Notizie settimanali Debian - 4 Gennaio 2005

Benvenuti in questa prima edizione dell'anno di DWN, il notiziario settimanale per la comunità Debian. Martin Michlmayr ha annunciato che Jörg Jaspert è stato promosso account manager aggiuntivo di Debian. Il progetto Debian ha annunciato un altro aggiornamento del proprio rilascio della versione stabile. Joey Hess ha pubblicato un elenco di problemi per la sicurezza corretti nella versione unstable ma ancora presenti entro sarge.

Nuovo server per gli archivi e per Subversion. Wichert Akkerman ha annunciato lo spostamento di tutti gli archivi e repository di subversion su di un nuovo server. Il passaggio al backend fsfs per subversion correggerà problemi risultanti da dead locks, processi in stallo ed elenchi non corretti di accesso. Ha inoltre raccontato dello spostamento che ha avuto successo.

Significato di GNU/Linux. Ed White ha precisato che l'interpretazione di Debian relativa al termine GNU/Linux è sbagliata secondo la recente intervista con Richard Stallman ove egli ha spiegato che il termine GNU/Linux significa che il sistema ha avuto inizio come GNU, con la successiva aggiunta di Linux. Peter Karlsson ha spiegato che si tratta soltanto di un problema di interpretazione. Una inizia con il kernel di Linux ed aggiunge gli attrezzi di GNU, in modo che la descrizione sulle pagine web di Debian sia appropriata, mentre l'altra parte con gli attrezzi GNU e ci aggiunge un kernel, ad esempio Linux.

Restrizioni del marchio Mozilla. Alexander Sack ha notato che il progetto Debian potrà dover cambiare il nome a tutti i pacchetti relativi a Mozilla per via di limitazioni poste dal marchio Mozilla. Si è chiesto anche se queste restrizioni sul nome possano rendere tali pacchetti non-free. Alcuni suggerimenti per nomi nuovi, compresi Freebird, Freefox e Freezilla con o senza il nome di distribuzione. Don Armstrong ha suggerito uno schema neutro rispetto alle distribuzioni per i pacchetti non ufficiali di Mozilla.

E' partito il progetto Debian Eyecatcher. Alexander Schmehl ha annunciato di avere avviato il progetto Eyecatcher. L'idea è di creare qualcosa di informativo e di presentazione divertente su Debian che possa venire fatto girare nelle fiere quando il personale addetto allo stand non abbia di meglio da mostrare oppure sia impegnato a seguire altri visitatori. Ogni contributo a questo progetto verrà molto apprezzato.

Pacchettizzazione degli encoder MPEG. La controversia sul perchè lame non possa venire pacchettizzato e distribuito entro Debian è sorta recentemente. Chris Cheney ha spiegato che risulta gravato da un brevetto di una compagnia che tiene molto ai propri brevetti. Florian Weimer ha aggiunto che sebbene il software non possa oggigiorno venire brevettato in Europa, potrebbe contrastare con le richieste di brevetto, cosa molto importante per Debian.

Rete sperimentale di Buildd? Frank Küster si chiedeva se alcuni pacchetti nella versione experimental fossero autocostruiti. Martin Michlmayr ha precisato che Andreas Barth gestisce una rete buildd per la experimental. Ha aggiunto che le dipendenze di compilazione derivanti dalla versione provenienti dalla experimental non vengono supportate.

Messaggi per ricordare ITP. Justin Pryzby si chiedeva se sia lecito spedire messaggi di promemoria a coloro che hanno avviato un bug report di Intent-To-Package (ITP) e dove il bug report non abbia subito variazioni negli ultimi quattro mesi. Questo tentativo era stato particolarmente gradito l'ultima volta ed i risultati erano stati inviati al gruppo QA.

Origine del logo Debian Swirl. Martin F. Krafft si chiedeva da dove provenisse l'attuale logo di Debian. Florian Ernst ha indirizzato i lettori al file readme nei sorgenti del server web che spiega che Raul M. Silva ha creato questo logo. Il progetto Debian ha annunciato l'avvento del nuovo logo nell'agosto del 1999 come risultato dei contenuti di GIMP e voto conseguente tra gli sviluppatori Debian.

Scoprire quali pacchetti non vengono installati. Martin Michlmayr cercava un elenco di pacchetti che non vengano installati da nessuno o lo siano da pochi. Frank Lichtenheld ha rivelato che ciò può venire riferito a circa duecentotrenta pacchetti (o seicento per meno di due installazioni) secondo il popularity contest.

Utilizzo del termine Debian. Jürgen Lüters si chiedeva se sia lecito usare il termine Debian come parte di "Debian extended Xterminal" o ci siano ostacoli giuridici nonostante gli script vengano rilasciati sotto la licenza GNU GPL. Brian Thomas Sniffen ha precisato che un marchio potrebbe davvero impedirgli di utilizzare tale termine.

Aggiornamenti per la sicurezza. Conoscete la musica. Accertatevi di aver aggiornato i vostri sistemi se avete qualcuno di questi pacchetti installato.

Pacchetti rimasti orfani. Ventinove pacchetti sono rimasti orfani questa settimana e richiedono un nuovo manutentore. Ciò comporta un totale di duecentocinquantasei pacchetti orfani. Ringraziamenti ai manutentori precedenti che hanno dato il loro contributo alla comunità del Free Software. Date un'occhiata alle pagine WNPP per l'elenco completo ed aggiungete un appunto al bug report e reintitolatelo ad ITA: se pensate di tirar su un pacchetto.

Volete continuare a leggere DWN? Aiutateci a creare questo notiziario. Servono ancora più scrittori volontari per osservare il mondo Debian ed informare su cosa stia accadendo. Date un'occhiata alla contributing page per scoprire come essere d'aiuto. Ci aspettiamo di ricevere la vostra posta presso dwn@debian.org.


Per ricevere le notizie settimanali al tuo indirizzo di posta elettronica, iscriversi alla lista di messaggi debian-news.

Sono disponibili edizioni precedenti di queste raccolte settimanali.

Redattori di questo numero di Debian Weekly News sono Sebastian Feltel, Martin Zobel-Helas and Martin 'Joey' Schulze.
Traduzione di Daniele Venzano and Giuliano Bordonaro.