Debian Project News - 28 Febbraio 2011

Benvenuti nel terzo numero di quest'anno di DPN, la newsletter della comunità Debian. In questa edizione troviamo:

Rilasciata Debian 6.0 Squeeze

Circa due anni dopo l'uscita di Debian 5.0 Lenny, Debian 6.0 Squeeze è stata rilasciata il 6 febbraio 2011. Tra molti altri miglioramenti, il kernel Linux completamente libero distribuito in Debian è stato particolarmente apprezzato dalla Free Software Foundation (FSF).

Adam D. Barratt, coordinatore del team release, ha già annunciato una prima point release prevista per il mese prossimo e ha fornito consigli ai manutentori sui prossimi upload a unstable: si sta già pensando a Wheezy.

Nuovo design e altre notizie relative al sito web

Il nuovo aspetto dei siti web Debian è già visibile su alcune delle principali interfacce web del progetto. Gerfried Fuchs ha inviato un resoconto sull'ultimo sprint WWW durante il quale i membri del team hanno preparato questo nuovo design, selezionato e risolto alcuni bug segnalati per lo pseudo-pacchetto www.debian.org e discusso su altri argomenti, ad esempio se vi sia interesse ad usare un sistema diverso da CVS. Martin Zobel-Helas, membro del team DSA che ha lavorato attivamente perché tutto ciò si realizzasse, ha ringraziato il team per aver gestito la transizione verso il nuovo design proposto da Kalle Söderman in tempo per il rilascio di Debian Squeeze.

Backport per Squeeze più semplici per gli utenti

Alexander Wirt ha annunciato l'inizio della nuova generazione di backport. Agli utenti di Squeeze (e di Lenny) sarà offerta, infatti, una nuova versione dei pacchetti disponibili in testing (Wheezy) tramite squeeze-backports (e lenny-backports-sloppy). Ha inoltre spiegato ai manutentori come caricare i pacchetti per l'archivio backport. Un recente cambiamento introdotto in APT rende l'utilizzo out-of-the-box di squeeze-backports più semplice che mai, senza la necessità di configurare il pinning per i repository backport al fine di gestire gli aggiornamenti alle nuove versioni dei pacchetti installati da lì.

Volatile sostituito da una nuova suite di aggiornamenti

L'archivio di Debian Volatile è stato rimpiazzato da una nuova suite di aggiornamenti: a partire da questa release stabile (Squeeze), i pacchetti che venivano gestiti attraverso il repository Volatile entreranno a far parte della distribuzione ufficiale tramite la suite squeeze-updates. Anche i pacchetti aggiornati saranno inclusi nelle point release della stable, a seguito degli annunci pubblicati sulla mailing list debian-stable-announce.

Notizie dal Debian Project Leader

Il Debian Project Leader Stefano Zacchiroli ha inviato un altro resoconto notizie dal DPL. Nella mail ha descritto la collaborazione con altri (tramite per esempio il censimento delle derivate Debian o il meeting inter-distribuzioni) e la comunicazione con persone di altri progetti e le imprese (attraverso il suo recente intervento dal titolo Who the bloody hell cares about Debian?). Si è occupato anche del rapporto tra Debian e DebConf in questioni quali gli obiettivi pubblicati di recente, oltre a cercare volontari per l'organizzazione della DebConf.
Stefano è stato inoltre intervistato per il Linux Outlaws Podcast.

Decisioni e canali di comunicazioni di DebConf

Richard Darst ha scritto sul blog del sito Debian Administration a proposito dei vari canali di comunicazione dell'organizzazione di DebConf. DebConf è il gruppo che gestisce l'annuale Debian Conference. Nell'articolo vengono descritti i vari mezzi di comunicazione che il team DebConf utilizza, inclusi IRC, il wiki e le mailing list e si spiega in che modo ciascun canale sia utilizzato e come si possa contribuire.

La gestione del merchandising Debian

Vi siete mai chiesti da dove provengano le T-Shirt e l'oggettistica Debian? O come mettere le mani su una fantastica T-Shirt Squeeze? Bene, la risposta arriva dal team merchandising, che coordina il merchandising Debian per svariati eventi dove ci sia una rappresentanza di Debian. Luca Capello, conosciuto come Gismo, ha scritto a proposito del team merchandising per illustrare il loro operato. Si può anche dare un'occhiata a ciò che Debian offre.

Resoconto dal Debian Google Code-in 2010-2011

Ana Guerrero López ha scritto sul suo blog riguardo la partecipazione di Debian al Google Code-in di quest'anno. Nonostante la preparazione per il concorso sia iniziata piuttosto tardi e anche se erano poche le attività che non richiedessero l'installazione di Debian, abbiamo avuto un certo successo. Come afferma Ana: hanno partecipato circa 30 studenti e sono state completate 39 attività per lo più riguardanti traduzione, bug triaging e stesura di documentazione.

