Debian Project News - 31 Gennaio 2011

Benvenuti nel secondo numero di quest'anno della DPN, la newsletter della comunità Debian. In questa edizione troviamo:

Debian 6.0 Squeeze sarà rilasciata questo weekend

Il Release Manager, Neil McGovern, ha annunciato come obiettivo per il rilascio di Debian 6.0 Squeeze il weekend del 5 e 6 febbraio. Debian 6.0 Squeeze finalmente giungerà al rilascio stabile! Gli ultimi lavori sono iniziati, compresi i preparativi per i release party in tutto il mondo!

Per chi stesse aspettando impazientemente il rilascio, news.debian.net fornisce un banner con conto alla rovescia. Poiché il processo di rilascio richiede tempo, i membri del progetto Debian vi aiuteranno ad ingannare l'attesa con commenti in diretta e raccontando aneddoti interessanti tramite la pagina ufficiale Debian su identi.ca.

Una cifra interessante è già stata resa nota: nei due anni di sviluppo di Debian 6.0 Squeeze sono stati chiusi 149.862 bug. Grazie a tutti per questo fantastico risultato!

Entra nel team DebConf

DebConf è la conferenza annuale della comunità Debian. Come ogni altra cosa in Debian, DebConf è completamente gestita da volontari. Organizzare una conferenza comporta molto lavoro: nessuna sorpresa, dunque, che il team DebConf sia alla ricerca di aiuto. Come scrive Richard Darst: DebConf è un enorme processo e ci sono molte cose che possiamo fare per aiutare. Le persone vanno e vengono e di solito sono oberate di lavoro dopo un anno o due — perciò saremmo felici di avere qualche nuovo membro nel team. Se hai nuove idee ci piacerebbe sentirle e discutere su come realizzarle e farle funzionare. E, tra l'altro, se hai deciso di contribuire a Debian e non sai come iniziare, questa potrebbere essere la scelta migliore!

Notizie dal team di sicurezza

Thijs Kinkhorst ha mandato alcune notizie dal team di sicurezza di Debian, con un resoconto del meeting tenutosi presso il Linux Hotel ad Essen, in Germania. Tra gli argomenti trattati: i miglioramenti nei metodi di lavoro del team, in particolare riguardanti la procedura di rilascio dei bollettini di sicurezza di Debian, riprogettata da zero; un supporto più longevo per la versione stabile di Debian, che resta ancora solo una proposta; ed il supporto di sicurezza anche per i backport. Il resoconto di Thijs cita molti altri argomenti interessanti come una versione Beta testing degli aggiornamenti di sicurezza, un file README.test da includere nei pacchetti per spiegare come testare la loro funzionalità e le problematiche riguardanti alcuni specifici pacchetti che sono difficili da gestire poiché comprendono molti sorgenti. L'email finiva con una richiesta di volontari disposti a collaborare. Ulteriori dettagli sono disponibili nel verbale completo del meeting.

In una notizia correlata, Simon Paillard del team Debian mirrors ha riferito delle novità per gli sponsor dei mirror Debian. Un elemento interessante è stata la sua richiesta di aiuto per fornire un numero maggiore di mirror ufficiali nell'archivio security. Si è mostrato particolarmente interessato per nuovi mirror ufficiali in Sudamerica, Asia ed Africa.

Sfatare i miti riguardo la (non) rimozione dei firmware in Debian

Considerando che il recente annuncio di Debian riguardo il rilascio di Debian 6.0 Squeeze con un kernel Linux completamente libero sembra essere stato ampiamente frainteso, lo sviluppatore Debian Alexander Reichle-Schmehl ha sfatato alcuni miti in merito alla (non) rimozione dei firmware. Per esempio, il fatto che Debian abbia rimosso tutti i file dei firmware dai suoi kernel. La risposta breve a questa affermazione è no. Debian non sarà installabile (ahimé) per molti utenti (risposta breve: ci sono immagini netinstall e tarball per altri supporti di installazione); Ah, ancora questi debianisti fanatici della libertà... (risposta breve: non è solo Debian).

Alexander ha anche spiegato alcune delle ragioni di tutto questo trambusto circa i file dei firmware non liberi ed ha consigliato alle persone che trovano difficoltà nel reperire le immagini non libere di ricordare solamente due parole: wiki e firmware, visto che tutto quello di cui si ha bisogno può essere trovato sulla pagina firmware del wiki di Debian.

