Debian Project News - 21 Luglio 2008

Benvenuti a questo settimo numero dell'anno in corso di DPN, il notiziario per la comunità Debian.
Alcuni degli argomenti trattati in questo numero:

Aggiornamenti sul processo di rilascio per Lenny

Luk Claes ha fornito aggiornamenti sul processo di rilascio relativo al prossimo rilascio stabile Debian 5.0 Lenny. Una parte importante è che, partendo dalla prossima settimana, il trasferimento dei pacchetti dal ramo unstable a quello testing verrà interrotto per concentrare tutti gli sforzi sul fixing dei bug residui. Racconta poi di diversi avanzamenti nel rilascio, che ha visto in buona forma, ma è un po' preoccupato per le pagine di qualificazione dell'architettura su wiki.debian.org, da cui si sono nuovamente perdute molte informazioni. Gli addetti ai port possono fornire informazioni circa lo stato su queste pagine, affinché risulti più semplice per il gruppo addetto al rilascio informarli dello stato tra le diverse architetture hardware.

A proposito di ciò Ana Guerrero ha informato circa lo stato di KDE e specialmente di quello dei pacchetti relativi a KDE4 nel prossimo rilascio di Debian.

Il Debian-installer potrà consentire il caricamento di firmware esterni

Joey Hess ha annunciato una nuova particolarità del Debian installer: A richiesta potrà avvenire il caricamento di firmware. Poiché taluni driver necessitano di caricare questi programmi binari sul dispositivo prima che questi possa funzionare, ma poiché questi firmare sono spesso incompatibili con le Debian Free Software Guidelines, qualcuno di questi dispositivi potrebbe venire adoperato solo dopo l'installazione di Debian e la configurazione della rete con l'aggiunta della sezione Debian non-free alle fonti dei pacchetti. Ciò potrebbe anche non funzionare se il driver avesse bisogno di se stesso per caricare il firmware necessario per il proprio funzionamento.

Grazie a questa caratteristica di recente introduzione adesso è possibile scaricare i file di firmware su un disco separato, quale una chiavetta USB. L'installer Debian allora caricherà automaticamente i file necessari. Inoltre ha indicato su Debian-CD i file zip e tarball che contengono tutto il firmware che Debian ha posto entro non-free.

Il modo migliore per effettuare il debug dei pacchetti

Theodore Tso si è interrogato su quale fosse il modo migliore per gestire il debug dei pacchetti che contengono dei dati aggiuntivi per semplificare il debug di programmi e librerie. Mike Hommey ha risposto che i file di debug possono venire installati nel percorso di quelli non-debug, facendoli precedere da /usr/lib/debug/ e, a seconda delle dimensioni dei dati di debug, separarli entro un pacchetto a se stante. Joerg Jaspert ha aggiunto che la priorità di questi pacchetti di debug potrebbe essere massima e che dovrebbero trovarsi nella stessa sezione del pacchetto genitore.

Necessita un aiuto per il sito web DebConf 8

Martin Ferrari ha chiesto aiuto per il sito web della prossima Debian Conference. Molti dati utili per chi viaggia sono andati smarriti. La cosa più importante, ha detto, è quella di ritrovare i dati perduti perché è difficile per un residente poter capire cosa gli stranieri possano aver necessità di sapere.

Come nominare i rilasci delle versioni Debian

Martin Krafft ha proposto di cambiare il modo con cui Debian battezza i propri rilasci. Ha proposto di aumentare il primo numero ad ogni rilascio ed il secondo ad ogni point release / r-release del ramo stabile che includa solo i pacchetti corretti. Quando i nuovi rilasci del ramo stabile comprendano nuove caratteristiche (come la neo arrivata Etch and a half) potrebbe prendere un cinque come secondo numero per evidenziare il mezzo aggiornamento. Lars Wirzenius ha ricordato che Debian ha introdotto lo schema attuale di denominazione delle versioni perché i venditori di CD temevano che vecchie confezioni potessero restare nelle vetrine dopo un nuovo rilascio. Altri avevano preferito uno schema di denominazione delle versioni classico due punti, ove il primo numero venisse aumentato ad ogni rilascio principale, altri ancora il terzo con il rilascio di bug fix ed il secondo con rilasci aventi nuove caratteristiche.

La gestione dei pacchetti non è sicura? - No.

