Debian considera la FDL di GNU condizionatamente libera

16 Marzo 2006

Il progetto Debian ha deciso che i documenti distribuiti sotto la GNU Free Documentation License (FDL) sono da considerarsi liberi nel senso definito dalle Linee Guida Debian per il Software Libero (DFSG) se privi di parti non modificabili.

Questa decisione è stata raggiunta con una risoluzione generale in cui tutti gli sviluppatori di Debian hanno avuto l'opportunità di votare. Hanno partecipato alla votazione 369 sviluppatori Debian e la maggioranza di loro considera i documenti rilasciati sotto la FDL di GNU adatti all'archivio principale di Debian se privi di sezioni non modificabili.

Questa decisione allenta la precedente interpretazione di questa situazione, la quale avrebbe comportato la rimozione dall'archivio di tutti i documenti distribuiti sotto la FDL di GNU. Adesso alcuni documenti possono rimanere nell'archivio.

Questo voto ha effetto sul rilascio di "etch" poiché adesso è necessario che gli sviluppatori controllino la documentazione dei loro pacchetti per vedere se contiene parti non modificabili. Tuttavia, molta documentazione può essere mantenuta nell'archivio principale di Debian anche se rilasciata sotto la FDL di GNU.

Particolari

Su Debian

Debian GNU/Linux è un sistema operativo libero, sviluppato da circa un migliaio di volontari di tutte le parti del mondo, che collaborano tramite Internet. La dedizione al software libero di Debian, la sua natura «non-profit» e il suo modello aperto di sviluppo la rendono unica tra le altre distribuzioni Linux.

I punti di forza del Progetto Debian sono la base di volontariato, la dedizione al Contratto Sociale Debian e la volontà di fornire il miglior sistema operativo possibile. Debian 3.1 è un'altro passo importante in questa direzione.

Come contattarci

Per maggiori informazioni si vedano le pagine web Debian su http://www.debian.org/ o si mandi un email a <press@debian.org>.