Debian Project News - 9 Gennaio 2012

Benvenuti nel primo numero di quest'anno della DPN, la newsletter della comunità Debian. In questa edizione troviamo:

Rilasciato Debian Edu/Skolelinux 6.0.3 beta 2

Petter Reinholdtsen ha annunciato il rilascio di Debian Edu Squeeze 6.0.3 beta2: istruzioni per il download e l'installazione sono disponibili sul wiki, e in particolare un utile capitolo Getting Started in cui si possono trovare spiegazioni su come accedere per la prima volta. Relazioni di feedback e circa l'installazione possono essere inviate alla mailing list Debian Edu.

Debian Edu è un progetto volto alla creazione di una Debian Pure Blend per scopi educativi, che possa essere usata nelle scuole ed in altre istituzioni educative. Il progetto Debian Edu sviluppa e mantiene Skolelinux, una soluzione software completa e libera pronta all'uso per le scuole. Per ulteriori informazioni su Debian Edu, visitate la pagina wiki relativa.

Pillole dal DPL

Stefano Zacchiroli ha inviato alcune pillole dal DPL sul lavoro svolto da Martin Michlmayr in qualità di Auditor, al fine di ricostruire le spese ed il budget di Debian. Stefano ha anche inviato un appello ad aiutare nell'organizzazione del lavoro artistico per Wheezy, e ha annunciato che Gunnar Wolf si è offerto di monitorare la discussione per quanto riguarda il processo di revisione della Creative Commons 4.0 per conto di Debian.

Imminente una nuova versione del server X

Cyril Brulebois ha scritto sul suo blog riguardo all'imminente rilascio del server X 1.12: un cambiamento importante è l'aggiunta di patch per XI2.2, collegate al supporto del multitouch. Un altro cambiamento significativo è l'aggiunta del supporto per l'accelerazione di Sandy Bridge New di Intel nei pacchetti Debian.

Articolo scientifico di PNAS su Debian

Michael Hanke ha notato che Proceedings of the National Academy of Science (PNAS) degli Stati Uniti d'America ha pubblicato un documento sull'evoluzione del software in Debian.

Se siete a conoscenza di altri studi su Debian e il suo software, potete aggiungerli alla nostra pagina del wiki relativa.

Nuova rappresentazione grafica di informazioni su Debian

Claudio Filho ha pubblicato una bella rappresentazione grafica di informazioni su Debian. La motivazione principale è stata, come ha detto Claudio, per "disegnare" agli utenti finali quanto Debian possa essere valida per loro.
Tentativi analoghi sono stati fatti da Stéphane Blondon e Chris Lamb, che ha creato il sito web Debian Timeline ed il relativo pacchetto Debian.

Nuova interfaccia per il sito web Debtags

Enrico Zini ha annunciato una nuova interfaccia per il sito web Debtags. Debtags è un progetto per classificare i pacchetti Debian aggiungendogli dei tag: Debtags attribuisce le categorie (li chiamiamo tag) ai pacchetti, creando una nuova serie di utili metadati strutturati che possono essere utilizzati per implementare metodi più avanzati per la presentazione, la ricerca, il mantenimento e la navigazione nell'archivio dei pacchetti, come ha detto Enrico presentando il progetto nel 2005. Utilizzando la nuova interfaccia, è possibile ricercare pacchetti, dare un'occhiata alle statistiche riguardo a Debtags e, ovviamente, contribuire al lavoro di categorizzazione. Per ulteriori informazioni su Debtags, si può visitare la relativa pagina wiki.

apt-get purge defoma

Paul Wise ha riferito che la transizione da defoma a fontconfig è finalmente completa. Defoma è il gestore di tipi di carattere specifico di Debian, non più mantenuto da lungo tempo, mentre il suo sostituto (fontconfig) è multi-distribuzione ed ha anche ampio supporto dagli sviluppatori. Negli ultimi tre anni la Debian Fonts Task Force ha lavorato molto per ottenere questo risultato, grazie soprattutto al lavoro di Christian Perrier e Paul Wise. Notare che la transizione non è completamente senza problemi: Xorg non ha ancora il supporto per fontconfig, quindi per ora i programmi che si appoggiano sui tipi di carattere dal lato server saranno soltanto in grado di utilizzare i pacchetti xfonts-, che forniscono i loro tipi di carattere nelle directory note al server X ed in più ci sono alcuni problemi con Ghostscript e CJK, ha detto Paul.

