Debian Project News - 21 Settembre 2010

Benvenuti nel dodicesimo numero di quest'anno della DPN, la newsletter della comunità Debian. In questa edizione troviamo:

Linux Mint Debian Edition

Linux Mint, una distribuzione Linux il cui scopo è di produrre un sistema operativo moderno, elegante e comodo, contemporaneamente potente e facile da usare, ha rilasciato un'edizione basata su Debian. Questa nuova distribuzione di Linux Mint seguirà Debian testing, come base upstream più affidabile. Linux Mint sembra essere una distribuzione Linux molto popolare stando all'alto punteggio su DistroWatch.com, così come in base ad altre misurazioni non scientifiche. Indubbiamente ricevono un gran numero di commenti sul loro articolo sul blog riguardante la nuova distribuzione. In base alle prime impressioni d'uso questa edizione basata su Debian sembra una mossa vincente.

L'aggiunta di Linux Mint alla famiglia delle derivate di Debian è benvenuta e, nel caso in cui gli sviluppatori di Linux Mint desiderassero mettersi in contatto con Debian, certamente questi saranno calorosamente accolti dal Debian Derivatives Front Desk.

Seri bug software

Andreas Tille ha dato il via ad una breve discussione riguardante i bug dei programmi che non sono gravi di per sé, ma potrebbero causare gravi problemi alla vita di persone o a beni in certe condizioni. Ad esempio, il bug in questione coinvolgeva una gestione errata dei dati che avrebbe potuto indurre un medico a prescrivere ad un paziente medicine potenzialmente in grado di provocare reazioni fatali. Le risposte date dagli sviluppatori indicano che, anche se questi casi non sono esplicitamente menzionati nelle linee guida per la gestione dei bug, essi dovrebbero essere considerati critici per il rilascio, dunque ricevere eccezioni per il freeze ed eventualmente Debian Security Advisories se necessario. La risoluzione per il bug in questione è stata approvata per testing durante la giornata.

This week in Debian intervista Stefano Zacchiroli

Jonathan Nadeau ha pubblicato il primo numero del podcast This week in Debian! Il podcast è disponibile sia nel formato Ogg Vorbis che in quello MP3. In questo numero è stato intervistato il Debian Project Leader Stefano Zacchiroli a proposito dell'influenza di Debian all'interno dell'universo Linux e dei suoi legami con gli sviluppatori upstream e delle distribuzioni derivate. Stefano ha parlato inoltre del progetto Debian e della sua organizzazione ed in particolare dei compiti specifici del Debian Project Leader.

Congratulazioni, Jonathan, e grazie per il tuo lavoro! Non vediamo l'ora di sentire le nuove uscite del tuo podcast!

Terminato il servizio etch-backports

Alexander Wirt ha annunciato che il servizio backport per Debian Etch è stato rimosso dai server. Durante il ciclo di vita di etch-backports sono stati accumulati un totale di 508 diversi backport, per un totale di più di 2250 pacchetti binari per tutte le architetture Debian offerte agli utenti. In tutto i backport disponibili e i loro sorgenti occupavano 13Gb di spazio su disco sui mirror. Il team backport desidera ringraziare tutti i collaboratori e amministratori di mirror che, con il loro lavoro e il loro aiuto, hanno reso tutto questo possibile.

Bug critici per il rilascio della versione stabile

Gerfried Fuchs ha notato che il numero dei bug critici per il rilascio della versione stabile Debian 5.0 Lenny è sceso al di sotto della soglia di 900 e ringrazia tutti coloro che hanno aiutato a mantenere basso questo numero. Va notato che il numero assai elevato di bug critici per il rilascio nella versione stabile contiene anche una discreta quantità di falsi positivi (un esempio possono essere i bug riguardanti le compilazioni da sorgente fallite causate dal fatto che non sono presenti nella release stabile le nuove versioni del compilatore). In precedenza Gerfried ha scritto un articolo sul suo blog a proposito dell'utilizzo del Bug Tracking System. Se si desidera unirsi agli sforzi per mantenere pulito il Bug Tracking System, si consiglia di leggere tale articolo e di contattare Gerfried se dovesse sorgere qualche domanda.

