una licenza della famiglia delle licenze GPL (comprese la GPL, la Affero GPL e LGPL), mostrando un costante e significativo aumento rispetto ai precedenti rilasci. I numeri mostrati nell'intervento sono stati calcolati usando uno strumento Debian esistente, ma Russ Allbery ha fatto notare che non è stato progettato per questo scopo perciò i numeri attuali sono solo preliminari.

Interviste

È stata pubblicata anche una ulteriore intervista della serie People behind Debian: con Ana Beatriz Guerrero López, membro del gruppo Debian KDE.

Altre notizie

Il progetto Debian sta cercando contributori per progettare la grafica del prossimo rilascio per il sistema operativo universale, chiamato Wheezy.

Holger Levsen ha scritto una relazione dallo sprint del gruppo video di DebConf tenutosi nello scorso novembre a Parigi, in Francia. Durante l'incontro il gruppo video è riuscito a lavorare sulle configurazioni di software e hardware necessarie per lo streaming e la registrazione di diversi importanti eventi come, ad esempio, DebConf e FOSDEM.
Holger ha concluso il proprio messaggio con un ringraziamento ad IRILL che ha ospitato l'incontro e fornito un ricovero per l'hardware quando non veniva usato.

Moray Allan ha annunciato i nuovi membri ammessi nel comitato DebConf: Ana Beatriz Guerrero López, Ana Carolina Comandulli, Bdale Garbee, Christian Perrier e Guido Trotter.

Ton Roosendaal, creatore di Blender e capo del Blender Institute, ha raccontato nel corso di un'intervista di utilizzare Debian per i nodi della render farm.

Anche quest'anno Debian è stata scelta come la distribuzione dell'anno per i server dai Members Choice Awards di LinuxQuestions.org. Debian è anche la terza distribuzione desktop.

L'hardware dietro ftp.debian.org è stato di recente sostituito, con l'aiuto di Studenten Net Twente (SNT) e HP.

Christian Perrier ha notato che Beatrice Torracca ha segnalato il bug #660000 di Debian. Beatrice è da lungo tempo uno dei traduttori italiani di Debian (e di altri progetti di software libero come Linux Documentation Project italiano e Translation Project) ed è attualmente particolarmente attiva nella traduzione dei messaggi di installazione per i pacchetti Debian (aka modelli debconf). Ben fatto Beatrice!

Prossimi eventi

Sono imminenti svariati eventi relativi a Debian:

È possibile ottenere maggiori informazioni su eventi e seminari relativi a Debian nella sezione eventi del sito, oppure iscrivendosi ad una delle mailing list regionali sugli eventi: Europa, Olanda, America Latina, Nord America.

Vorresti organizzare uno stand Debian o una festa di installazione Debian? Sei a conoscenza di altri eventi su Debian che si svolgeranno a breve? Hai tenuto un intervento su Debian e ti piacerebbe che lo aggiungessimo alla nostra pagina dei talk? Invia una mail al team eventi di Debian.

Nuovi contributori Debian

Dall'ultimo rilascio di Debian Project News, quattordici persone hanno iniziato a manutenere pacchetti. Un grande benvenuto a Peter Drysdale, Dominique Lasserre, Antono Vasiljev, Bastiaan Franciscus van den Dikkenberg, Tomasz Buchert, Michael van der Kolff, Daniel Hartwig, Nick Moffitt, Carlos Borroto, Yauhen Kharuzhy, Romain Bignon, Peter Michael Green, Carlos Vicente e Daniel Jared Dominguez nel nostro progetto!

Statistiche sui bug critici per il rilascio nella prossima versione di Debian

Secondo l'interfaccia di ricerca dei bug di Ultimate Debian Database, la prossima versione Debian 7.0 Wheezy è al momento affetta da 613 bug critici per il rilascio. Se si ignorano i bug facilmente risolvibili o in via di risoluzione, rimangono approssimativamente 410 bug critici da risolvere affinché sia possibile il rilascio.

Sono disponibili alcuni suggerimenti su come interpretare questi numeri.

Bollettini di sicurezza importanti

Di recente, il team per la sicurezza di Debian ha diffuso degli avvisi di sicurezza riguardanti, tra gli altri, questi pacchetti: apache2, icedove, cvs, php5, devscripts e libpng. Si consiglia di leggerli attentamente e prendere le misure adeguate.

Il team del rilascio stabile ha diffuso un solo annuncio di aggiornamento per il seguente pacchetto: eglibc. Si consiglia di leggerlo attentamente e prendere le misure adeguate.

Si noti, inoltre, che questa è solo una selezione dei bollettini di sicurezza più importanti delle ultime settimane. Per essere costantemente aggiornati circa gli avvisi di sicurezza rilasciati dal team per la sicurezza, è necessario iscriversi alla mailing list degli annunci di sicurezza (e, separatamente, alla mailing list backport e alla mailing list degli aggiornamenti della distribuzione stabile).

Pacchetti nuovi e degni di nota

572 pacchetti sono stati aggiunti recentemente all'archivio di Debian. Tra gli altri:

Pacchetti che necessitano di lavoro

Al momento, 409 pacchetti sono orfani e 142 possono essere adottati; è possibile anche consultare la lista completa dei pacchetti che hanno bisogno di aiuto.

Vuoi continuare a leggere la DPN?

Aiutaci a creare questa newsletter: abbiamo bisogno di altri scrittori volontari che osservino la comunità Debian e ci facciano sapere cosa sta succedendo. Visita la pagina del progetto per sapere come contribuire. Non vediamo l'ora di ricevere una tua email alla mailing list debian-publicity@lists.debian.org.


Per ricevere ogni due settimane nella propria casella di posta elettronica il notiziario, iscriversi alla lista di messaggi debian-news.

Sono disponibili edizioni precedenti di queste raccolte settimanali.

Redattori di questo numero di Debian Project News sono Francesca Ciceri, David Prévot e Justin B Rye.
Traduzione di Giuliano Bordonaro.