Ulteriori interviste

Dall'ultimo numero di Debian Project News, sono state pubblicate due nuove puntate del podcast This week in Debian: con Jonathan Nadeau, sulla Northeast GNU/Linux Fest e con Raphaël Hertzog, riguardo il manuale Debian.

C'è stata anche un'intervista della serie People behind Debian con Ben Hutchings, membro del team kernel.

Inoltre il team NeuroDebian è stato intervistato da INCF.

Altre notizie

Il numero 27 di notizie varie per gli sviluppatori è stato rilasciato e tratta i seguenti argomenti:

Uwe Hermann ha pubblicato un utile howto sull'uso di OpenVPN in Debian GNU/Linux.

Jonas Smedegaard ha riferito che il quotidiano indonesiano Serambi ha dedicato un articolo al suo impegno in Debian, dopo la sua presenza in un talkshow radiofonico ad Aceh, in Indonesia. Jonas era in viaggio in Asia per effettuare una serie di conferenze dedicate a Debian Pure Blends. Altre informazioni sul suo viaggio sono disponibili nella relativa pagina wiki.

Il team web è lieto di annunciare che tutte le lingue hanno completato la migrazione ad UTF-8, così il sito web Debian è adesso disponibile a chiunque in UTF-8, grazie a tutti i traduttori che hanno lavorato su questo problema.

Asheesh Laroia ha scritto un articolo interessante sugli ID brevi delle chiavi OpenPGP e GNU Privacy Guard, concludendo che usarli è fondamentalmente insicuro ed è facile generare collisioni per tali ID.

Il progetto Debian è stato citato da Bruce Byfield su Datamation in un articolo intitolato 2011: l'anno delle delusioni Linux. Secondo l'autore, infatti, mentre diversi progetti Open Source hanno visto un declino nel 2011, il progetto Debian ha passato molto del 2011 reinventandosi. Nei dodici mesi appena trascorsi, esso ha, tra l'altro, provato ad incoraggiare la cooperazione tra le proprie derivate, rivitalizzato il proprio procedimento di ammissione per i nuovi membri, e provato ad effettuare sessioni didattiche con IRC.

Martin Zobel-Helas ha annunciato di avere applicato il tema principale del sito web di Debian a db.debian.org, la directory interna LDAP degli sviluppatori Debian. Nei giorni precedenti, grazie a Cristoph Berg, il sito web Debian Quality Assurance è passato anch'esso al tema principale.

Russ Allbery ha scritto un interessante post sul suo blog riguardante Debian e la sua popolarità.

Prossimi eventi

Sono imminenti svariati eventi relativi a Debian:

Si possono trovare ulteriori informazioni circa gli eventi relativi a Debian e le conferenze nella sezione eventi del sito web Debian, o ci si può iscrivere ad una delle nostre mailing list degli eventi per le diverse regioni: Europa, Olanda, America Latina, America del Nord.

Avete intenzione di organizzare uno stand od un install party Debian? Siete a conoscenza di altri eventi futuri che riguardano Debian? Avete tenuto una conferenza su Debian e vorreste inserirla nella nostra pagina dei talk? Inviate un messaggio email al team Debian event.

