Debian Project News - 18 Ottobre 2010

Benvenuti nel quattordicesimo numero di quest'anno della DPN, la newsletter della comunità Debian. In questa edizione troviamo:

Stato di Debian 6.0 Squeeze

Dopo il recente incontro a Parigi del Release Team, è stato pubblicato il verbale del meeting e l'annuncio di un aggiornamento del rilascio. Oltre alle modifiche della documentazione per le point release e le discussioni sul futuro dell'archivio volatile, uno dei punti più importanti del dibattito è stato il progresso del prossimo rilascio di Debian 6.0 Squeeze. Il team ha richiesto dei contenuti per le Note di rilascio, che dovrebbero documentare tutte le potenziali difficoltà che si possono incontrare durante un avanzamento di versione. È stato inoltre rilevato che tutte le transizioni sono state effettuate, individuando i seguenti problemi che attualmente bloccano il rilascio: un bug in udev che potrebbe causare inconvenienti durante l'avanzamento di versione (una patch è stata proposta nel frattempo); un problema nello script di preinstallazione di dash (una patch è stata proposta ed è al momento in esame); la necessità che debian-installer raggiunga il rilascio finale; la mancanza di documentazione appropriata riguardante l'installazione e l'aggiornamento di Squeeze nelle Note di rilascio e infine la necessità che l'archivio security supporti il nuovo formato sorgente 3.0.

Il Release Team spera quindi di vedere risolti questi problemi entro la fine di ottobre, cosa che permetterebbe il rilascio prima di Natale. Il comunicato sottolinea inoltre quanto il contributo di tutti sia necessario per realizzare questo obiettivo, contribuendo alla risoluzione dei bug ancora aperti, fornendo strutture per i bug squashing party, scrivendo le Note di rilascio o supportando le traduzioni.

Alcuni bug squashing party sono già stati annunciati per Parigi e Berna.

Avviato il nuovo servizio ask.debian.net

Con l'aiuto del progetto Shapado, alcuni membri del Progetto Debian hanno avviato un nuovo servizio rivolto agli utenti su ask.debian.net. Tale servizio consente di fare una domanda ed ottenere una risposta fornendo inoltre un sistema di classificazione per gli utenti. Ciò permette agli sviluppatori e agli altri volontari di entrare in contatto in modo semplice con la comunità.

Rilasciato l'aggiornamento di DebianEdu

Il Progetto DebianEdu ha rilasciato un aggiornamento di versione del suo Debian Pure Blend sviluppato per scuole ed altri ambienti di istruzione. Tra le novità introdotte è possibile trovare l'aggiornamento dell'installatore che abilita il supporto a nuovo hardware, oltre a correzioni a vari problemi e ad una migliore documentazione. Altri cambiamenti importanti sono stati introdotti con l'aggiunta di molti controlli Nagios per monitorare la salute del sistema, migliorando così site-summary e fornendo soluzioni ai problemi presenti in shutdown-at-night.

Nuova sezione sloppy backport per Debian Lenny

Gerfried Fuchs del Team Backports di Debian ha annunciato una nuova sezione dei backport per Lenny: lenny-backports-sloppy. Il loro utilizzo è simile a quello della normale sezione backport, ma c'è una sostanziale differenza nei contenuti. Mentre gli utenti dei backport normali possono non aggiornare fino al rilascio della successiva Debian stabile, senza incorrere in grossi problemi (poiché vi sono solo i backport della distribuzione immediatamente successiva), per quelli della nuova suite può essere necessario prendere qualche precauzioni, in quanto i backport non arrivano necessariamente dal ramo successivo, ma possono arrivare da quello ancora dopo. La nuova suite può quindi anche contenere pacchetti più recenti (ad esempio già del ramo unstable durante il freeze di testing). In sostanza permette di avere accesso alle versioni più aggiornate dei pacchetti; gli utenti non possono quindi semplicemente aggiornare al successivo rilascio stabile, ma dovranno quanto meno utilizzare anche i corrispondenti backport della suite normale per i pacchetti provenienti dalla suite sloppy.

Risoluzione generale sulla qualifica di membro del Progetto Debian

Dopo che il Debian Project Leader Stefano Zacchiroli ha presentato una risoluzione generale sui membri del progetto Debian che non si occupano di pacchettizzazione, si è attualmente in fase di voto in merito alla questione. Se la risoluzione passerà, gli Account Manager saranno chiamati a stabilire le procedure volte a valutare ed accettare questo tipo di contributori all'interno del progetto, dando loro pieno diritto di voto. In questa nuova categoria sarebbero inclusi, ad esempio, coloro che scrivono la documentazione e i traduttori.

