Debian Project News - 14 Gennaio 2011

Benvenuti nel primo numero di quest'anno della DPN, la newsletter della comunità Debian. In questa edizione troviamo:

Freeze profondo di Squeeze

Neil McGovern scrive in una recente email: Seguendo il piano schematizzato nello scorso aggiornamento sullo stato del rilascio, al momento siamo in freeze profondo, ossia permettiamo di migrare in testing solamente ai pacchetti che risolvono bug RC. Il freeze profondo è una delle ultime fasi prima del rilascio di Debian. C'è ancora molto lavoro da fare per sistemare gli ultimi bug e scrivere documentazione e chiunque può aiutare. Controlla la pagina Cose nuove in Squeeze per esempio; e se trovi dei bug nell'installer, puoi aiutare segnalandoli o ancora meglio risolvendoli.

Debian Installer, rilascio 6.0 RC1

La prima versione candidata per il rilascio dell'installer di Debian Squeeze è stata pubblicata il 12 gennaio. Al suo interno molti problemi sono stati sistemati e sono stati aggiunti molti miglioramenti: migliori algoritmi per riconoscere il sistema operativo e le partizioni, nuovo hardware supportato, eccetera.

La lista degli errata raccoglie i dettagli ed un elenco completo dei problemi noti. Chiunque è incoraggiato e provare l'installer e segnalare i bug; le immagini di installazione ed ulteriori informazioni sono disponibili tra le pagine del Debian Installer.

Debian 6.0 Squeeze sarà rilasciata con un kernel Linux completamente libero

Come il progetto Debian ha già annunciato, l'imminente rilascio stabile Debian 6.0 Squeeze conterrà una kernel Linux completamente libero - realizzando così un obiettivo posto già dai tempi di Debian 4.0 Etch e 5.0 Lenny. Grazie al lavoro del Debian Kernel team e di vari sviluppatori di Linux, tutti i firmware non liberi sono stati separati; invece di essere parte integrante del kernel, questi file ora possono essere distribuiti separatamente e caricati dinamicamente quando necessari. Questo permette di avere un sistema completamente libero a chi lo desidera, permettendo allo stesso momento a coloro che non possono fare a meno dei firmware non liberi di utilizzarli.

Steve McIntyre, leader del team Debian per i CD, ha aggiunto che sono state create delle immagini CD non ufficiali che contengono i firmware non liberi (ma distribuibili), mentre l'installazione via USB supporta già da tempo il caricamento di firmware in modo dinamico. Ulteriori dettagli sono disponibili nel wiki Debian.

Il Debian Project Leader, Stefano Zacchiroli, ha anche scritto nel suo blog qualche dettaglio su questo cambiamento.

Formato interpretabile da una macchina per i file debian/copyright

Lars Wirzenius ha annunciato che la Debian Enhancement Proposal 5, che specifica una formato interpretabile da una macchina per le informazioni di copyright associate ad un pacchetto Debian, ha raggiunto lo stato candidate (candidato), che significa che il formato si è sostanzialmente stabilizzato e non sono più previste modifiche sostanziali: è pronto per essere usato.

La policy Debian prevede che i pacchetti software di Debian contangano informazioni sul copyright del codice sorgente utilizzato per generarli, ma non vi è l'obbligo di usare nessun formato particolare. Molti pacchetti utilizzando un formato testuale libero, dunque è molto difficile elaborare automaticamente le informazioni che contengono.

Pillole dal Debian Project Leader

Il Debian Project Leader, Stefano Zacchiroli, ha mandato una nuova email della serie pillole dal DPL. Oltre a menzionare vari talk ed interviste rilasciati, ha annunciato un nuovo contatto per i partecipanti ad eventi Debian: antiharassment@debian.org. Presto seguirà anche una policy contro le molestie per gli sprint Debian (basata su una bozza di un'analoga policy per la DebConf).

Stefano ha anche detto di aver approvato due sprint, uno per il Team Web (che si è già svolto) ed uno per il Team Security (nei prossimi giorni), così come molte altre attività di collaborazione tra distribuzioni; tra le altre, l'organizzazione di un incontro faccia a faccia tra diverse distribuzioni per discutere il tema dell'integrazione di applicazioni di terze parti, à la Software Center/App Store.

