Debian Project News - 15 Agosto 2011

Benvenuti nel dodicesimo numero di quest'anno della DPN, la newsletter della comunità Debian. In questa edizione troviamo:

Debian nominata Migliore distribuzione Linux del 2011 e Distribuzione per server ad elevata produttività

TuxRadar recentemente ha confrontato le sei distribuzioni Linux più popolari in diverse categorie. È nostro piacere annunciare che Debian non soltanto ha vinto nelle categorie Personalizzazione, Comunità e Prestazione, ma ha vinto anche il premio complessivo di migliore distribuzione Linux del 2011! Siamo particolarmente contenti di avere vinto nella categoria comunità o, per citare TuxRadar: C'è qualcosa di superiore rispetto ai soli numeri per una comunità Linux.

Analogamente, Debian è stata nominata quale distribuzione per server ad elevata produttività da Carla Schroder su linux.com: Sono rimasta imbarazzata da Debian, che non ha mai bisogno di venire reinstallata, ma può essere sempre aggiornata, [..] comprende più pacchetti di ogni altra distribuzione, per cui è difficile non riuscire a trovare qualsiasi cosa si desideri soltanto impiegando un apt-get install. Molte grazie, Carla!

Pillole dal Gruppo Release

Neil McGovern ha spedito alcune Pillole dal Gruppo Release. Innanzitutto Neil ha spiegato che gli obiettivi per il rilascio sono aree di funzionalità che gli sviluppatori vorrebbero vedere come obiettivo per i prossimi rilasci, e dovrebbero essere specifici, misurabili, raggiungibili, realistici, tempestivi e non limitati solo ad una sola serie di pacchetti. In più, ogni obiettivo di rilascio deve deve un sostenitore per valutare i progressi. Un elenco degli obiettivi attuali è disponibile sulla relativa pagina wiki. Un altro argomento interessante discusso nel messaggio è lo sviluppo di CUT (Constantly Usable Testing) e di una versione rielaborata di Debian: Il Team di Rilascio nutre dei dubbi sul fatto che la creazione di una nuova suite sia il modo migliore per migliorare il processo di rilascio. Comunque alcuni aspetti della proposta CUT/Rolling sono interessanti, così il team di rilascio invita la gente interessata a portare avanti la suite. Neil ha descritto alcuni miglioramenti al ramo experimental di Debian, per evitare il rallentamento di nuove caratteristiche in unstable, oltre a diversi altri interessanti argomenti come la politica 0-day NMU, la qualificazione dell'architettura e il processo di rimozione dei pacchetti. Per una panoramica generale sul recente lavoro del Team di rilascio si può guardare la registrazione video di Pillole dal Team di Rilascio, registrato durante DebConf11.

Recenti migliorie a Debian GNU/kFreeBSD

Robert Milan ha scritto sul suo blog circa i recenti miglioramenti nel port di Debian al kernel di FreeBSD. Con il rilascio di Debian 6.0 Squeeze a febbraio era stata etichettata come un'anteprima della tecnologia, ricordando alcune limitazioni. Comunque molti notevoli miglioramenti sono stati realizzati da allora, compresa la disponibilità dell'installatore grafico, FUSE, partizioni del disco cifrate e connessione di rete senza fili. È anche possibile ora usare Debian GNU/kFreeBSD entro uno chroot sotto FreeBSD.

Nelle notizie relative, Robert ha anche richiesto collaudatori per il rielaborato supporto a ZFS del sistema di installazione.

Attività del progetto FreedomBox durante la DebConf11

Bdale Garbee ha scritto sul suo blog riguardo ad alcuni recenti progressi del progetto FreedomBox. Durante la DebConf11 a Banja Luka, alcuni sviluppatori di FreedomBox hanno lavorato insieme, correggendo diversi problemi: Bdale ha sviluppato freedom-maker, un gruppo di strumenti per costruire le immagini software di FreedomBox, e ora si può trovare sul repository git del progetto. Jonas Smedegaard ha proseguito a lavorare sullo strumento alternativo di pacchettizzazione, boxer. Grazie a Marvell, che ha fornito il codice sorgente, Bdale ha pacchettizzato due programmi in userspace necessari per configurare e controllare il firmware fornito per il chip wireless uAP che viene usato in DreamPlug: essi sono adesso disponibili entro Debian come uaputl e uapevent. Ancora sugli argomenti di DreamPlug, Clint Adams e Jason Cooper hanno lavorato per fornire supporto a DreamPlug per ritornare ad u-boot mentre Héctor Orón e Nick Bane hanno analizzato l'attuale stato delle patch di Marvell e Globalscale usate per sostenere il DreamPlug nei confronti del precedente e dell'attuale sorgente del kernel Debian. Mirsal Ennaime ha operato sulla tecnologia per la configurazione dei pacchetti (usando debconf e Config::Model) e ci sono state interessanti discussioni riguardanti l'identificazione e la gestione della sicurezza, riassunte sulla relativa pagina wiki. Per maggiori informazioni sul progetto FreedomBox visitate il sito web ufficiale o guardate la registrazione di Bdale FreedomBox Progress Report, consegnata a DebConf11.

