Notizie settimanali Debian - 13 Gennaio 2004

Benvenuti al secondo numero di DWN di quest'anno, la newsletter settimanale per la comunità Debian. Taran Rampersad ha relazionato circa l'usabilità di GNU/Linux, la sua libertà ed afferma che una delle bellezze di GNU/Linux è la sua personabilizzabilità. Con packages.debian.org un'altra importante parte dei servizi Debian è stata ripristinata e persino meglio di prima.

Perché si può accettare software non-free. Craig Sanders ha spiegato che la maggior parte di software tra quello non-free usa una licenza che non risulta confacente con le Linee Guida del Software Free di Debian (DFSG), proprio come la maggior parte della documentazione GNU non incontra spesso i requisiti di DFSG. Ha concluso che la maggior parte di questi pacchetti è "semi-free" e non vada da adesso in poi considerata come non-free software.

Bug Critici del kernel di Linux. Una nuova vulnerabilità critica è stata scoperta nel sistema di chiamata mremap(2), dovuta alla mancanza di boundary checks nei kernel delle serie 2.4 e 2.6. Per i kernel della serie 2.4 Marcelo Tosatti ha già rilasciato un kernel fixato e Debian ha emesso una comunicazione di sicurezza. Per i kernel della serie 2.6 il bugfix è nella versione 2.6.1, la serie di kernel 2.2 non ne è afflitta. mremap(2) rende disponibili funzionalità di ridimensionamento e spostamento attraverso lo spazio indirizzabile di processi in aree esistenti di memoria virtuale.

Sviluppi futuri per la creazione del CD Debian. Raphaël Hertzog ha affermato che creare CD con debian-cd non è più così facile come lo era con potato. Ha elencato alcune critche e concluso che debian-cd debba essere riscritto almeno parzialmente. Il nuovo progetto potrebbe reimpiegare molto del codice esistente, non sempre risulta necessrio buttarlo via. Nota anche che nel prossimo futuro non avrà abbastanza tempo per la riscrittura e sta cercando qualcuno che lo possa aiutare in ciò.

Nuova visione del Free Software. Anthony Kozar chiede alla comunità del Free Software di adottare una nuova immagine del creare software che non sia soltanto free ma che tutti gli utenti possano trovare semplice da usare ed incontrare le necessità dell'impiego personale e collettivo nel mondo di oggi. Tale sistema non può essere il clone del sistema esistente ma libero da trabocchetti o vincoli imposti da vecchi ed obsoleti paradigmi del computing.

Fondazione del Debian Perl Group. Joachim Breitner ha annunciato ufficialmente la fondazione del Debian Perl Group. La finalità include tra l'altro l'adozione di moduli Perl abbandonati, la documentazione e l'invito ad usare attrezzi come dh-make-perl, aiutare a correggere i bugs nei pacchetti Perl e conservare i pacchetti Debian Perl obsoleti con CPAN. Gli sviluppatori interessati sono invitati ad unirsi.

Debian e l'Osservatorio Open Source. Martin Michlmayr ha esaminato l'Osservatorio Open Source Europeo per scoprire quanto sia rappresentato Debian. Sembrerà strano ma LinEx è in fondo alla classifica. È giunto a suggerire di creare un elenco dei progetti del Free Software nella sezione "Resources" ed aggiungere lo Skolelinux agli elenchi dell'organizzazione.

Statistiche sull'uso del non-free. John Goerzen ha esaminato la classifica del gradimento per capire quanto venga impiegato il software non-free. Dall'esame dei dati è evidente che i cinque pacchetti piú popolari del non-free sono acroread, unrar, j2re1.4, e rar. Una buona metà dei pacchetti non-free vengono installati sui pc della gente, ma mai (o raramente) utilizzati.