Ulteriore documentazione su Emdebian: componenti e filtri

Continuando la sua serie intermittente su Emdebian, Neil Williams ha descritto il concetto di componenti e filtri in Emdebian. Poiché i file di dati dei pacchetti della distribuzione Debian principale sono diventati troppo grandi per essere gestiti da sistemi embedded, Emdebian Grip suddivide i repository main di Debian in modo da minimizzare i dati in cache, in modo che i sistemi che non hanno bisogno (ad esempio) dei componenti Java non siano costretti a scaricare e tenere in cache i metadati relativi ai pacchetti Java. Neil ha anche spiegato in dettaglio ulteriori tecniche di filtraggio utilizzate da Emdebian.

Due nuovi tutorial di Debian Women

Il progetto Debian Women ha pubblicato due nuovi tutorial. Nel primo Gerfried Fuchs dà un'introduzione al sistema di tracciamento dei bug di Debian, includendo la spiegazione dei vari tag e l'uso delle informazioni di versione da parte del sistema.
Nel secondo tutorial, Enrico Zini introduce le varie sorgenti di informazione sui pacchetti Debian, partendo dai dati disponibili tramite i repository dei pacchetti, passando per debtags e vari strumenti di controllo dei pacchetti fino al sistema di tracciamento dei pacchetti.

Nuove interviste Questa settimana in Debian

Dall'ultimo numero delle notizie dal progetto Debian, cinque nuove uscite del podcast Questa settimana in Debian sono state pubblicate: con Asheesh Laroia, membro della Debian Mentor Community; con Dave Yates, autore del Lotta Linux Links Podcast; con George Castro, discutendo di Ubuntu come derivata Debian; con Jonathan Nadeau, a proposito delle ultime notizie su Debian e dell'imminente rilascio di Squeeze; e con Rhonda, membro del Team Webmaster di Debian, discutendo dell'aggiornamento per il sito di Debian pianificato per il rilascio di Squeeze.

Ci sono anche state due nuove interviste persone dietro Debian: con Mehdi Dogguy, che è diventato membro del team di rilascio di Debian appena un anno dopo esser diventato sviluppatore Debian, e con David Kalnischkies, one degli sviluppatori di APT, il sistema di gestione dei pacchetti di Debian. Nello spirito di queste interviste, c'è anche stata un'intervista persone dietro Debian al contrario con Raphaël Hertzog.

Altre notizie

Luca Capello ha annunciato che il meeting annuale generale di debian.ch, la rappresentanza ufficiale del progetto Debian in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein, si terrà il 31 gennaio ad Aareheim, nel centro di Berna.

Sjoerd Simons ha chiesto aiuto per il lavoro sul pacchetto Debian per PulseAudio.

Richard Darst ha segnalato il successo ottenuto dalla prima notte dei principianti Debian di New York, che è un meeting per tutti coloro che desiderano installare o configurare Debian per le proprie necessità. La prossima sessione molto probabilmente sarà in gennaio o febbraio; sono disponibili alcuni suggerimenti per la prossima edizione.

Alexander Wirt ha scritto sul suo blog che sono state aperte sei nuove mailing list su lists.debian.org:

Kumar Appaiah ha notato che il motore di ricerca Duck Duck Go ha messo a disposizione delle scorciatoie (i cosiddetti !bangs) per fare ricerche su vari siti Debian: !dpkg va su packages.debian.org, !dpts va su packages.qa.debian.org, e !dbugs va su bugs.debian.org.

Sandro Tosi ha scritto sul suo blog che bts-link ha una nuova casa. Infatti qualche settimana fa bts-link è stato spostato da merkel.debian.org a busoni.debian.org.

Christian Perrier ha fatto notare che le traduzioni francese e tedesca dei po-debconf hanno raggiunto il 100%. Le traduzioni russa, svedese, portoghese e ceca potrebbero farcela, mentre lo spagnolo probabilmente non ci arriverà questa volta.