Riavvio del progetto Debian Women Mentoring

Helen Faulkner ha notato che il progetto Debian Women Mentoring è ripartito. Le persone interessate ad essere mentori o ad avere un mentore contattino i coordinatori.

Sfatare i miti sullo stato di Ruby

Dopo aver sentito alcuni miti su come Ruby viene mantenuto in Debian, Lucas Nussbaum ha scritto riguardo alcuni dei miti su Ruby nel suo blog. Si va da quelli di cultura generale e la stabilità ABI, attraverso la necessità di dividere i pacchetti, ai problemi di performance e di portabilità fino alla comunicazione con gli sviluppatori upstream ed ai problemi di motivazione. Ha inoltre notato che a causa di questi problemi risulta difficile reperire nuove persone che entrino nel team di pachettizzazione di Ruby, che è a corto di membri.

In risposta a questo articolo iniziale, alcune persone si sono offerte volontarie per aiutare nella pacchettizzazione di Ruby, quindi Lucas ha aggiornato la relativa pagina del wiki perchè possa servire da guida.

Debian dà il benvenuto ai non sviluppatori

In accordo con gli Debian Account Manager, il Debian Project Leader Stefano Zacchiroli ha proposto una risoluzione generale volta ad accogliere anche i collaboratori che lavorano in aree diverse dalla creazione e manutenzione di pacchetti come membri a tutti gli effetti del progetto. Sebbene gli i Debian Account Manager siano già titolati a farlo e sebbene sia già possibile diventare Debian Developer senza mantenere pacchetti, questa procedura è stata usata di rado. In questo modo Stefano vuole lanciare un chiaro segnale, ovvero che il progetto Debian accetta e ringrazia tutti coloro che contribuiscono in aree diverse dalla pura e semplice cura di pacchetti. Questo obiettivo è già stato parzialmente raggiunto, infatti la proposta di Stefano ha avuto un discreto consenso in poco tempo. Comunque, il nome da utilizzare per indicare questi contributori non sviluppatori, così come l'eventuale possibilità di caricare pacchetti, sono ancora in fase di discussione.

Altre notizie

Stephan Gran ha scritto alcune note dal meeting dei Debian System Administrators avvenuto i primi di settembre a Monaco. Oltre ad alcune discussioni interne (ad esempio relative a monitoraggio e gestione delle configurazioni), questo ha anche portato ad una procedura per la gestione degli account guest sulle macchine debian.org.

Joerg Jaspert ha scritto una policy su come i Debian Developer possono cambiare il nome dei propri account.

Robert Millan ha annunciato la disponibilità dell'installatore grafico per GNU/kFreeBSD.

Raphaël Hertzog si è chiesto se il progetto Debian non dovrebbe avere una propria pagina ufficiale su qualche servizio di micro-blogging non-libero. Stefano Zacchiroli non è d'accordo, sulla base del fatto che non è possibile utilizzare un servizio proprietario senza approvarlo.

Christian Perrier ha indirizzato la sua gratitudine al Release Team ed ha incoraggiato qualunque sviluppatore, sia che i propri pacchetti siano sbloccati o no, ad inviare messaggi privati di ringraziamento ad ogni membro del Release Team per il loro fantastico lavoro.

Miriam Ruiz è riconoscente nei confronti del Release Team che ha accettato di sbloccare Gnash 0.8.8 in Debian Squeeze, che è di gran lunga l'opzione migliore rispetto al buggato 0.8.7. Tra le migliorie nella versione che sarà distribuita nel prossimo rilascio stabile di Debian, molti dei servizi di hosting video online funzioneranno, si potrà passare durante l'esecuzione fra i render Cairo, OpenGL, e AGG, e si potrà utilizzare l'accelerazione hardware.

Luca Falavigna ha ringraziato tutti (ed in particolare Moritz Muehlenhoff) per essersi presi in carico il problema di inserire bug di rimozione sullo pseudo-pacchetto ftp.debian.org, in modo da pulire pacchetti non utilizzati o buggati dall'archivio così da preparare il rilascio della prossima Debian Squeeze.