In una notizia correlata, Enrico Zini del New Maintainer Front Desk ha inviato una mail del genere notizie da. Ha dato il benvenuto a Xavier Oswald come membro a tutti gli effetti del Front Desk e ha sottolineato che i candidati a Debian Developer dovranno avere, d'ora in avanti, una chiave GPG più forte. Infatti, secondo le recenti notizie dai manutentori dei keyring, l'uso delle chiavi DSA a 1024 bit è sconsigliato.

Immagine ibrida dell'installatore per dispositivi ottici e USB

Joey Hess ha scritto un articolo sul suo blog riguardo ad una ISO ibrida del debian-installer per dischi USB ed ottici. Sebbene da qualche tempo sia possibile avviare il debian-installer da chiavetta USB, la procedura per preparare una chiavetta USB avviabile in quel modo è piuttosto complicata. La nuova immagine ISO ibrida può essere sia masterizzata su CD che semplicemente copiata tal quale (con cat) su periferiche USB. È anche molto semplice aggiungere altri firmware. Joey inoltre rileva come a causa di problemi con i modelli jigdo, al momento venga creata solo una immagine ibrida minimale, ma fa anche notare che è molto facile rendere le attuali immagini adatte alle chiavette USB mediante il comando isohybrid dal pacchetto syslinux.

Sulle non-notizie di rimozione di pacchetti dal ramo testing di Debian

È un fatto degno di nota che un pacchetto, sia pure popolare come il browser web Chromium, venga rimosso o aggiunto al ramo testing di Debian? Secondo il Debian Project Leader Stefano Zacchiroli no: egli sottolinea come Chromium sia proprio un buon esempio di notizia non degna di nota. Chromium, infatti, era stato rimosso dal ramo testing di Debian, causando una certa agitazione mediatica e alcune critiche, poiché sembrava che non avrebbe fatto parte della prossima stable. Tuttavia, appena i bug critici sono stati corretti, il pacchetto è stato nuovamente ammesso in testing. Cosa che, secondo Stefano, è un'altra non-notizia.

Seguire le mailing list Debian attraverso servizi di micro-blogging

Valessio Brito ha annunciato la versione beta di un nuovo servizio che permette agli utenti delle piattaforme di micro-blogging di seguire le discussioni di svariate mailing list Debian. È possibile effettuare ricerche per tag, bug, conferenze o scritti specifici.

Campagna Four days per i Debian Mentee

L'attuale approccio al mentoring dei manutentori dei nuovi pacchetti, che non possono caricare i pacchetti autonomamente, è ben lungi dall'essere perfetto poiché non permette loro di fornire un feedback. Asheesh Laroia e Niels Thykier hanno cercato di trovare una soluzione. Come prima cosa hanno iniziato una campagna con lo scopo di assicurare che tutte le mail della lista debian-mentors ricevano una risposta entro quattro giorni. Il secondo passo prevede la revisione del servizio mentors.debian.net che consente ai manutentori di caricare i pacchetti in un sito centrale. debexpo non permetterà solo di caricare i pacchetti ed eseguire alcuni test limitati, ma consentirà ai manutentori e ad altri utenti di controllarli e commentarli. Ad ogni modo, è necessario ancora aiuto affinché il nuovo servizio possa essere messo online.

Chi sta usando Debian?

Vi interessa sapere perché le altre persone usano Debian? Nessun problema! Debian mantiene una lista di utenti Debian che va dalle istituzioni governative o educative fino a dozzine di aziende, sorprendentemente non tutte correlate all'IT. Fernando C. Estrada ha riassunto alcune voci e le rispettive motivazioni. Potete inviarci nuove segnalazioni via e-mail.

Perché le persone contribuiscono a Debian?

Perché le persone contribuiscono a Debian? Raphaël Hertzog, Debian Developer da molto tempo, ha cercato di rispondere a questa domanda ricorrente riassumendo che cosa spinge lui a contribuire a Debian: l'eccellenza tecnica, gli obiettivi ispiratori, il lavoro di grande impatto, il fatto di lavorare con persone fantastiche e che vengano riconosciuti i meriti.

Altre interviste della serie This week in Debian

Dall'ultimo numero di Debian Project News, sono state pubblicate tre nuove edizioni del podcast This week in Debian: con Ben Hutchings membro del team di manutenzione del kernel Debian; con Margarita Manterola a proposito del progetto Debian Women e con Neil McGovern, membro del team di rilascio Debian.

Altre notizie

Arnt Ove Gregersen ha creato una versione femminile della mascotte di DebianEdu/Skolelinux.