Stefano Zacchiroli ha raccolto un po' di documentazione assortita in modo da rispondere alla domanda come si può contribuire a Debian?, e ha fatto riferimento alla pagina ufficiale del sito web su come contribuire ed al suo equivalente sul wiki e nelle FAQ. Ha anche messo in evidenza alcuni aspetti culturali meno documentati sulla vita tecnica, come il coordinamento su IRC o l'interazione con i responsabili dei pacchetti tramite il BTS.

Raphael Geissert ha annunciato il progetto Debian Automated Code Analysis (DACA), che esegue una serie di controlli sulla qualità del codice sorgente di tutti i pacchetti disponibili in Debian.

Nuovi contributori Debian

Dall'ultimo rilascio di Debian Project News, 5 persone sono state accettate come Debian Developer, un'altra è stata accettata come Debian Maintainer e 12 hanno iniziato a manutenere pacchetti. Un grande benvenuto a Didier Raboud, Benjamin Drung, Kåre Thor Olsen, Scott James Remnant, Jerome Marant, Gregor Jasny, Gildardo Adrian Maravilla Jacome, Cristian Henzel, Colin Darie, Anton Gladky, Lukas Gaertner, Yask Gupta, Michael Lustfield, Pjotr Prins, Monica Ramirez Arceda, Tim Weippert, Milan Kupcevic e Sven Eckelmann nel nostro progetto!

È nostro piacere dare un saluto speciale a Kåre Thor Olsen, che il nostro primo Debian Developer ufficiale che non mantiene pacchetti!

Statistiche sui bug critici per il rilascio nella prossima versione di Debian

Secondo l'interfaccia di ricerca dei bug di Ultimate Debian Database, la prossima versione di Debian 6.0 Squeeze è al momento affetta da 46 bug critici per il rilascio. Se si ignorano i bug facilmente risolvibili o in via di risoluzione, rimangono approssimativamente 20 bug critici da risolvere affinché sia possibile il rilascio.

È anche disponibile una statistica più dettagliata, così come alcuni suggerimenti su come interpretare questi numeri.

Bollettini di sicurezza importanti

Di recente, il Team per la Sicurezza di Debian ha diffuso degli avvisi di sicurezza riguardanti, tra gli altri, questi pacchetti: exim4; bind9; xulrunner; collectd; xpdf; tor; libxml2; wordpress; phpmyadmin; libapache2-mod-fcgid; openssl, nss, apache2, and lighttpd; dpkg; glibc (updated advisory); e mysql-dfsg-5.0. Si consiglia di leggerli attentamente e prendere le misure adeguate.

Il Team Backport ha diffuso avvisi di sicurezza per i seguenti pacchetti: tor, iceweasel, wordpress, exim4 e subversion. Si consiglia di leggerli attentamente e prendere le misure adeguate.

Si noti, inoltre, che questa è solo una selezione dei bollettini di sicurezza più importanti delle ultime settimane. Per essere costantemente aggiornati circa gli avvisi di sicurezza rilasciati dal Team per la Sicurezza, è necessario iscriversi alla mailing list degli annunci di sicurezza (e, separatamente, alla mailing list backport e alla mailing list volatile).

Pacchetti nuovi e degni di nota

Tra gli altri, i pacchetti seguenti sono stati aggiunti recentemente all'archivio di Debian:

È bene notare che a causa del freeze dell'imminente rilascio di Debian 6.0 Squeeze l'accettazione di nuovi pacchetti è sostanzialmente cessata.

Vuoi continuare a leggere la DPN?

Aiutaci a creare questa newsletter: abbiamo bisogno di altri scrittori volontari che osservino la comunità Debian e ci facciano sapere cosa sta succedendo. Visita la pagina del progetto per sapere come contribuire. Non vediamo l'ora di ricevere una tua email alla mailing list debian-publicity@lists.debian.org.


Per ricevere ogni due settimane nella propria casella di posta elettronica il notiziario, iscriversi alla lista di messaggi debian-news.

Sono disponibili edizioni precedenti di queste raccolte settimanali.

Redattori di questo numero di Debian Project News sono Francesca Ciceri, Jeremiah Foster, David Prévot e Alexander Reichle-Schmehl.