L'FTP Master Joerg Jaspert, in un breve resoconto dal meeting degli FTP Master che si è tenuto questo fine settimana, ha dato il benvenuto a Torsten Werner nel team. Buona fortuna e congratulazioni a Torsten!

Christian Perrier è lieto di annunciare che l'upload di Samba 3.5.4 su Sid è stato autorizzato dal Release Team. Egli comunque chiede agli utenti e agli amministratori di sistema di provare i nuovi pacchetti e segnalare i bug per fare in modo tale che questa versione in Squeeze sia di qualità.

Lucas Nussbaum ha aggiunto una interfaccia di ricerca dei bug alla pagina di Ultimate Debian Database. Questa interfaccia dovrebbe sostituire il tracker dei bug critici per il rilascio e fornisce inoltre molte altre funzionalità.

È stata rilasciata una nuova versione di klibc. Questo nuovo rilascio di klibc risolve un problema con ipconfig, necessario per l'avvio da rete, un metodo usato piuttosto spesso negli ambienti formati da ampi cluster oppure nel caso di installazioni Debian su vasta scala. ipconfig ha subìto numerose correzioni così da consentire un avvio da rete pù affidabile.

Nuovi Debian Contributors

Dall'ultimo rilascio di Debian Project News, una persona è stata accettata come Debian Developer e un'altra è stata accettata come Debian Maintainer. Un grande benvenuto a Luke Faraone e Andreas Beckmann nel nostro progetto!

Statistiche sui bug critici per il rilascio nella prossima versione di Debian

Secondo la statistica non ufficiale sui bug RC, la prossima versione di Debian 6.0 Squeeze è al momento affetta da 317 bug critici per il rilascio. Se si ignorano i bug facilmente risolvibili o in via di risoluzione, rimangono approssimativamente 126 bug critici da risolvere affinché sia possibile il rilascio.

È anche disponibile una statistica più dettagliata, così come alcuni suggerimenti su come interpretare questi numeri.

Bollettini di sicurezza importanti

Di recente, il Team per la Sicurezza di Debian ha diffuso degli avvisi di sicurezza riguardanti, tra gli altri, questi pacchetti: xulrunner, couchdbr, phpmyadmin (updated), cvsnt, samba, linux-2.6 e squid3. Si consiglia di leggerli attentamente e prendere le misure adeguate.

Si noti, inoltre, che questa è solo una selezione dei bollettini di sicurezza più importanti delle ultime settimane. Per essere costantemente aggiornati circa gli avvisi di sicurezza rilasciati dal Team per la Sicurezza, è necessario iscriversi alla mailing list degli annunci di sicurezza.

Pacchetti nuovi e degni di nota

Tra gli altri, i pacchetti seguenti sono stati aggiunti recentemente all'archivio di Debian:

Si noti che, a causa del freeze della futura Debian 6.0 Squeeze, l'ingresso di nuovi pacchetti è quasi cessato.

Pacchetti che necessitano di lavoro

Al momento, 492 pacchetti sono orfani e 129 possono essere adottati. Per vedere se ci sono dei pacchetti che interessano si possono consultare gli elenchi recenti oppure la lista completa dei pacchetti che hanno bisogno di aiuto.

Vuoi continuare a leggere la DPN?

Aiutaci a creare questa newsletter: abbiamo bisogno di altri scrittori volontari che osservino la comunità Debian e ci facciano sapere cosa sta succedendo. Visita la pagina del progetto per sapere come contribuire. Non vediamo l'ora di ricevere una tua email alla mailing list debian-publicity@lists.debian.org.


Per ricevere ogni due settimane nella propria casella di posta elettronica il notiziario, iscriversi alla lista di messaggi debian-news.

Sono disponibili edizioni precedenti di queste raccolte settimanali.

Redattori di questo numero di Debian Project News sono Richard Darst, David Prévot, Jeremiah C. Foster e Alexander Reichle-Schmehl.