Corretto Utilizzo degli Indirizzi Mail di Debian. Michael Banck ha inviato un sondaggio d'opinione sull'utilizzo corretto degli indirizzi @debian.org. Sembrerebbe che talune incertezze su alcuni usi di questi indirizzi ci siano sempre ed altre no. Gli Sviluppatori di Debian sono stati invitati a dire la propria, Michael illustrerà i risultati come pretesto per una ulteriore discussione.

Distinta delle Licenze non-free. Craig Sanders è tornato sulle proprie proteste sul fatto che molto software non-free venga di fatto chiamato "semi-free (i.e. può essere usato dai singoli) ed ha studiato il copyright di tutti questi pacchetti. Di 273 pacchetti soltanto 9 risultavano proprietari, 16 potrebbero essere DFSG-free ed il resto non incontra le Linee Guida del Debian Free Software (DFSG).

Discorso ai proprietari del Copyright di XFree86. Una parte del codice di XFree86 è soggetto a licenza non-free ed Anthony Towns ha tentato di chiedere ai proprietari dei diritti di cambiare la licenza del codice. Branden Robinson ha notato che ciò non riguarda propriamente XFree86, Mesa ad esempio impiega molto dello stesso codice. SGI in questo caso è proprietario dei diritti e Branden ha pensato che qualcosa che sia una quantità nota ad SGI possa essere molto prezioso.

E' uscito un nuovo BugWatcher. Mark Howard ha annunciato l'uscita di una nuova versione di BugWatcher, un applicativo grafico per leggere e scrivere i bug report. L'interfaccia al Bug Tracking System (BTS) è stata rimessa a nuovo. Intende velocizzare l'interazione con il BTS se uno é abituato ad usare l'interfaccia grafica. In ultimo l'applicativo dipende solo da Free Software.

Avanzamento nella Release di Sarge. Nathanael Nerode ha riferito dello stato di molti pacchetti importanti per sarge (glibc, GCC, GNOME 2, KDE 3, debian-installer, Apache etc.). I piú sono in uno stato relativamente buono ma alcuni richiedono un po di lavoro. Ha scritto che se i problemi con un certo numero di pacchetti fossero risolti, sarge per i386 potrebbe venir rilasciata in circa due settimane.

Piano di Conquista del Mondo. Guillem Jover ha spiegato i propri piani per prendere il controllo del mondo non-Debian ed ha reso disponobile un tool per convertire al volo qualsiasi distribuzione a Debian. Non convertire nel senso di sostituire tutti i pacchetti installati prima con quelli Debian equivalenti, ma installare un sistema di base o tarball e cancellare ogni traccia della precedente distribuzione.

Proposta di Tradurre Debconf. Dominique Devriese ha confrontato il modo in cui le traduzioni vengono gestite nei progetti di Debian e di KDE. Per KDE alcuni automatismi aiutano a scoprire le inesattezze nelle traduzioni nuove. Cosí ha proposto di implementare un sistema simile per Debian al fine di aiutare i traduttori.

Aggiornamenti per la sicurezza. Conoscete il tormentone. Accertatevi di avere aggiornato i vostri sistemi se aveste installato uno qualsiasi di questi pacchetti.

Pacchetti nuovi od importanti. I seguenti pacchetti sono stati aggiunti recentemente all'archivio Debian unstable o contengono aggiornamenti importanti.

Vi piacerebbe continuare a leggere DWN? Aiutateci a creare questa newsletter. Abbiamo bisogno di un maggior numero di scrittori volontari per osservare la Debian community e dare notizia di quanto vi sia di nuovo. Date un'occhiata alla pagina delle contribuzioni per scoprire come aiutarci. Ci aspettiamo di ricevere la vostra posta presso dwn@debian.org.


Per ricevere le notizie settimanali al tuo indirizzo di posta elettronica, iscriversi alla lista di messaggi debian-news.

Sono disponibili edizioni precedenti di queste raccolte settimanali.

Redattori di questo numero di Debian Weekly News sono Martin Helas, Michael Banck, Matt Black and Martin 'Joey' Schulze.