Debian Project News - 8 Ottobre 2008

Benvenuti al dodicesimo numero di quest'anno di DPN, il notiziario per la comunità Debian.
Alcuni degli argomenti trattati in questo numero:

Bits dal DPL

Steve McIntyre ha scritto un'altra email Bits dal DPL. Il primo argomento era l'ottava conferenza Debian recentemente conclusasi in Argentina. Nonostante molti sviluppatori e collaboratori non abbiano potuto effettuare il viaggio fin là, la conferenza é stata considerata un successo. Ha specialmente ringraziato il gruppo video che ha compiuto un grosso lavoro quest'anno rendendo la maggior parte delle sedute disponibili attraverso lo streaming oppure inoltrando le richieste tramite Internet Relay Chat. Steve sta già preparando la conferenza Debian dell'anno prossimo, che si terrà in Junta Extremadura in Spagna.

Ha anche riassunto i risultati del Google Summer of Code di quest'anno, un progetto in cui degli studenti lavorano su progetti specifici del software libero e stipendiati da Google. Debian ha fornito tredici progetti. Undici di questi sono stati portati a termine con successo (purtroppo i progetti restanti sono falliti a causa di problemi imprevisti).

Steve ha concluso con un breve riassunto riguardante il prossimo rilascio stable Lenny. Sono in corso i preparativi per l'uscita di un debian-installer candidato al rilascio e le note relative al rilascio stanno prendendo forma. Ma rimangono ancora troppi bug critici da correggere.

Cosa puoi fare per Lenny

Purtroppo Debian GNU/Linux 5.0 Lenny non é stato ancora rilasciato. Alexander Reichle-Schmehl ha brevemente spiegato i problemi ed elencato alcune questioni ancora aperte che debbono essere risolte prima che Lenny possa essere rilasciato. Ha affermato che anche un utente comune (cioé chiunque) può essere d'aiuto.

Dato che la maggior parte degli ostacoli e degli obiettivi per il rilascio sono stati gestiti (con la transizione a versioni intermedie di compilatori più recenti, librerie ed altri strumenti), lo sviluppo ha raggiunto la propria fase finale, dove i bug critici per il rilascio debbono venire corretti, le prove di aggiornamento devono essere effettuate e le note inerenti il rilascio debbono essere scritte. Alexander ha fornito una breve vista d'assieme su come effettuare prove di aggiornamento, che successivamente inserirà nel proprio blog, mostrando anche altri modi per aiutare come scrivere e tradurre le note di rilascio.

Ha quindi descritto i bug che rimangono, mentre Lucas Nussbaum ha creato un elenco dettagliato dei bug ancora rimasti.

Analogamente Franklin Piat ha creato un elenco di cose che gli utenti potranno fare a lungo termine per aiutare nelle verifiche di Debian.

Segnalato il 500.000 bug

Christian Perrier ha notato che il 500.000 bug é stato segnalato sul sistema di tracking dei bugs di Debian. In esso Nobuhiro Iwamatsu ha richiesto una caratteristica per il sistema comune di generazione di Debian, uno strumento impiegato per creare i pacchetti Debian, ed anche fornito una patch.

Lucas Nussbaum ha gentilmente fornito alcune statistiche. Di questi 500.000 bugs, quasi 410.000 sono già stati corretti.

Christian ha anche rilevato che la vitalità del Debian Bug Tracking system é un indicatore della vitalità dello sviluppo in Debian (l'attuale elenco dei bug ammonta a 60.000 bugs per ogni anno, per un totale di 24.000 pacchetti nella distribuzione, soli 2,5 bugs per pacchetto).

Così gli sviluppatori di Debian sono orgogliosi di avere avuto 500.000 occasioni per interagire con i propri utenti. Logicamente sono anche orgogliosi del fatto che 410.000 di questi siano già stati chiusi e soltanto 250 dei rimanenti siano critici per il prossimo rilascio di Debian lenny.

Campi con scadenza nei files di rilascio

Sebbene la struttura attuale dell'archivio prevenga l'inserimento di pacchetti maliziosi attraverso un percorso di fiducia digitale (ad esempio tramite un bad mirror), c'é ancora una piccola falla. Un potenziale attaccante potrebbe usare informazioni sul rilascio non più valide per costringere la gente ad impiegare un mirror non aggiornato, escludendo gli aggiornamenti per la sicurezza. Per risolvere questo problema Jörg Jaspert ha aggiunto un campo valido sino a per le informazioni di rilascio. APT (o un altro gestore di pacchetti) può allora verificare se la data disponibile sul mirror sia aggiornata. Si é già iniziato ad integrare questa caratteristica entro il gestore di pacchetti apt e negli altri strumenti basati su di esso; comunque alcuni problemi restano irrisolti.

