Debian Project News - 12 Aprile 2010

Benvenuti nel primo numero di quest'anno della DPN, la newsletter della comunità Debian. In questa edizione troviamo:

Prossime elezioni per il leader del progetto Debian

Quattro sviluppatori Debian sono candidati per l'attuale elezione a leader del progetto Debian: Stefano Zack Zacchiroli, Wouter Yoe Verhelst, Charles Plessy e Margarita marga Manterola — la prima donna mai candidata a questa posizione. Il termine ultimo per le votazioni è giovedì 15 aprile.

Alcune delle domande poste e degli argomenti dibattuti durante la campagna elettorale sono stati:

Pillole dal Team di Rilascio

Il Release Manager Adam Barratt ha inviato alcune Pillole dal Team di Rilascio, fornendo così una visione d'insieme dello stato dell'imminente rilascio di Debian 6.0 Squeeze. Adam ha ammesso che la situazione non è buona quanto il Team di Rilascio sperava, ma che dovrebbe essere possibile rilasciare Squeeze nel giro di alcuni mesi. Ha anche elencato le transizioni note che devono ancora avvenire ed ha chiesto di informare il Team di eventuali altre. A proposito di tempi, ha chesto a tutte le persone coinvolte di lavorare il più possibile, così da poter arrivare al freeze alla fine di maggio oppure a giugno. Infine, ha concluso con qualche suggerimento su come dare una mano al Team: la cosa più importante è sistemare i bug critici per il rilascio e organizzare incontri faccia a faccia per lavorare su di essi. Successivamente, Andreas Barth ha pubblicato sul suo blog un articolo in cui spiega dettagliatamente come aiutare il Team di Rilascio.

Stima del numero di utenti di Debian

Durante il dibattito sulle elezioni per il prossimo leader del progetto Debian (DPL) Anthony Towns si è chiesto quanti utenti possa avere Debian. Svariate persone hanno discusso su chi possa essere considerato a tutti gli effetti un utente Debian e se contano anche gli utenti delle distribuzioni derivate. Altro argomento discusso è stato quanto accurato sia popcon.debian.org (un servizio presso il quale gli utenti Debian possono comunicare anonimamente quali pacchetti hanno installato) nel riportare il numero delle installazioni. Mike Hommey ha analizzato il numero di installazioni riportato per xulrunner (il motore di rendering utilizzato dal browser Iceweasel) e lo ha confrontato con il numero di volte che è stata raggiunta la pagina che viene visualizzata subito dopo un aggiornamento del browser. È arrivato alla conclusione che per ognuna delle 13.000 installazioni riportate su popcon per Iceweasel ce ne sono almeno altre 7,7 che hanno popcon disinstallato oppure disattivato, mentre Simon Paillard ha riscontrato che 1,5 milioni di indirizzi IP unici hanno effettuato un accesso a security.debian.org.

Pillole dal DPL

Giunto ormai a breve tempo dalla fine del suo mandato come Debian Project Leader, Steve McIntyre ha inviato le ultime Pillole da (questo) DPL. Ha annunciato cambiamenti di personale in svariati team e menzionato le varie interviste rilasciate; inoltre, ha annunciato la disponibilità della Debian Certification per i Developer ufficiali: Sembra che molte aziende abbiano intenzione di assumere gente di Debian, quindi potrebbe essere utile avere questo tipo di documentazione. Steve ha anche parlato delle proposte fatte negli ultimi mesi per spendere in maniera utile i soldi di Debian, compresi i finanziamenti per comprare l'hardware necessario e per un gran numero di meeting tra sviluppatori, come ad esempio, i fondi per il sottoprogetto Debian Edu perché possano continuare a organizzare i loro incontri in futuro. Ha concluso poi, augurando buona fortuna agli attuali candidati e dicendo che si aspetta di avere più tempo da dedicare alla programmazione.