Nuovi contributori Debian

Dall'ultimo rilascio di Debian Project News, 15 persone hanno iniziato a manutenere pacchetti. Un grande benvenuto a Werner Detter, Fredrik Thulin, Eleanor Chen, Sergiusz Pawlowicz, Brian Thomason, Mike Gabriel, Ko van der Sloot, Paul Boddie, Mark Vejvoda, Patrick Ulbrich, Lucia Prado, Jon Ludlam, Kamil Ignacak, Mike McClurg e Leo Iannacone nel nostro progetto!

Statistiche sui bug critici per il rilascio nella prossima versione di Debian

Secondo l'interfaccia di ricerca dei bug di Ultimate Debian Database, la prossima versione di Debian 7.0 Wheezy è al momento affetta da 797 bug critici per il rilascio. Se si ignorano i bug facilmente risolvibili o in via di risoluzione, rimangono approssimativamente 532 bug critici da risolvere affinché sia possibile il rilascio.

È anche disponibile una statistica più dettagliata, così come alcuni suggerimenti su come interpretare questi numeri.

Stato della localizzazione per il Debian Installer

Nella sua ultima relazione sulla localizzazione del Debian Installer, Christian Perrier ha rilevato che diciotto lingue sono attualmente aggiornate per ciò che riguarda i file principali del D-I; per adesso dieci (Ceco, Tedesco, Spagnolo, Francese, Italiano, Kazako, Olandese, Portoghese, Russo e Slovacco) sono complete al 100%.

Christian ci aveva informati precedentemente informati che che la soluzione di un importantissimo e critico problema di partman-zfs aveva danneggiato una stringa nel sottolivello 4. Ciò spiega perché i risultati sono peggiori rispetto all'ultima volta che abbiamo comunicato lo stato delle traduzioni, ma i traduttori stanno lavorando rapidamente per rendere il Debian Installer completamente disponibile in molte lingue.

Bollettini di sicurezza importanti

Di recente, il team per la sicurezza di Debian ha diffuso degli avvisi di sicurezza riguardanti, tra gli altri, questi pacchetti: tor, xorg, dtc, mediawiki, asterisk, lighttpd, libsoup2.4, unbound, jasper, heimdal, inetutils, openswan, krb5, krb5-appl, ipmitool, cyrus-imapd-2.2, ffmpeg, krb5, foomatic-filters, squid3, ecryptfs-utils e super. Si consiglia di leggerli attentamente e prendere le misure adeguate.

Si noti, inoltre, che questa è solo una selezione dei bollettini di sicurezza più importanti delle ultime settimane. Per essere costantemente aggiornati sugli avvisi di sicurezza rilasciati dal team per la sicurezza, è necessario iscriversi alla mailing list degli annunci di sicurezza (e, separatamente, alla mailing list backport, mailing list degli aggiornamenti della distribuzione stabile o alla mailing list volatile, per Lenny, la precedente distribuzione stabile).

Pacchetti nuovi e degni di nota

367 pacchetti sono stati aggiunti recentemente all'archivio di Debian. Tra gli altri:

Pacchetti che necessitano di lavoro

Al momento 203 pacchetti sono orfani e 111 possono essere adottati: è possibile anche consultare la lista completa dei pacchetti che hanno bisogno di aiuto.

Vuoi continuare a leggere la DPN?

Aiutaci a creare questa newsletter: abbiamo bisogno di altri scrittori volontari che osservino la comunità Debian e ci facciano sapere cosa sta succedendo. Visita la pagina del progetto per sapere come contribuire. Non vediamo l'ora di ricevere una tua email alla mailing list debian-publicity@lists.debian.org.


Per ricevere ogni due settimane nella propria casella di posta elettronica il notiziario, iscriversi alla lista di messaggi debian-news.

Sono disponibili edizioni precedenti di queste raccolte settimanali.

Redattori di questo numero di Debian Project News sono Cédric Boutillier, Francesca Ciceri, David Prévot, Justin B Rye e Paul Wise.
Traduzione di Giuliano Bordonaro.