Scelta di una lingua nel corso di installazioni attraverso NAS

Martin Michlmayr ha informato che, a causa di modifiche nella struttura interna del debian-installer, é adesso possibile scegliere la lingua (ed il sistema che ne risulterà) per installazioni su macchine NAS. Le installazioni su dispositivi headless NAS vengono solitamente eseguite da remoto tramite SSH e, sino ad ora, la rete veniva avviata dopo la scelta della lingua, così veniva totalmente disabilitata la possibilità di scegliere interattivamente una lingua per questo tipo di dispositivo.

m68k é stato spostato nei debian-ports

Dopo avere perduto i criteri di rilascio per Etch e Lenny, il port m68k é stato modificato togliendolo dall'uso dell'istanza wanna-build sull'infrastruttura Debian e passandolo a quella su Debian-Ports. Questo é un passaggio necessario prima della rimozione di m68k dall'archivio Debian. Buildd.Net contiene ancora l'architettura m68k ed ha già adottato la modifica. Il port m68k era uno dei due port ufficiali nel primo rilascio di Debian, Debian 2.0 (l'altro era i386).

Altre notizie

Christian Perrier ha comunicato il numero finale di lingue comprese nel debian-installer del prossimo rilascio. Complessivamente saranno supportate 63 lingue, cinque in più rispetto il rilascio attuale.

Un obiettivo di lungo termine, lo spostamento della documentazione attualmente in /usr/doc nella /usr/share/doc come raccomandato nella gerarchia standard del filesystem é stato finalmente completato.

Christian Perrier ha anche rilevato che il gruppo operante su apt, il fondamentale gestore di pacchetti di Debian e delle distribuzioni basate su Debian, sta perdendo componenti e necessita di aiuto.

Linux Kongress 2008

Da giovedì 9 ottobre a venerdì 10, il progetto Debian parteciperà con un banco al Linux-Kongress 2008, ad Amburgo, Germania. Vedere sulla rispettiva pagina degli eventi per ulteriori dettagli.

Evento tecnico 2008 dell'Open Souce olandese

Da sabato 25 ottobre a domenica 26, il progetto Debian parteciperà con un banco all'evento tecnico 2008 dell'Open Souce olandese (T-DOSE) ad Eindhoven, Olanda. Vedere sulla rispettiva pagina degli eventi per ulteriori dettagli.

Nuovi sviluppatori

6 apprendisti sono stati accettati come Debian Developers dal primo numero di Debian Project News. Diamo un benvenuto a Tobias Grimm, Chris Lamb, Manuel Prinz, Patrick Schoenfeld, Sandro Tosi, Jan Wagner e Barry deFreese entro il nostro progetto!

Importanti annunci per la sicurezza di Debian

Il gruppo sicurezza di Debian ha recentemente emesso degli annunci per questi pacchetti (oltre ad altri): openssh, twiki, phpmyadmin, horde3, mplayer, lighttpd, squid and php5. Leggeteli con attenzione e prendete gli adeguati provvedimenti.

Notare che si tratta di alcuni tra i più importanti annunci per la sicurezza delle ultime due settimane. Se volete essere tenuti aggiornati sugli annunci per la sicurezza rilasciati dal Debian Security Team, sottoscrivete la mailing list per gli avvisi di sicurezz

Pacchetti nuovi o notevoli

I pacchetti seguenti sono stati aggiunti all'archivio unstable Debian recentemente. (oltre ad altri):

ddclient (utilità per accedere ai server di casa avendo un IP dinamico), FlameRobin (GUI per amministrare i server SQL Firebird/Interbase) e logstalgia (un visualizzatore per i log di Apache simile a pong) presentato da Debian Package of the Day.

Pacchetti bisognosi di assistenza

Attualmente 444 pacchetti sono orfani e 125 pacchetti stanno per essere adottati. Date un'occhiata ai recenti bollettini per scoprire se ci siano dei pacchetti cui siate interessati o scorrere l'intero archivio dei pacchetti bisognosi di aiuto.

Volete continuare a leggere DPN?

Aiutateci a creare questo bollettino. Ci servono ancora più scrittori volontari che osservino la comunità Debian ed informino su cosa sta accadendo. Date un'occhiata alla nostra pagina HOWTO contribute per scoprire come essere d'aiuto. Attendiamo di ricevere vostre comunicazioni presso debian-publicity@lists.debian.org.


Per ricevere ogni due settimane nella propria casella di posta elettronica il notiziario, iscriversi alla lista di messaggi debian-news.

Sono disponibili edizioni precedenti di queste raccolte settimanali.

Redattori di questo numero di Debian Project News sono Ari Pollak, Ingo Juergensmann, Christian Perrier e Alexander Reichle-Schmehl.
Traduzione di Daniele Venzano e Giuliano Bordonaro.