È disponibile il nuovo servizio di archivi snapshot

Un nuovo servizio chiamato http://snapshot.debian.org/ è stato appena annunciato. snapshot.debian.org è una wayback machine (macchina del tempo) che consente l'accesso ai vecchi pacchetti in base alla data e al numero di versione. La possibilità di installare i pacchetti e vedere il codice sorgente di una certa data può essere estremamente utile per gli sviluppatori e gli utenti. Fornisce, dunque, una risorsa significativa per tenere traccia di quando si sia determinata una regressione, o per fornire un ambiente specifico che una particolare applicazione può richiedere per funzionare. L'archivio degli snapshot è accessibile come un normale repository apt, e questo lo rende facile da usare per tutti.

Attualmente, l'archivio dispone di quasi tutti i pacchetti dei repository principale e security dal marzo 2005, oltre ad alcuni altri repository come debian-volatile, debian-ports e backports.org. Questo nuovo servizio contiene, per il momento, circa 6,5 terabyte di dati e crescerà costantemente.

MiniDebConf a Panama

Più di 50 persone hanno partecipato di recente ad una MiniDebConf tenutasi a Panama. Iniziata il 20 marzo e durata due giorni interi, la MiniDebConf ha toccato una grande quantità di argomenti relativi a Debian, permettendo ai partecipanti di condividere le loro esperienze su Debian e sul software libero. Come ha detto Alejandro Rios: Tutto questo è possibile grazie a molte sponsorizzazioni da Panama e da parte di SPI e grazie al duro lavoro di molte persone, in particolare Anto Recio, Mauro Rosero, Carolina Flores, Gunnar Wolf ed il team locale. SPI è l'acronimo di Software in the Public Interest, un'organizzazione non-profit fondata per aiutare altre organizzazioni a sviluppare e distribuire software e hardware aperti.

La MiniDebConf è stata piuttosto tecnica: vi sono state affrontate tematiche quali la creazione di pacchetti, il sistema di tracciamento dei bug di Debian, il kernel Linux, pbuilder e quilt. C'è anche stato tempo per socializzare, durante una visita al canale di Panama, così come per una foto di gruppo, e pare che alcune persone abbiano addirittura trovato modo di bersi una birra. Decisamente un'ottima MiniDebConf. Maggiori informazioni sul blog di Alejandro (in inglese).

Prima Debian Mini Conference tedesca

Il Debian Project annuncia la prima Debian Mini Conference tedesca che si terrà il 10 e 11 Giugno a Berlino. Inserito all'interno di LinuxTag, uno dei più importanti eventi relativi all'Open Source in Europa, prevede due giorni di conferenze, laboratori e discussioni per Debian Developer, Maintainer, volontari, utenti e persone interessate. In parallelo con la conferenza, in una vicina area hacking si terrà un Bug Squashing Party. Per ulteriori dettagli si veda il DebConf Wiki.

Installer grafico per i netbook ARM

Frans Pop ha scritto sul suo blog del lavoro che ha fatto per portare l'installer di Debian su un netbook ARM prodotto da ChiTech. Dopo aver risolto qualche problema causato da alcune limitazioni del bootloader, è perfino riuscito a far funzionare l'installer grafico basato su X11.

Disponibile l'immagine QEMU per SH4

Per rendere più semplice il debug dei problemi con il port non ufficiale dell'architettura SH4, Aurelien Jarno ha fornito un'immagine SH4 da utilizzare con qemu. L'immagine ha alcune limitazioni: può usare soltanto 64MB e necessita dell'attuale versione di sviluppo di qemu.

Il ruolo dei ftpmaster Debian

lwn.net ha pubblicato un lungo articolo, disponibile gratuitamente a partire dal 15 Aprile, dedicato al ruolo degli ftp-master di Debian ed alla loro posizione unica se comparata alle altre distribuzioni. In base ad alcune spiegazioni e a una recente richiesta di volontari da parte del ftp-master Jörg Jaspert, l'articolo chiarisce gli incarichi e i problemi che un ftp-team si trova a fronteggiare.