Nuovo sito web per mentors.debian.net

Asheesh Laroia ha annunciato che è finalmente disponibile la nuova versione di mentors.debian.net. Il nuovo sito fornisce molte interessanti caratteristiche quali la possibilità di vedere la qualità dei pacchetti sulla pagina dei pacchetti e di ospitare commenti e notifiche via mail. Il sito è basato su un codice più manutenibile rispetto a quello vecchio e si caratterizza per un nuovo aspetto, che è lo stesso del sito Debian principale. Asheesh vuole ringraziare tutti coloro che hanno lavorato per tutto l'anno scorso per ottenere questo risultato: Jan Dittberner, Christoph Haas, Johnny Lamb, David Paleino, Andrey Rahmatullin, Kalle Söderman, Christine Spang, Arno Töll, Wolodja Wentland, Paul Wise e Serafeim Zanikolas.

Port di Debian su s390x

Aurelien Jarno ha scritto sul suo blog della nascita di un nuovo port Debian: s390x, la versione a 64 bit del port s390. Il port s390 è adesso dal punto di vista dell'indirizzo 31-bit (un solo bit viene riservato per l'estensione spazio dell'indirizzo da 24 a 31 bit), così il singolo processo viene limitato a soli 2 GB, spiega Aurelien. Ma poiché attualmente ci sono applicazioni che richiedono più di 2 GB (specialmente sui mainframe), il nuovo s390x può essere davvero utile. Aurelien ha già fatto il bootstrap dell'architettura, così adesso è stato iniziato un autobuilder e più del 65% di tutti i pacchetti è stato compilato. I problemi principali attualmente sono i pacchetti che non riescono a venire compilati dal sorgente a causa delle modifiche a linker, gcc-4.6 e curl. Per maggiori informazioni potete dare un'occhiata alla lista dei bug che bloccano il port s390x.

Integrazione di Emdebian Grip in Debian

Neil Williams ha spedito un interessante messaggio riguardante la possibile integrazione di Emdebian Grip entro Debian. Emdebian è un sottoprogetto ufficiale di Debian per far girare Debian su dispositivi embedded; la tendenza del progetto è quella di fornire dei pacchetti Debian minimizzati con lo stesso tipo di consistenza che Debian stessa offre, per venire installati su vari tipi di dispositivo. Una delle versioni Embedian è Emdebian Grip, che può essere descritto come la più piccola distribuzione Debian compatibile con i pacchetti ottimizzati. Durante DebConf11, hanno avuto luogo delle discussioni sull'integrare Emdebian Grip direttamente entro l'archivio principale Debian e sul suo processo di rilascio. L'integrazione potrebbe coinvolgere delle suite parallele (unstable-grip, testing-grip, stable-grip, ecc.) aventi un numero ridotto (e costituito da soli binari) di pacchetti. C'è anche un interessante messaggio sulla politica di Emdebian Grip. Per avere maggiori informazioni, leggete il dettagliato sommario della discussione.

Altre interviste

C'è stata una sola intervista People behind Debian: con Margarita Manterola, appartenente al gruppo Debian Women.

Altre notizie

Kenshi Muto ha annunciato un aggiornamento della ricompilazione dell'installatore Debian per Debian GNU/Linux 6.0 "Squeeze". Le immagini aggiornate sono disponibili sulla sua pagina archivio delle immagini. Queste immagini contengono un kernel versione 2.6.39 (bpo.2), aggiornamenti ai driver di controllo del disco come hpsa (con l'aggiornamento del kernel-wedge) e aggiornamenti dei pacchetti di firmware (come bnx2x). Le immagini sono disponibili sia per l'architettura i386 che per la amd64. Attenzione che si tratta di immagini non ufficiali e che si debbono usare solo se strettamente necessario.

Dominique Dumont ha annunciato che Perl 6 (AKA rakudo) è ora disponibile per la Debian unstable (e nel frattempo è stato anche accettato in testing). Dominique ha avviato lo sforzo di pacchettizzazione di Perl 6 per Debian dopo avere preso l'ispirazione da un talk tenuto da Gabor Szabo al FOSDEM, intitolato Usare Perl 6 oggi.

Alexander Wirt ha annunciato che ora sono disponibili le seguenti nuove mailing list:

I risultati delle elezioni SPI sono stati pubblicati: Jimmy Kaplowitz, Clint Adams e Robert Brockway sono stati eletti nel consiglio SPI. SPI (Software in the Public Interest) è un'organizzazione non-profit fondata per aiutare lo sviluppo di organizzazioni e distribuire hardware e software open; per maggiori informazioni su cosa sia SPI e cosa faccia, potete guardare lo SPI BoF, tenuto durante l'ultima DebConf.

