Debian partecipa al “Summer of Code” di Google

25 Aprile 2007

Il progetto Debian ha il piacere di essere stato accettato da Google come organizzazione mentore per il Summer of Code di quest'anno, con nove task in totale. Google finanzierà gli allievi menzionati in seguito per lavorare a tempo pieno su questi task durante le loro vacanze estive, dal 28 maggio al 20 agosto. Gli studenti saranno guidati e valutati dagli sviluppatori di Debian.

Lo scopo principale di tutti i task assegnati agli allievi è quello di creare o migliorare i programmi di utilità che aiutano gli sviluppatori a preparare i pacchetti o il rilascio di Debian. Alcuni task riguardano la comunicazione fra gli autori dei programmi, gli utenti e gli sviluppatori Debian. Un certo numero di task hanno come scopo gli strumenti per la qualità e per i test, mentre altri porteranno alla realizzazione di nuovi strumenti per la gestione di sistemi Debian.

In particolare sono stati accettati i seguenti task ed allievi:

Jeroen van Wolffelaar realizzerà Mole, un'infrastruttura per la gestione delle informazioni. Questa contribuirà a semplificare l'accesso ai tantissimi dati di Debian da parte di sviluppatori e utenti; fra i dati sono comprese la cronologia dei pacchetti e le statistiche relative al rilascio.

Ian Haken scriverà degli strumenti per utilizzare QEMU, un emulatore di macchine virtuali, per fare dei test sull'aggiornamento da una release Debian alla successiva senza dover reinstallare una macchina reale. Ciò aiuterà a trovare i possibili bug del processo di aggiornamento.

Ana Beatriz Guerrero López migliorerà piuparts, uno strumento che aiuta nel processo di controllo e incremento della qualità degli script di installazione, aggiornamento e rimozione di un pacchetto.

Gustavo Rezende Montesino lavorerà su uno strumento che aiuti gli sviluppatori a gestire il tracciamento dei bug e l'interazione con il sistema di tracciamento usato dagli autori originali del programma.

Cameron Dale migliorerà BitTorrent per funzionare efficacemente con collezioni grandi e costantemente aggiornate di file quale l'archivio Debian e creerà un backend o un proxy per APT per accedere a questo sistema di distribuzione dei pacchetti.

Pavel Vinogradov svilupperà un sistema di controllo dello stato per amministrare in sicurezza dei cluster di sistemi Debian. Si basa sul linguaggio OVAL che fornisce un meccanismo per produrre rapporti e controllare la sicurezza in modo centralizzato.

Margarita Manterola Rivero lavorerà su una interfaccia web al sistema Debian per il tracciamento dei bug con lo scopo di rendere più semplice per gli utenti la segnalazione, la verifica e la gestione dei bug.

Martín Hernán Ferrari creerà uno strumento modulare per verificare le immagini di CD e DVD in modo da automatizzare la verifica delle immagini nel momento in cui sono prodotte.

Chris Lamb realizzerà un'interfaccia utente grafica per creare dei sistemi live Debian. Ciò renderà molto più semplice la creazione di sistemi Debian si avviano e funzionano direttamente da un CD/DVD.

I task di Debian sono elencati nel Wiki.

Il Summer of Code è documentato nel sito web di Google.

Informazioni su Debian

Il Progetto Debian è una organizzazione composta da più di mille sviluppatori di software libero di tutte le parti del mondo, che volontariamente offrono il loro tempo e il loro lavoro per produrre il sistema operativo completamente libero Debian GNU/Linux. La dedizione al software libero di Debian, la sua natura «non-profit» e il suo modello di sviluppo aperto la rendono unica tra le altre distribuzioni Linux.

Come contattarci

Per ulteriori informazioni, si vedano le pagine web Debian a http://www.debian.org/ o si mandi un messaggio di posta elettronica a <press@debian.org>.