Debian GNU/Linux aggiornata: rilasciata la versione 5.0.8

È stato rilasciato un nuovo aggiornamento per Debian GNU/Linux 5.0 Lenny. Questo aggiornamento per lo più aggiunge alla versione stabile, insieme ad alcune soluzioni a problemi seri, delle correzioni a problemi di sicurezza.

Rilasciato l'installatore Debian 6.0 RC2

La seconda release candidate dell'installatore di Debian Squeeze è stata rilasciata il 22 gennaio. Questa versione include alcune correzioni come, per esempio, la corretta configurazione della tastiera per molte lingue nell'installatore grafico.
L'errata raccoglie alcuni dettagli e una lista completa di tutti i problemi conosciuti. Gli utenti sono invitati a provare l'installatore ed a segnalare bug. I supporti di installazione e ulteriori informazioni sono disponibili sulla pagina dell'installatore Debian.

In una notizia correlata, Matthew Palmer ha annunciato delle immagini di test del debian-installer con supporto IPv6 (adatto per reti esclusivamente IPv6) e delle immagini di test con supporto per Wi-Fi Protected Access (WPA). Ha richiesto l'aiuto dei collaudatori per entrambe le immagini.

Installatore di applicazioni inter-distribuzione

Enrico Zini ha pubblicato sul suo blog un resoconto della sua partecipazione al meeting inter-distribuzione sull'installatore di applicazioni. Questo incontro, organizzato da Vincent Untz, si è focalizzato sui metadati (sia da pacchetti sia dagli utenti) e su come condividerli tra le distribuzioni, o almeno su come definire alcuni standard per tali metadati. Enrico ha presentato debtags e apt-xapian-index, due tra gli strumenti più potenti per gestire i metadati dei pacchetti in Debian. Come risultato del meeting, è in corso un piano per fissare le corrispondenze tra i nomi dei pacchetti nelle distribuzioni Linux.

È interessante osservare che i servizi e i progetti Debian come screenshot.debian.net (che fornisce le schermate dei programmi agli utenti ed alle interfacce di gestione dei pacchetti), il Debian Description Translation Project (in breve DDTP, per la traduzione delle descrizioni dei pacchetti Debian in altre lingue), o debtags (gestisce i tag dei pacchetti Debian per facilitare le ricerche) siano stati accolti e ammirati dagli altri rappresentanti.

Sulla mantenibilità di Ruby

La mantenibilità di Ruby è diventata nuovamente argomento di discussione dopo che due dei suoi storici responsabili hanno deciso di abbandonare la gestione dei pacchetti relativi a Ruby. Lucas Nussbaum ha spiegato alcuni dei problemi riscontrati che rendono difficile creare, per le distribuzioni, pacchetti relativi a Ruby e alle sue librerie. Spesso i problemi sembrano provenire dalle diverse necessità di sviluppatori e amministratori/distributori. L'argomento è stato discusso anche in un articolo su Linux Weekly News. Non è chiaro come la situazione evolverà, ma in ogni caso sono stati segnalati alcuni progressi. Entrambi i manutentori hanno anche affermato di essere disponibili a trasferire la gestione dei rispettivi pacchetti relativi a Ruby a nuovi volontari.

Notizie da Debian GIS

La mailing list per le discussioni generali sui sistemi d'informazione geografica (GIS) in Debian è stata spostata da Alioth a lists.debian.org. Come sempre lists.debian.org è anche aperta ad utenti non iscritti, ha un nome più generico e potrebbe attirare più utenti GIS e sviluppatori Debian per discutere di questioni importanti.

Il Debian GIS Blend ha definito un nuovo task SAR e Osservazione della Terra sulle proprie pagine che contiene una lista di pacchetti non ancora ufficiali che sono potenziali obiettivi per l'introduzione in Debian. Se si desidera, è possibile discutere di questo task o di altre idee sui pacchetti GIS rilevanti nella mailing list prima citata.

Da notare che Debian GIS mantiene anche i pacchetti relativi ad OpenStreetMap insieme al gruppo OpenStreetMap (pkg-osm su Alioth). Chiunque è invitato a partecipare!

Il progetto Debian a varie conferenze e fiere

Il progetto Debian ha annunciato che sarà presente a diversi eventi tra cui Cloud Expo Europe 2011 a Londra, Inghilterra, FOSDEM a Bruxelles, Belgio, SCaLE a Los Angeles, USA, CeBIT ad Hannover, Germania e al Chemnitzer Linux-Tage a Chemnitz, Germania.

Altre interviste della serie This week in Debian

Dall'ultimo numero di Debian Project News, è stata pubblicata una nuova uscita del podcast This week in Debian: un'intervista con Jonas Smedegaard a proposito di Freedom Box.