Ansgar Burchardt ha annunciato che l'archivio Debian ora supporta la compressione xz sia per pacchetti sorgenti che binari. Comunque pacchetti del sistema base (ad esempio pacchetti con Priorità: required) e le loro dipendenze debbono usare gzip altrimenti debootstrap non riuscirebbe ad installare un sistema.

Jaldhar Harshad Vyas ha inviato un aggiornamento sullo stato del port Debian GNU/Minix. La notizia principale è che dpkg è stato portato con successo, mentre il bootstrapping iniziale è un po' difficoltoso, a causa di dipendenze circolari; ciò nonostante Jaldhar ha detto che una versione pre-alpha verrà distribuita in un mese.

Aigars Mahinovs ha pubblicato un'interessante immagine, ripresa in Banja Luka alla DebConf11, con gente vestita delle magliette ufficiali DebConf da DebConf3 sino a DebConf11.

Thom Holwerda ha scritto sul blog che AmigaOne X1000 sta per essere inviato ai beta tester, cui verrà consegnato con una scheda madre Nemo assemblata da Varisys, una società inglese. La buona notizia per gli utenti Debian è che Varisys ha Debian 6.0 Squeeze che gira sulla scheda Nemo.

Nuovi contributori Debian

Dall'ultimo rilascio di Debian Project News, 2 persone sono state accettate come Debian Developer, 7 altre sono state accettate come Debian Maintainer e 34 hanno iniziato a manutenere pacchetti. Un grande benvenuto a Timo Lindfors, Cristian Greco, Sébastien Villemot, Ruben Molina, Philipp Kaluza, Steve Conklin, Allison Randal, Miguel Landaeta, John Paul Adrian Glaubit, Mario Limonciello, Thadeu Lima de Souza Cascardo, Jérôme Sonrier, Sebastian Krzyszkowiak, Dave Walker, Sebastian Tennant, Julien Vaubourg, Laszlo Kajan, Peter Bennett, Karol M. Langner, Zhi Li, Nick Bane, Stefan Denker, Matthias Klumpp, Olaf Dietsche, Wolodja Wentland, Andy Spencer, Intri Geri, Arno Onken, Harlan Lieberman-Berg, Florian Reitmeir, Ben Webb, George Gesslein II, Melvin Winstrøm-Møller, Pirmin Kalberer, Muneeb Shaikh, Godfrey Chung, Olivier Girondel, Martin Ueding, Werner Jaeger, Julia Palandri, Karolina Kalic, Enas Giovanni e Michael Wildnel nel nostro progetto!

Bollettini di sicurezza importanti

Di recente, il team per la sicurezza di Debian ha diffuso degli avvisi di sicurezza riguardanti, tra gli altri, questi pacchetti: qemu-kvm, krb5-appl, opensaml2, mapserver, phpmyadmin, libpng, libsndfile, typo3-src, samba, squirrelmail, isc-dhcp, libxfont e freetype. Si consiglia di leggerli attentamente e prendere le misure adeguate.

Il team backport ha emesso avvisi per questi pacchetti: libapache2-mod-authnz-external, xml-security-c, opensaml2. Si consiglia di leggerli attentamente e prendere le misure adeguate.

Il team del rilascio stabile ha diffuso avvisi di aggiornamento per i seguenti pacchetti: clamav, clive. Si consiglia di leggerli attentamente e prendere le misure adeguate.

Il team volatile ha diffuso un avviso di sicurezza per il seguente pacchetto: clamav. Si consiglia di leggerlo attentamente e prendere le misure adeguate.

Si noti, inoltre, che questa è solo una selezione dei bollettini di sicurezza più importanti delle ultime settimane. Per essere costantemente aggiornati circa gli avvisi di sicurezza rilasciati dal team per la sicurezza, è necessario iscriversi alla mailing list degli annunci di sicurezza (e, separatamente, alla mailing list backport, alla mailing list degli aggiornamenti della distribuzione stabile o alla mailing list volatile per Lenny, la precedente distribuzione stabile).

Pacchetti nuovi e degni di nota

780 pacchetti sono stati aggiunti recentemente all'archivio di Debian. Tra gli altri:

Pacchetti che necessitano di lavoro

Al momento, 261 pacchetti sono orfani e 132 possono essere adottati; è possibile anche consultare la lista completa dei pacchetti che hanno bisogno di aiuto.

Vuoi continuare a leggere la DPN?

Aiutaci a creare questa newsletter: abbiamo bisogno di altri scrittori volontari che osservino la comunità Debian e ci facciano sapere cosa sta succedendo. Visita la pagina del progetto per sapere come contribuire. Non vediamo l'ora di ricevere una tua email alla mailing list debian-publicity@lists.debian.org.


Per ricevere ogni due settimane nella propria casella di posta elettronica il notiziario, iscriversi alla lista di messaggi debian-news.

Sono disponibili edizioni precedenti di queste raccolte settimanali.

Redattori di questo numero di Debian Project News sono Francesca Ciceri, Jeremiah C. Foster, David Prévot, Alexander Reichle-Schmehl, Alexander Reshetov e Justin B Rye.
Traduzione di Giuliano Bordonaro.