Uno studio pubblicato recentemente che descriveva diversi attacchi a sistemi Linux impiegando la gestione dei pacchetti ha causato recentemente alcune discussioni. Poiché questo studio veniva genericamente giudicato essere un tentativo di catturare l'attenzione tramite sensazionalismo la conclusione è stata che esiste davvero un'unica lacuna: un potenziale attaccante potrebbe manipolare il dns e redirigere security.debian.org, sorgente degli aggiornamenti di sicurezza per Debian, ad una copia non aggiornata del server. Attualmente si pensa di aggiungere un timestamp firmato per prevenire questo genere di attacchi.

Altre notizie

Steve McIntyre ha pubblicato "bits from the DPL". Oltre alla descrizione di alcune modifiche da lui stesso apportate, già citate negli ultimi numeri di Debian Project News, ha anche informato della propria intenzione di avviare un'intensa collaborazione tra Debian e le sue derivate. Ne ha già contattate alcune, tra cui Linspire, Xandros ed Ubuntu.

Obey Arthur Liu ha fornito un'altra relazione circa lo stato della propria interfaccia grafica al gestore di pacchetti aptitude. Poiché pensa che le funzionalità di base siano già tutte presenti, elenca molte di quelle che mancano e vorrebbe aggiungervele.

Neil Williams ha riferito circa lo stato di Emdebian (per l'architettura ARM).

Olivier Berger ci ha detto di due video in lingua francese riguardanti il nono Meeting del Software Libero realizzati dallo sviluppatore Debian Lucas Nussbaum sugli argomenti Come e perché fornire un primo contributo a Debian e Processi di produzione ed infrastruttura di Debian sono disponibili.

Martin Borgert ha richiesto aggiornamenti e nuove traduzioni della Debian reference card.

Bastian Venthur ha rilasciato la versione 1.0 di reportbug-ng un'interfaccia grafica per le relazioni sui bug al Debian bug tracking system.

A partire dal prossimo rilascio, rsyslog sarà il daemon di sistema per la gestione dei log preferito, sostituendo syslogd e klogd.

Patrick Schoenfeld sta cercando dei tester per il pacchetto mantis.

Christian Perrier chiede con grazia ai manutentori dei pacchetti per modificare i templates di debconf, che vengono impiegati per porre domande durante la configurazione di un pacchetto, di coordinarsi con i traduttori.

Thijs Kinkhorst ha informato, di aver ribattezzato il pacchetto msttcorefonts ttf-mscorefonts-installer. Ha anche detto che gli stessi coninuano a perdere importanza, poiché è spesso possibile rimpiazzarli con i font forniti dal pacchetto ttf-liberation.

Importanti avvisi per la sicurezza di Debian

Il Debian Security Team ha rilasciato tra gli altri degli avvisi per i pacchetti bind9, bind8, vulnerabilità del DNS per mezzo della glibc, poppler, Iceweasel, MySQL, Gaim and ruby1.8. Leggeteli con attenzione ed adottate i dovuti provvedimenti.

Attenzione che si tratta soltanto dei più importanti avvisi per la sicurezza delle ultime due settimane. Se vi interessa venire aggiornati di tutti gli avvisi per la sicurezza emessi dal Debian Security Team, iscrivetevi alla nostra mailing list per gli avvisi riguardanti la sicurezza.

Pacchetti che richiedono del lavoro

Attualmente 486 pacchetti sono orfani e 123 sono in attesa di adozione. Leggete sui più recenti elenchi se ci fosse qualche pacchetto a cui siete interessati. Date un'occhiata su recent reports se ci fosse qualche pacchetto a cui siete interessati o l'elenco completo dei pacchetti che richiedono aiuto.

Volete continuare a leggere DPN? Aiutateci a creare questo bollettino. Ci servono ancora più scrittori volontari che osservino la comunità  Debian ed informino su cosa sta accadendo. Date un'occhiata alla nostra pagina HOWTO contribute per scoprire come essere d'aiuto. Attendiamo di ricevere vostre comunicazioni presso debian-publicity@lists.debian.org.


Per ricevere nella propria casella di posta elettronica questa newsletter, iscriversi alla lista di messaggi debian-news.

Sono disponibili edizioni precedenti di queste raccolte settimanali.

Redattori di questo numero di Debian Project News sono Meike Reichle e Alexander Reichle-Schmehl.
Traduzione di Daniele Venzano e Giuliano Bordonaro.