È stata anche pubblicata un'altra intervista della serie People behind Debian: con Michael Vogt, sviluppatore di synaptic e APT.

Altre notizie

Aurélien Jarno ha annunciato la nuova chiave dell'archivio debian-ports, che verrà usata per firmare l'archivio dei port non ufficiali.

Il blog Debian Administration ha pubblicato una guida su come installare una openvpn cifrata su Lenny ed una su come creare volumi dinamici con i device di loopback.

Mike Hommey ha scritto sul suo blog a proposito dei cambiamenti nell'archivio APT del team Mozilla di Debian, in cui sono disponibili versioni di test di svariati prodotti Mozilla (come Firefox 3.6 e 4.0).

Raphaël Hertzog ha constatato che a differenza di altre distribuzioni, Debian riesce davvero bene a eating its own dog food, vale a dire che sulle macchine della sua infrastruttura viene eseguita la propria distribuzione. Si è congratulato con il team Debian Systems Administration per il mantenimento di oltre 140 server che eseguono Debian.

Cyril Brulebois ha pubblicato Debian XSF News in cui riassume molti recenti eventi sulla pacchettizzazione di X.org in Debian.

Yves-Alexis Perez ha richiesto una dichiarazione crittografata numerica dalle autorità francesi. Il numero è 1101027 e ha anche eseguito una scansione dei documenti disponibili.

Nuovi contributori Debian

Dall'ultimo rilascio di Debian Project News, 3 persone sono state accettate come Debian Developer, un'altra è stata accettata come Debian Maintainer e 3 hanno iniziato a manutenere pacchetti. Un grande benvenuto a Kamal Mostafa, Scott Howard, Kai Wasserbäch, Vincent Legout, Christer Edwards, Rico Tzschichholz e Krzysztof Klimonda nel nostro progetto!

Statistiche sui bug critici per il rilascio nella prossima versione di Debian

Secondo l'interfaccia di ricerca dei bug di Ultimate Debian Database, la prossima versione di Debian 6.0 Squeeze è al momento affetta da 8 bug critici per il rilascio. Se si ignorano i bug facilmente risolvibili o in via di risoluzione, rimangono approssimativamente 5 bug critici da risolvere affinché sia possibile il rilascio.

È anche disponibile una statistica più dettagliata, così come alcuni suggerimenti su come interpretare questi numeri.

Bollettini di sicurezza importanti

Di recente, il Team per la Sicurezza di Debian ha diffuso degli avvisi di sicurezza riguardanti, tra gli altri, questi pacchetti: wireshark, libsmi, mydms, pimd, tor, dbus, request-tracker3.6, openoffice.org, hplip, linux-2.6, exim4 e freetype. Si consiglia di leggerli attentamente e prendere le misure adeguate.

Il Team Backport ha diffuso avvisi di sicurezza per i seguenti pacchetti: egroupware (removal), kvm (removal), request-tracker3.8 e openoffice.org. Si consiglia di leggerli attentamente e prendere le misure adeguate.

Si noti, inoltre, che questa è solo una selezione dei bollettini di sicurezza più importanti delle ultime settimane. Per essere costantemente aggiornati circa gli avvisi di sicurezza rilasciati dal Team per la Sicurezza, è necessario iscriversi alla mailing list degli annunci di sicurezza (e, separatamente, alla mailing list backport e alla mailing list volatile).

Pacchetti nuovi e degni di nota

Tra gli altri, i pacchetti seguenti sono stati aggiunti recentemente all'archivio di Debian:

È bene notare che a causa del freeze dell'imminente rilascio di Debian 6.0 Squeeze l'accettazione di nuovi pacchetti è sostanzialmente cessata.

Vuoi continuare a leggere la DPN?

Aiutaci a creare questa newsletter: abbiamo bisogno di altri scrittori volontari che osservino la comunità Debian e ci facciano sapere cosa sta succedendo. Visita la pagina del progetto per sapere come contribuire. Non vediamo l'ora di ricevere una tua email alla mailing list debian-publicity@lists.debian.org.


Per ricevere ogni due settimane nella propria casella di posta elettronica il notiziario, iscriversi alla lista di messaggi debian-news.

Sono disponibili edizioni precedenti di queste raccolte settimanali.

Redattori di questo numero di Debian Project News sono David Paleino, Francesca Ciceri, Jeremiah C. Foster, David Prévot e Alexander Reichle-Schmehl.
Traduzione di Antonino Arcudi, Claudio Arseni, Mark Caglienzi, Francesca Ciceri, Fabrizio Regalli e Luigi Toscano.