Altre interviste della serie This week in Debian

Dall'ultimo numero di Debian Project News sono state pubblicate due nuove uscite del podcast This week in Debian: un'intervista con Andreas Tille, del team Debian Med, a proposito dei Debian Pure Blends ed una con Raphaël Hertzog, co-manutentore di dpkg.

Sono state anche pubblicate altre due interviste della serie People behind Debian: con Mike Hommey, manutentore di Firefox/Iceweasel e con Maximilian Attems, membro del team del kernel.

Altre notizie

Il ventiquattresimo numero delle notizie assortite per sviluppatori è stato rilasciato e copre i seguenti argomenti:

Cyril Brulebois ha pubblicato il terzo, quarto, quinto e sesto numero di Debian XSF News, in cui riassume i molti eventi recenti riguardanti la pacchettizzazione di X.org in Debian — il caricamento della nuova versione nei rami experimental, unstable e stable; i test iniziali su Wayland; le richieste di rimozione per i driver non mantenuti; la preparazione di documentazione sulla gestione delle dipendenze tra il server X ed i driver e molto altro ancora. Ha infine ringraziato gli autori delle segnalazioni per i loro bug report.

David Paleino ha riportato che, dopo quasi sei anni dall'apertura del bug ITP originario, Code::Blocks è finalmente in Debian.

Nuovi contributori Debian

Dall'ultimo rilascio di Debian Project News, 2 persone sono state accettate come Debian Developer, un'altra è stata accettata come Debian Maintainer e 19 hanno iniziato a manutenere pacchetti. Un grande benvenuto a Stefano Rivera, Frédéric-Emmanuel Picca, Javier Merino Cacho, Pedro Ribeiro, Julien Viard de Galbert, Markus Schulz, Nik Lutz, Thomas Krennwallner, Qijiang Fan, Rafael Kitover, Andy Bailey, Andrey Rahmatullin, David Kalnischkies, Damian Johnson, Dmitry Eremin-Solenikov, Benoît Knecht, Nicolas Dandrimont, Alessandro Ghedini, Simon Ochsenreither, Julian Taylor, Pierre Saramito e Olaf van der Spek nel nostro progetto!

Bollettini di sicurezza importanti

Di recente, il team per la sicurezza di Debian ha diffuso degli avvisi di sicurezza riguardanti, tra gli altri, questi pacchetti: pcscd, postgresql-8.3, postgresql-8.4, and postgresql-9.0, cgiirc, vlc, tomcat6, openjdk-6, openssl, python-django, shadow, ffmpeg-debian, chromium-browser, phpmyadmin, openafs, telepathy-gabble, mailman, asterisk, moodle, pam-pgsql e avahi. Si consiglia di leggerli attentamente e prendere le misure adeguate.

Il team backport ha diffuso avvisi di sicurezza per i seguenti pacchetti: git e openafs. Si consiglia di leggerli attentamente e prendere le misure adeguate.

Si noti, inoltre, che questa è solo una selezione dei bollettini di sicurezza più importanti delle ultime settimane. Per essere costantemente aggiornati circa gli avvisi di sicurezza rilasciati dal team per la sicurezza, è necessario iscriversi alla mailing list degli annunci di sicurezza (e, separatamente, alla mailing list dei backport, alla mailing list degli aggiornamenti della distribuzione stabile o alla mailing list volatile, per Lenny, la precedente distribuzione stabile).

Pacchetti nuovi e degni di nota

Tra gli altri, i pacchetti seguenti sono stati aggiunti recentemente all'archivio di Debian:

Pacchetti che necessitano di lavoro

Al momento, 379 pacchetti sono orfani e 139 possono essere adottati: è possibile visitare la lista completa dei pacchetti che hanno bisogno di aiuto.

Vuoi continuare a leggere la DPN?

Aiutaci a creare questa newsletter: abbiamo bisogno di altri scrittori volontari che osservino la comunità Debian e ci facciano sapere cosa sta succedendo. Visita la pagina del progetto per sapere come contribuire. Non vediamo l'ora di ricevere una tua email alla mailing list debian-publicity@lists.debian.org.


Per ricevere ogni due settimane nella propria casella di posta elettronica il notiziario, iscriversi alla lista di messaggi debian-news.

Sono disponibili edizioni precedenti di queste raccolte settimanali.

Redattori di questo numero di Debian Project News sono Francesca Ciceri, Jeremiah C. Foster, Alexander Reshetov e David Prévot.
Traduzione di Luca Bruno, Mark Caglienzi, Andrea Mignini, Fabrizio Regalli e Dario Santamaria.