È stato segnalato sul sistema di tracciamento dei bug Debian, il bug numero 600.000. Sono stati pubblicati i risultati della scommessa sulla data di questo bug e sono state aperte le scommesse sulla data del bug numero 700.000.

Il Progetto Debian è stato invitato al meeting della Society for Neuroscience 2010 di San Diego e sarà presente con uno stand.

Il Debian Project Leader Stefano Zacchiroli ha nominato un altro Debian Auditor: Martin Michlmayr va ad affiancare Luk Claes. Stefano ha anche pubblicato il suo rapporto dal DPL del mese, in cui ha riassunto le sue attività recenti. In tale rapporto infatti elenca una serie di interviste e di interventi che ha tenuto, racconta come sono stati spesi i soldi delle donazioni e parla dei suoi rapporti con gli altri team di Debian.

Robert Millan scrive sul suo blog a proposito dell'integrazione ZFS nell'installatore Debian per kFreeBSD. Eccetto una patch per GNU Parted, tutte le altre patch necessarie per un filesystem root ZFS sono state accettate e inserite in Debian Squeeze. Robert ha anche reso disponibile per il download una versione dell'immagine dell'installatore Debian lievemente modificata.

Nuovi Contributori Debian

Dall'ultimo rilascio di Debian Project News, 5 persone sono state accettate come Debian Developer, altre 7 sono state accettate come Debian Maintainer e 13 hanno iniziato a manutenere pacchetti. Un grande benvenuto a Salvatore Bonaccorso, Jeffrey Ratcliffe, Deepak Tripathi, Michael Schutte, Ansgar Burchardt, Federico Ceratto, Tanguy Ortolo, Jonathan Yu, Mats Erik Andersson, Ryan Kavanagh, Stefan Bauer, Stuart Prescott, Andreas Noteng, Gustavo Panizzo, Julien Jehannet, Kevin Roy, Marek Brudka, Richard Holland, David Hannequin, John Feuerstein, Hans-Christoph Steiner, James Goppert, John Stumpo, Nicolas Bonnefon e Mònica Ramírez Arceda nel nostro progetto!

Statistiche sui bug critici per il rilascio nella prossima versione di Debian

Secondo l'interfaccia di ricerca dei bug di Ultimate Debian Database, la prossima versione di Debian 6.0 Squeeze è al momento affetta da 327 bug critici per il rilascio. Se si ignorano i bug facilmente risolvibili o in via di risoluzione, rimangono approssimativamente 130 bug critici da risolvere affinché sia possibile il rilascio.

È anche disponibile una statistica più dettagliata, così come alcuni suggerimenti su come interpretare questi numeri.

Bollettini di sicurezza importanti

Di recente, il Team per la Sicurezza di Debian ha diffuso degli avvisi di sicurezza riguardanti, tra gli altri, questi pacchetti: freetype, apr-util, subversion, moodle (updated advisory), poppler, postgresql-8.3. Si consiglia di leggerli attentamente e prendere le misure adeguate.

Il Team Backport ha diffuso avvisi di sicurezza per i seguenti pacchetti: subversion, postgresql-8.4, dovecot. Si consiglia di leggerli attentamente e prendere le misure adeguate.

Si noti, inoltre, che questa è solo una selezione dei bollettini di sicurezza più importanti delle ultime settimane. Per essere costantemente aggiornati circa gli avvisi di sicurezza rilasciati dal Team per la Sicurezza, è necessario iscriversi alla mailing list degli annunci di sicurezza (e alla mailing list backport).

Pacchetti nuovi e degni di nota

Tra gli altri, i pacchetti seguenti sono stati aggiunti recentemente all'archivio di Debian:

È bene notare che a causa del freeze dell'imminente rilascio di Debian 6.0 Squeeze l'accettazione di nuovi pacchetti è sostanzialmente cessata.

Vuoi continuare a leggere la DPN?

Aiutaci a creare questa newsletter: abbiamo bisogno di altri scrittori volontari che osservino la comunità Debian e ci facciano sapere cosa sta succedendo. Visita la pagina del progetto per sapere come contribuire. Non vediamo l'ora di ricevere una tua email alla mailing list debian-publicity@lists.debian.org.


Per ricevere ogni due settimane nella propria casella di posta elettronica il notiziario, iscriversi alla lista di messaggi debian-news.

Sono disponibili edizioni precedenti di queste raccolte settimanali.

Redattori di questo numero di Debian Project News sono Martin Zobel-Helas e Alexander Reichle-Schmehl.
Traduzione di Francesca Ciceri, Mark Caglienzi, Claudio Arseni e sanova.