Altre notizie

L'Atlantic Canada Open Source Showcase ha pubblicato un'intervista con Ben Armstrong dedicata al suo lavoro sul progetto Debian Eee PC.

Il DSA Martin Zobel-Helas ha annunciato che il Debian Project ha ottenuto quattro potenti macchine con architettura mips donate da Movidis. Due o tre di queste serviranno per i build daemon, il resto sarà accessibile agli sviluppatori come porter machine.

Christine Spang ha chiesto agli sviluppatori Debian elencati nella lista di chi offre una chiave di controllare i propri dati regolarmente. Inoltre ha aggiunto che è possibile iscriversi ai cambiamenti dell'elenco di persone che richiedono una chiave.

Sune Vuorela segnala il cosiddetto calo Eckhart: una diminuzione significativa nel numero di bug relativi a KDE.

Sylvestre Ledru dà un aggiornamento a proposito delle librerie di algebra lineare (come, ad esempio blas e lapack), che in Debian vengono utilizzate da svariati programmi numerici (quali OpenOffice.org Calc). Ha enfatizzato inoltre come tali pacchetti si interfaccino con le prestazioni ottimizzate di varie CPU (come SSE nelle differenti versioni).

Nuovi Developer e Maintainer

Nelle ultime due settimane, ben sette candidati sono stati accettati come Debian Maintainer: diamo il benvenuto nel progetto Debian a Joachim Wiedorn, Kai Wasserbaech, Gabriele Giacone, Ahmed El-Mahmoudy, Niels Thykier, Stephen Leake e Daiki Ueno!

Statistiche sui bug critici per il prossimo rilascio

Secondo l'unofficial RC-bugs count, la prossima release Debian 6.0 Squeeze è attualmente affetta da 445 bug critici, 108 dei quali sono già stati corretti nel ramo di Debian unstable. Dei rimanenti 337 bug critici, 53 dispongono già di una patch (che dovrebbe essere testata) e 21 sono invece etichettati come sospesi.

Se si ignorano dunque questi bug, così come i bug critici relativi ai pacchetti dei repository contrib o non-free, rimangono da correggere 196 bug critici perché sia possibile il rilascio.

Avvisi importanti del Debian Security Team

Di recente, il Debian Security Team ha diffuso degli avvisi riguardanti, tra gli altri, questi pacchetti: drupal6, php5, ikiwiki, spamass-milter, mediawiki, curl, moin, icedove, xulrunner e xpdf. Si consiglia di leggerli attentamente e prendere le misure adeguate.

Si noti, inoltre, che questa è solo una selezione di alcuni dei più importanti avvisi di sicurezza delle ultime due settimane. Se volete essere costantemente aggiornati circa gli avvisi di sicurezza rilasciati dal Debian Security Team, iscrivetevi alla security mailing list per gli annunci.

Pacchetti nuovi e degni di nota

I seguenti pacchetti sono stati aggiunti di recente, tra gli altri, all'archivio di Debian unstable:

Pacchetti orfani

Attualmente 594 pacchetti sono orfani e 139 sono in adozione. Date un'occhiata alle segnalazioni recenti per vedere se ci sono dei pacchetti che vi interessano, oppure guardate la lista completa dei pacchetti che necessitano del vostro aiuto.

Vuoi continuare a leggere DPN?

Aiutaci a creare questa newsletter: abbiamo bisogno di volontari che osservino la comunità Debian e segnalino cosa succede. Visita la pagina del progetto per scoprire come contribuire. Aspettiamo le tue mail all'indirizzo debian-publicity@lists.debian.org.


Per ricevere ogni due settimane nella propria casella di posta elettronica il notiziario, iscriversi alla lista di messaggi debian-news.

Sono disponibili edizioni precedenti di queste raccolte settimanali.

Redattori di questo numero di Debian Project News sono Jeremiah Foster e Alexander Reichle-Schmehl.
Traduzione di Giovanni Mascellani e Francesca Ciceri.